Passa ai contenuti principali

AL CES 2022 CITROËN ESPONE LA SUA VISIONE INNOVATIVA DELLA MOBILITÀ CON DUE PROPOSTE FORTI: IL CONCEPT CITROËN AUTONOMOUS MOBILITY VISION E CITROËN AMI






Al centro dell'esperienza Stellantis, dal 5 all'8 gennaio, al CES 2022 (Consumer Electronic Show) di Las Vegas, l’evento più importante di elettronica, tecnologia e innovazione, Citroën è orgogliosa di presentare la sua visione della mobilità di oggi e di domani con due importanti innovazioni: Citroën Skate e Citroën Ami.

Citroën ha scelto di esporre lo Skate del suo audace concept di mobilità autonoma e condivisa, Citroën Autonomous Mobility Vision. Questo concept associa una piattaforma tecnologica autonoma, the Citroën Skate, ad alcuni Pod dedicati a differenti servizi e utilizzi e progettati da alcuni partner (autorità locali, società di servizi) e offre agli utenti la possibilità di essere trasportati da un punto all'altro della città, vivendo un'esperienza unica a bordo.

Anche Citroën Ami sarà al centro dell’attenzione, nella sua versione My Ami Pop, dallo stile divertente e sportivo. Accessibile, elettrico, ultracompatto e agile, Ami risponde alle nuove esigenze della micro-mobilità e completa la gamma Citroën di veicoli elettrici per privati e per professionisti.

 


Il concept di mobilità autonoma Citroën Autonomous Mobility Vision e Citroën Ami sono arrivati a Las Vegas per sorprendere e sedurre il pubblico del CES, mostrando tutto il savoir-faire e l'innovazione con cui Citroën risponde alle sfide della mobilità attuali e future.


La mobilità urbana sta cambiando rapidamente. Di fronte alle sfide poste dalla riduzione della loro impronta di carbonio, le grandi metropoli limitano l'accesso ai veicoli più inquinanti. Da qui l'assoluta necessità di ideare soluzioni di mobilità sostenibile che siano pertinenti e adatte alle esigenze degli utilizzatori, alla ricerca di veicoli più rispettosi dell’ambiente, più sicuri e più accessibili.


Per Citroën, la mobilità del futuro può essere sostenibile, condivisa, autonoma e connessa. Il suo concept, Citroën Autonomous Mobility Vision, incarna perfettamente questa filosofia e offre agli utenti spostamenti su misura con esperienze e servizi associati. Grazie a Citroën, gli utenti non devono più concentrarsi sulla guida, ma possono beneficiare del tempo a loro disposizione durante il trasferimento e godersi l’esperienza di viaggio.


Ami fa parte integrante della strategia di elettrificazione di Citroën e ha trovato il suo posto nel mercato della micro-mobilità, creando un nuovo segmento: quello del quadriciclo elettrico biposto ultracompatto, accessibile per età e prezzo, protettivo, un’alternativa alle due ruote e ai trasporti pubblici. Multiuso, viene condiviso in famiglia quando gli adolescenti accettano di prestarlo ai loro genitori.

«Gli spostamenti fanno parte integrante della nostra vita sociale e professionale, al punto che tutto il nostro ambiente è strutturato intorno ai trasporti. È fondamentale anticipare le esigenze di mobilità di domani. Ecco perché la mobilità elettrica e quella autonoma sono al centro delle nostre riflessioni e dei nostri progressi tecnologici. Il nuovo concept Citroën Autonomous Mobility Vision potrebbe ridefinire il contesto degli spostamenti urbani: condivisi, elettrici, autonomi e connessi.

Quanto ad Ami, questo piccolo fenomeno di mobilità elettrica ha già conquistato oltre 14.000 clienti in Europa sin dal lancio a metà del 2020 e sta creando un nuovo segmento, tra le due ruote e l'automobile. Risponde così a nuove esigenze e soddisfa una nuova generazione di clienti alla ricerca di mobilità e di libertà individuale, in particolare adolescenti e giovani adulti.»

Vincent Cobée, Direttore Generale di Citroën

IL CONCEPT «CITROËN AUTONOMOUS MOBILITY VISION» PREFIGURA LA MOBILITÀ URBANA AUTONOMA CONDIVISA DI DOMANI


Con il suo concept Citroën Autonomous Mobility Vision, Citroën anticipa le esigenze della mobilità urbana di domani e mette tutta la sua competenza tecnologica al servizio del benessere degli utenti, nel rispetto dell'ambiente e ottimizzando le condizioni del traffico in città.


L’obiettivo di questo concept autonomo open-source è di rendere più fluida la circolazione in città in modo inventivo e di fornire agli utenti un'esperienza originale e rilassante in cui non devono fare altro che lasciarsi trasportare. Per ottimizzare il traffico urbano, una flotta di robot autonomi e interconnessi, i Citroën Skates, dissociati dai Pod che trasportano, viaggeranno su corsie dedicate perfettamente integrate nel paesaggio urbano. Gli Skate sono vettori di mobilità che permettono ai vari Pod, creati da diverse società di servizi, di posizionarsi sulla loro piattaforma. Così, gli utenti possono avere accesso al servizio che desiderano 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e approfittare, ad esempio, di un ambiente rilassato per leggere un libro, guardare un video, ascoltare musica sorseggiando un drink o ancora praticare sport mentre si spostano da un luogo all’altro.


Questa soluzione autonoma condivisa comporta una serie di vantaggi. Permette di decongestionare il traffico delle grandi metropoli, di ridurre la loro impronta di carbonio perché è elettrica e inoltre è adatta a molteplici utilizzi e molto meno costosa di un veicolo autonomo individuale.


La diffusione di quest’approccio si basa quindi su un uso ottimale delle risorse che compongono l'intero ecosistema: Pod, Citroën Skates, corsie dedicate, gestione della flotta.

CITROËN AMI, OGGETTO DI MOBILITÀ SOSTENIBILE UNICO, CHE STA RISCUOTENDO UN CRESCENTE SUCCESSO IN EUROPA

Ami incarna perfettamente i valori di Citroën, che sono l’innovazione, un forte impegno nelle sfide sociali e la volontà di offrire una mobilità senza emissioni di CO2.


Quest’oggetto di micro-mobilità ha creato un nuovo segmento di mercato grazie alle sue caratteristiche distintive, tra cui la sua accessibilità (si guida a partire dai 14 anni, ad esempio in Francia e in Italia), il suo prezzo, le sue dimensioni compatte che lo rendono facile da guidare e da parcheggiare e permettono di trasportare due persone l’una accanto all’altra, la sua ricarica facile in sole tre ore con una semplice presa da 220V, il suo aspetto protettivo (contro gli urti e le intemperie) e la sua personalità accattivante.


Citroën Ami è un vero fenomeno popolare. Lo dimostra l’estesa comunità di fan che si è creata in pochi mesi, con i clienti che esprimono le loro opinioni sui social network, condividono le loro esperienze o propongono idee su come personalizzare Ami. Il successo di Ami in Europa ha superato le nostre aspettative: più di 14.000 ordini sono già stati effettuati dal lancio e l'80% dei clienti sono nuovi clienti per Citroën. 


Il suo successo è anche legato a un intero ecosistema sviluppato appositamente per Ami, a partire dal percorso interamente digitale che porta il cliente dalla scoperta di Ami all'acquisto online, fino alla consegna a domicilio, i test drive a domicilio e i nuovi canali di distribuzione che si aggiungono ai nostri 200 concessionari Citroën aderenti, come ad esempio in Francia la rete di 40 punti vendita Fnac e Darty autorizzati alla vendita di Ami, e ancora i clienti "ambasciatori" che guidano la loro Ami ogni giorno, i nostri 50 « My Ami Superfan » i quali trasmettono la loro passione per Ami a tutti coloro che hanno bisogno di rassicurazioni prima di confermare il loro ordine.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gli interni della nuova Fiat Grande Panda. Altre Fiat in arrivo nei prossimi anni

NOVITÀ ANCHE PER FIAT PANDA:  CLICCA QUI Non sono ancora state divulgate le foto degli interni della nuova Fiat Grande Panda, ma dal video che trovate sulla pagina Instagram Passione Auto Italiane, si può intravedere qualcosa. La Grande Panda, primo modello della nuova famiglia, sarà seguita dal lancio di un nuovo veicolo, ogni anno, fino al 2027. La nuova serie di modelli è stata progettata per conquistare le strade di tutto il mondo e completare la gamma del brand. Il progetto innovativo del marchio consiste nel realizzare veicoli sulla stessa piattaforma globale multienergy Smart Car Platform, disponibile in ogni regione del mondo, e che consente al brand di creare veicoli diversi rispondendo alle altrettanto diverse esigenze dei propri clienti.

Nuova gamma FIAT Panda/Pandina

Clicca: Nuova Fiat 500 ibrida 1.0 FireFly 70cv 12V La nuova gamma della Fiat Panda introduce importanti novità sul modello rendendolo conforme alle nuove normative sulla sicurezza. La nuova gamma Panda è ordinabile e nei prossimi giorni arriverà nelle concessionarie.  La nuova gamma mantiene un'offerta semplice, con la possibilità di scegliere tra l'allestimento base PANDA, con dotazione essenziale che si può arricchire con il Pack City e una versione top di gamma e full optional chiamata PANDINA, basata sulla precedente Cross, personalizzata con dettagli specifici e dotata di serie di tutti gli optional disponibili per il modello. Oltre alle nuove dotazioni di sicurezza, la dotazione della Panda viene aggiornata con sensori di parcheggio posteriori di serie su tutta la gamma, nuova strumentazione digitale con display da 7" a colori e schermate personalizzabili e il nuovo volante con comandi. Prezzi: - Panda Classic 15.900€ (di serie: sensori di parcheggio posteriori, stru

Primo video ufficiale della NUOVA FIAT PANDA

 

Numerose novità per Fiat Pandina

La nuova gamma Fiat Panda/Pandina è ordinabile, e oltre alle novità già citate ( CLICCA QUI ), va segnalata anche l'introduzione della nuova chiave con telecomando, che oltre alla funzione blocco e sblocco portiere e bagagliaio, ha in più la possibilità di accendere le luci. Questa funzione permette, ad esempio, di individuare facilmente il proprio veicolo in un parcheggio buio. Dal telecomando è possibile accendere le luci di posizione e delle luci anabbaglianti, per una durata massima di 90 secondi. Luci di svolta, questa funzione si attiva con luci abbaglianti accese a una velocità in inferiore a 40km/h. In caso di ampi angoli di rotazione del volante o di accensione degli indicatori di direzione, si accende una spia integrata nel fendinebbia, riferita al lato di svolta che amplia l'angolo di visibilità notturna. Sempre per quanto riguarda l'illuminazione, Pandina è dotata di luci abbaglianti con sistema AHB, cioè un sistema che gestisce automaticamente le luci abbaglian

Dichiarazioni di Olivier Francois su Fiat Grande Panda

Olivier Francois, CEO di FIAT e CMO globale di Stellantis, ha dichiarato: “Il modo migliore per festeggiare i 125 anni di FIAT è iniziare a scrivere le prime pagine del nostro futuro, a partire dalla nuova Grande Panda. Disegnata a Torino dal nostro Centro Stile, la nuova vettura di FIAT incarna i valori della Panda originale. Con lo scopo di consolidare la presenza mondiale del marchio, questa vettura compatta è basata su una piattaforma globale. Grazie alla Grande Panda, FIAT avvia la sua transizione verso piattaforme comuni globali che raggiungono tutte le regioni del mondo, trasferendo i vantaggi che ne derivano alla propria clientela internazionale. Infatti, la Grande Panda è ideale per le famiglie e per la mobilità urbana in ogni Paese... è una vera FIAT!”

Fiat Grande Panda: disegnata in Italia per il mondo

  Disegnata in Italia presso il Centro Stile di Torino, la Fiat Grande Panda si distingue dalle altre vetture del segmento B per la sua compattezza unica, con una lunghezza di soli 3,99 metri - inferiore alla media del segmento di 4,06 metri - e caratterizzata da linee semplici e da una capienza ben organizzata grazie al suo volume compatto. Il nuovo modello trasporta fino a cinque persone ed è perfetto per la vita delle famiglie e la mobilità urbana di oggi. Il volume appare robusto e strutturato conferendo forza nella sua originalità mentre il design dinamico e incisivo della carrozzeria è generato da linee di profilo molto tese. Il progetto della Grande Panda è stato concepito per consentire al brand di proiettarsi nel futuro attraverso un uso innovativo e intelligente dello spazio, una personalità cool ed elementi che sorprendono.

La nuova Fiat Grande Panda è lunga 3,99m e affianca la Pandina

Fiat Grande Panda si distingue dalle altre vetture del segmento B per la sua compattezza unica, con una lunghezza di soli 3,99 metri - inferiore alla media del segmento di 4,06 metri - e caratterizzata da linee semplici e da una capienza ben organizzata grazie al suo volume compatto. Il nuovo modello trasporta fino a cinque persone ed è perfetto per la vita delle famiglie e la mobilità urbana di oggi. Il volume appare robusto e strutturato conferendo forza nella sua originalità mentre il design dinamico e incisivo della carrozzeria è generato da linee di profilo molto tese. Il progetto della Grande Panda è stato concepito per consentire al brand di proiettarsi nel futuro attraverso un uso innovativo e intelligente dello spazio, una personalità cool ed elementi che sorprendono. La Grande Panda non sostituisce ma affianca l'attuale Panda che rimane in produzione a Pomigliano D'Arco con molte novità:  CLICCA QUI Gli esterni della nuova Fiat Grande Panda presentano una speciale com

Grande Panda: il nuovo modello globale di FIAT

FIAT svela le prime immagini della nuova Grande Panda, primogenita della nuova famiglia ispirata alla Panda degli anni '80, un’auto compatta che risponde alle esigenze dei clienti di tutto il mondo. Fiat Grande Panda è il primo modello di una nuova gamma globale basata su una piattaforma multi-energy. Con questo nuovo modello inizia il passaggio del marchio FIAT da una produzione locale a una offerta globale sviluppata da una piattaforma comune. La Grande Panda arriverà prima in Europa, Medio Oriente e Africa e sarà disponibile nelle versioni elettrica e ibrida. La Grande Panda si presenta come un veicolo del segmento B sotto i 4 metri di lunghezza, con linee semplici e uno spazio a bordo ben organizzato per cinque passeggeri grazie al volume compatto, perfetto per il confort delle famiglie e della mobilità urbana odierna. FIAT è una delle case automobilistiche in attività più longeve, un brand globale che vanta oltre un secolo di storia e che quest'anno festeggia il suo 125° a

Come funziona la tecnologia Mild Hybrid a benzina di Fiat Pandina e Fiat 500 ibrida

La Fiat Panda, la Fiat Pandina ( Clicca qui e scopri le numerose novità per FIAT Pandina ) e la nuova Fiat 500 ibrida, in arrivo tra la fine del 2025 e l'inizio del 2026 (Panda/Pandina sono prodotte a Pomiglianod’Arco - Napoli, mentre 500e e 500 ibrida è e saranno prodotte a Torino Mirafiori), sono e saranno dotate di tecnologia Mild Hybrid. Il propulsore Mild Hybrid a benzina, che raccoglie l’eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità, prevede la configurazione da 1 litro a 3 cilindri ed eroga 70 CV (51,5 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna consentono l’adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un’efficienza termica elev

Nuova Fiat 500 ibrida 1.0 FireFly 70cv 12V

La Fiat 500 ibrida arriverà tra la fine del 2025 e l'inizio del 2026, come ha ufficializzato la Fiat. Si tratta della versione ibrida della 500e prodotta a Torino. Il motore scelto è lo stesso, ma aggiornato, delle Fiat Panda Hybrid e della 500 Hybrid prodotta in Polonia e appena uscita di produzione. Quattroruote ha ricevuto la conferma della presenza del tre cilindri 1.0 FireFly con cambio manuale da Olivier François, Ceo del marchio, e Francesco Morosini, Fiat & Abarth Head of Serial Life. Il motore tre cilindri N3 Firefly sarà prodotto a Termoli, mentre il cambio verrà realizzato a Mirafiori, dove nasce l'automatico eDct6. La nuova 500 ibrida monterà un 1.0 3 cilindri da 70cv e 95 Nm mild hybrid 12V abbinato a un cambio manuale a sei rapporti. La versione ibrida della 500e rimarrà in gamma almeno fino al 2029 e si baserà sulla piattaforma Stla City, nome utilizzato dalla Fiat per identificare la piattaforma della 500 elettrica, strettamente imparentata con quella della