FIAT E.S.V. 2000




Gli E.S.V. (Experimental Safety Vehicle) furono prototipi costruiti in seguito ad un concorso bandito dall'NHSB (Ente nazionale per la sicurezza) americano. La maggiore difficoltà del progetto consisteva nella resistenza della vettura alle prove d'urto senza raggiungere pesi enormi. Per questo i veicoli venivano divisi in diverse categorie di peso, in libbre.


La ESV 2000 era una cinque porte derivata dal modello 128, motore e trazione anteriori, cilindrata di 1290 cc. e peso di 1165 kg, circa 360 kg in più rispetto alla berlina di serie. Questo prototipo servì come studio sulla relazione tra stile e sicurezza per evidenziare eventuali contrasti ed incongruenze. Dal punto di vista stilistico si distingueva per la accentuata curvatura del parabrezza, pensata per tenere i montanti anteriori nella stessa posizione di quelli della berlina di serie e per il rigonfiamento sul tetto all'altezza dei montanti centrali per inserirvi una centina che li collegasse e che agisse anche da roll-bar.

Commenti