“Heritage Parts”: oggi ancora più ampia la linea di ricambi per vetture classiche



Il progetto condiviso tra Heritage e Mopar® propone a collezionisti e proprietari una selezione di ricambi originali per vetture d'epoca. Lanciato alla fine del 2019, oggi il catalogo di "Heritage Parts" si arricchisce di nuovi prodotti, alcuni in tiratura limitata.


 


Tra i molti progetti interessanti di Heritage – il dipartimento di Stellantis dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth – una menzione particolare merita certamente "Heritage Parts", la linea di ricambi per vetture classiche fedelmente riprodotti grazie alla collaborazione con Mopar®, il brand dedicato ad assistenza, ricambi e supporto al cliente per i veicoli del Gruppo.


 


Lanciato alla fine del 2019, il progetto è partito con i paraurti anteriore e posteriore della Lancia Delta HF Integrale e della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione, per poi proseguire con i paraurti anteriore e posteriore dell’Alfa Romeo 147 GTA ed un utile “car care set” con prodotti speciali per la cura delle auto storiche.


 


L’unicità della linea "Heritage Parts" risiede nel potersi avvalere di stampi e materiali originali, gelosamente custoditi all’interno del Gruppo, il che garantisce un’altissima qualità e il perfetto montaggio dei ricambi tanto da consentire alle vetture di poter circolare su strada nel pieno rispetto delle regole omologative.


 


Visto il successo dei primi prodotti commercializzati, "Heritage Parts" amplia oggi la sua offerta con sette lamierati specifici della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione: cofano, parafanghi e rivestimenti delle portiere diventano così parte integrante del catalogo di ricambi ufficiali dedicati alle vetture classiche. I lamierati vengono realizzati attraverso uno stampo ricavato da un processo di "reverse engineering", ottimizzato grazie alla scansione dell’esemplare di Lancia Delta HF Integrale Evoluzione appartenente alla collezione storica di Heritage. Il materiale utilizzato è l’acciaio a basso tenore di carbonio: la stessa lega del componente originale, migliorata con l'aggiunta della zincatura.


 


Oltre alle parti di ricambio riprodotte, nel catalogo fanno oggi il loro ingresso anche altri 31 componenti originali, disponibili in numero limitato e fino ad esaurimento scorte, destinati ai modelli Alfa Romeo GTV/Spider, Alfa Romeo GT, Alfa Romeo 147, Alfa Romeo 156, Fiat Coupé e Fiat Barchetta. In dettaglio si tratta di 10 centraline iniezione e 21 ricambi di carrozzeria suddivisi tra paraurti, parafanghi, portiere, portelloni e cofani. Sono tutti ricambi fondamentali per salvaguardare il valore collezionistico ed economico di queste vetture youngtimer e, vista anche la disponibilità limitata, il loro acquisto può rivelarsi un prezioso investimento per il futuro.


 


I prodotti della linea "Heritage Parts" sono ordinabili presso la Rete Autorizzata Stellantis oppure direttamente sul Mopar Store.

Commenti

  1. Ottima iniziativa, da tempo la seguo e probabilmente stanno un pò copiando dal mercato americano che, forte delle legislazioni all'acqua di rose, permette un floridissimo ed enorme (dati i suoi numeri) mercato delle parti di ricambio/elaborazioni legalizzate con industrie che producono di nuovo parti una volta introvabili.
    Così come il loro congresso ha salvato opere della cultura meritevoli, dovrebbero fare altrettanto per tutti questi modelli di auto iconici e storici.
    Ho letto che hanno ricostruito lo stampo del parafango della Delta scannerizzandolo al laser, posto che anche gli stampi si usurano, ma gli originali che fine han fatto? Rottamati? Mi auguro di no, non penso che abbiano problemi di spazi per quelli più significativi, certe linee di fabbricazione auto venivano rivendute a paesi terzi (come la Multipla in cina), ma non credo che queste vetture siano mai state fabbricate all'estero.
    Ultime domande:
    -Perchè farne solo pochi pezzi? Farne di più diminuendo i costi (anche nel tempo ammortizzandone lo sviluppo) fa schifo?
    -Le centraline disponibili sono semplicemente pezzi dell'epoca originali e quindi tra non molto sarà impossibile averne?
    I consiglierei ai vertici di insistere di più e pubblicizzarsi al meglio in questo nuovo settore perchè è promettente oltre che affascinante, ma questo a chi si occupa di numeri interessa poco, ma la passione conta sempre, un plauso alle nuove parti migliorate nella galvanizzazione, parti di una volta ma con materiali/trattamenti odierni.
    C'era un bel filmato dove presentavano i "nuovi" paraurti della Delta Integrale freschi di stampaggio, bellissimo rivedere nascere quei componenti, per chi è appassionato è come ritornare indietro a quei gloriosi anni.
    Seguite e supportate l'Heritage.

    RispondiElimina

Posta un commento

Facebook - Instagram - Google News - YouTube Matteo Volpe