Nuova Fiat Uno Ciao per dire addio al mercato Brasiliano



La parola Ciao, in italiano, è un saluto a due vie: può essere usata sia per salutare qualcuno che per dire addio. Per questo Fiat ha capito che non c'era modo migliore per denominare la serie speciale d'addio della Fiat Uno, la cui produzione termina dopo 37 anni di storia. Uno Ciao è una serie speciale limitata di 250 unità in onore di un'icona dell'industria automobilistica brasiliana. Prodotta ininterrottamente dall'agosto 1984 al Betim Automotive Pole (MG), la Fiat Uno accumula 4.379.356 unità prodotte. "Nei suoi 37 anni sul mercato, Uno è diventata un'icona e ha segnato la vita di milioni di brasiliani. Per tutto ciò che rappresenta per il marchio e per la storia dell'industria automobilistica, il suo addio dovrebbe essere all'altezza , ma in un clima di festa. La Uno è stata la vettura Fiat più venduta in Sudamerica, oltre ad essere stata pioniera sotto molti aspetti lungo tutta la sua traiettoria. È proprio questa vocazione all'innovazione e alla modernità che manterremo viva nel gamma attuale e futuro di Fiat, senza dubbio, onoreremo l'eredità di questa icona. Ecco perché non diciamo "arrivederci", ma "ciao"", rafforza Herlander Zola, direttore del marchio Fiat Sud America e delle operazioni commerciali Brasile. La serie speciale è numerata con uno stemma che identifica l'unità e segna l'addio dell'auto più amata dai brasiliani. L'ambientazione è unica, per onorare appassionati e collezionisti. Tutte le unità sono verniciate esclusivamente Silverstone Grey, con tetto verniciato nero, specchietti retrovisori esterni e spoiler posteriore. Le porte hanno maniglie nel colore del veicolo e un adesivo laterale con il nome Uno Ciao accompagnato dalla frase "LA STORIA DI UNA LEGGENDA". Il look sorprendente è completato dagli esclusivi cerchi in lega scura da 14 pollici e dal logo UNO in colori italiani a sinistra del cofano del bagagliaio. All'interno Uno Ciao adotta un pattern più scuro e una finitura bicolore in toni chiari sulle portiere e nella fascia centrale che attraversa la plancia. Su di esso c'è la targhetta numerata, da 001 a 250, che misura ancora più esclusività. In evidenza anche i sedili con una finitura unica e il bracciolo per il sedile del conducente. Uno Ciao è un regalo per tutti coloro che, in qualche modo, hanno visto Uno partecipare alla loro vita.

L'elenco delle dotazioni, uno degli attributi storici del modello, rimane lungo. E' presente aria condizionata, servosterzo, quadro strumenti con schermo LCD, computer di bordo, impianto audio con radio bluetooth e ingresso USB, doppio airbag, serrature anteriori e alzacristalli elettrici con un tocco e antischiacciamento, gancio universale per il fissaggio di un bambino sedile (Isofix), tergilunotto, lavavetri e sbrinatore, freni ABS con EBD, cintura di sicurezza a tre punti e poggiatesta per tutti gli occupanti, sedili posteriori sdoppiati e ribaltabili. Sul tetto, Uno Ciao ha l'esclusivo vano portaoggetti superiore con specchietto centrale aggiuntivo, ideale per monitorare bambini e animali sul sedile posteriore. In questi 37 anni Uno ha svolto un ruolo cruciale per il business della Fiat nel Paese. Divenne presto sinonimo di forza, versatilità, efficienza e affidabilità, conquistando generazioni di clienti e consolidando il proprio posto nella storia.

Commenti

I più letti della settimana