Il rilancio di Alfa Romeo e Lancia saranno nel piano industriale di Stellantis



Stellantis sta definendo un piano decennale per sostenere la crescita di ognuno dei suoi 14 marchi. Lo ha detto Carlos Tavares ad Automotive News, ribadendo l’intenzione di rilanciare brand come l’Alfa Romeo e la Lancia. "Stiamo dando una prospettiva di 10 anni a ogni responsabile di marchio, in termini di pianificazione e finanziamento del prodotto", ha puntualizzato il manager.

"Amiamo tutti i brand e non si uccide ciò che si ama", ha spiegato Tavares. "E se li ami, dai loro una possibilità". "Quanti marchi hanno un finanziamento di 10 anni per organizzare la crescita? Questo stiamo dando loro". "Quindi hanno una possibilità. Se ce la faranno, li applaudiremo, se perderanno, vedremo cosa fare". Bisognerà, comunque, attendere qualche mese per avere maggiori dettagli: infatti, è intenzione del manager presentare il nuovo piano industriale di gruppo alla fine dell’anno. "Abbiamo bisogno delle giuste strategie, perché il mondo cambia velocemente. Ma ora stiamo partendo da una crisi, quindi stiamo prendendo il tempo necessario per preparare un piano strategico per il lungo periodo". La promessa, quindi, resta quella di un nuovo business plan, rivoluzionario e dirompente. 

Secondo Tavares, Stellantis "rappresenta la combinazione perfetta tra la forza di storiche Case automobilistiche e la mentalità aperta e flessibile di una squadra che vuole sposare il futuro, fare alcuni cambiamenti drastici e prendere decisioni molto coraggiose". In ogni caso, prima della presentazione del nuovo business plan "ci saranno degli annunci su iniziative che stiamo negoziando e realizzando con alcuni partner". Intanto, la Regione Basilicata è riuscita a definire un percorso per aprire al Mise un tavolo nazionale con la partecipazione di altre Regioni in cui operano stabilimenti del gruppo Stellantis e dell’intero comparto automotive. L’obiettivo è predisporre un programma di azioni volte a valorizzare l'impianto di Melfi e, soprattutto, a renderlo più competitivo e attrezzato per affrontare l’attuale situazione di crisi del settore automobilistico.

Commenti

  1. Ok quindi faranno un falso rilancio e poi addio a Lancia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che Luca Napolitano ha una bella responsabile e deve presentare un progetto con le palle

      Elimina
  2. A pelle non ho fiducia in Stellantis. Hanno molto da lavorare anche in credibilità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io, però almeno questi dicono che il piano di rilancio è di 10 anni. Quelli di FCA erano di 4 anni, quindi su questo sono più credibili, è più probabile

      Elimina
    2. Quello sicuramente, ma devono dimostrare che quello che dicono fanno. Veniamo da un periodo in cui in FCA dicevano una cosa e ne facevano un altro. La gente non ha più fiducia e questi devono dimostrare che le cose sono cambiate. L'unico modo è farlo con i fatti. Al momento Imparato non mi dice nulla. Anche Marchionne parlava così di Alfa, e oggi abbiamo due modelli che in due in tutta Europa vendono meno della Ypsilon

      Elimina
  3. Tavares non parla mai di Fiat, Francois è sparito...

    RispondiElimina
  4. Sto piano prima doveva essere presentato in estate, poi tra fine 2021 e inizio 2022...ora fine anno... Quando lo presentano fatemi un fischio e facciamo prima

    RispondiElimina
  5. per me se la prendono comodo perché vogliono farle apparire super tecnologiche, quindi elettriche.... non vendono tanto per ora l'elettriche, poi ultimamente si è lamentato dei costi di quest'auto voluto dai piani alti, parlando anche del costo del lavoro...in casa italiana stanno riducendo tutti i costi, hanno tolto la mensa in alcune fabbriche anche e si è lamentato del costo elevato delle tasse...ha fatto bene la fiat a vendersi all'estero, costa di meno a investire dall'estero.
    tra 2 anni per me parte la condivisione dei pianali ds,vedremo come distribuiscono il lavoro e le belve su strada....

    RispondiElimina
  6. Peccato che hanno cancellato i restyling di Giulia e Stelvio

    RispondiElimina
  7. Si fra qualche anno i marchi Italiani entrano nel libro di storia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno sto sito chiude una volta per tutte

      Elimina
    2. Ho fatto dei disegni per rifare la Thesis secondo dettami di stile più sportivi. Non dico di interpretarla alla lettera, ma l'idea di base a mio avviso è buona. Se può interessare contattatemi, sono anche su Facebook. Saluti.

      Elimina
    3. È un po' dura contattare uno sconosciuto su Facebook

      Elimina
  8. Il rilancio nel burrone.... Lancia e finita da anni Alfa agonizzante. Meglio lasciare un buon ricordo del passato e finirla di tirare a campare

    RispondiElimina
  9. Tirare a campare non mi pare. FCA con i dovuti tagli e ristrutturazioni adesso guadagna. Bilancio positivo. Ma gli investimenti devono essere continui non spot. E poi non credo si riescano a battere i tedeschi restando ingabbiati nella "loro "Europa 😊😊

    RispondiElimina

Posta un commento

Facebook - Instagram - Google News - YouTube Matteo Volpe