Si deciderà FIAT a dare segni di vita?



FIAT è capace di farsi odiare e farsi "lasciare" pure dai suoi fan più stretti. Abbiamo una gamma sempre più povera e i modelli in listino sono sempre più tristi, con allestimenti e dotazioni ridotte all'osso. 

Progetti futuri? Quei tre o quattro modelli che sembrano previsti, sono praticamente inesistenti. Sono una sorta di leggenda, poiché c'è un velo di mistero su di loro. Non si sa esattamente cosa siano e quando arriveranno (se arriveranno). Si parla di questa misteriosa 600 e nuova Panda (?) nel 2023. Conferme di Tavares in persona, ma non si vede nulla e anche chi lavora in Stellantis ne sa poco e nulla. 

In FIAT non hanno capito che la loro credibilità è sotto zero e invece di fare i misteriosi dovrebbero essere chiari e dichiarare i loro piani, mostrando che intenzioni hanno. Se hanno qualche intenzione.

Non ho intenzione di cambiare auto nel breve tempo, ma se lo dovessi fare sarei veramente in difficoltà. FIAT non offre ciò che mi interessa e lavorativamente parlando mi chiedo sempre di più chi me lo fa fare di avere un blog che parla di un marchio misterioso come FIAT, uno che avrà tre modelli in un tempo esageratamente ampio (Lancia) e Alfa che ha presentato il Tonale e poi si vedrà. Ma quello che mi fa andare avanti è la passione (non ho nessun rapporto con Stellantis, al massimo qualcuno sa che esiste questo blog e personalmente non seguo nemmeno i manager del gruppo sui social. Sia chiaro, va bene così! Lo dico per chi crede che sia una sorta di venduto o un lecchino e il blog esiste per questo motivo) e un briciolo di speranza che prima o poi qualcosa si muoverà. 

Questo è lo sfogo di un appassionato e cliente FIAT, stanco di aspettare qualcosa di concreto. Sulla pagina Facebook del blog vedo che i delusi sono parecchi. Soprattutto chi non crede più in FIAT. All'inizio mi dava fastidio vedere faccine che ridono sotto ai post che pubblico. Ma alla fine come si fa a dargli torto.

FIAT, svegliati e dai anticipazioni come fa Jeep, Lancia e non solo.

Commenti

  1. Ciao, ero passato di qui moltissimo tempo fa. Poi sono passato di qui tanto tempo fa. Ora sono passato di qui e leggo quello che avevo scritto da qualche anno a questa parte (e per questo ero stato odiato)! Mah! Non è mai troppo tardi per capire. Abbiamo 3 marchi (F-L-A) con 7 modelli mentre Peugeot-Citroen-DS fanno uscire, o sono in procinto di uscire, modelli a valanga e in tutte le salse. Non si parla di nuovi modelli (parte italiana) neanche con il copia-incolla (da modelli francesi). Inoltre hanno fatto una cosa gravissima... Hanno fatto la versione dodge del tonale che costa 8-10 mila euro in meno. e pensare che volevano rilanciare l'Alfa in america! I Francesci stanno seguendo il piano marchionne: puntare su Jeep-RAM-Maserati e se avanza qualcosa su 500 (non su fiat ma su famiglia 500). Mi hanno tolto anche le parole..ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte che non so chi sei. Il discorso è che valuto le cose per quello che sono. Mentre altri parlano del futuro senza sapere come andranno le cose. Non ho cambiato idea. Prima valutavo le cose per quello che erano e oggi le valuto per quello che sono

      Elimina
    2. Non è mai troppo tardi per capire...ai tempi criticavate Fiat in base ai sentimenti personali, senza aspettare di vedere come sarebbero andate le cose. Matteo critica in base ai fatti, quindi sicuramente è meglio Matteo che critica in base a argomenti concreti, valutando fatti reali e non in base a previsioni personali. Quindi rimani in persona poco simpatica. Caro sconosciutio

      Elimina
  2. Ciao, il 2 settembre pubblichi che Fiat a breve, fra pochi mesi, svelerà due nuovi modelli, giorni prima che Alfa farà una sportiva 2023, parole di Imparato riprese anche da altri giornali e la B-UV insieme a Fiat e Jeep (foto jeep ufficiali), 2024 Ypsilon, Lancia viene da un decennio di trascuratezza, grazie al gruppo FCA .
    Francamente più di quanto avrebbe fatto Marchionne, che di auto ci capiva poco, di finanze sicuramente sì, basta alla Giulietta e Mito ( errore madornale) ha avallato Giulia e Stelvio, ma in sei anni, con tutto il bene possibile, e una Quadrifoglio non fa primavera, non vede una Audi A4/6/8 ....oppure ai vari X1 e X3 neanche da lontano......
    Forza Italiane sempre, ma gli sbagli del passato stanno influendo sul presente e futuro .

    Io invece ogni due o tre giorni leggo per vedere se ci sono i tuoi nuovi post e articoli, tieni duro!!

    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tieni duro... se la situazione non cambia chiudo il blog. Con i marchi italiani di Stellantis non si fanno visualizzazioni. Non fare visualizzazioni vuol dire non guadagnare. Non guadagnare vuol dire non potermi permettere di occuparmi di un sito al posto di andare a lavorare.
      Vedremo

      Elimina
    2. Comunque grazie per la stima e la forza

      Elimina
    3. Di nulla, capisco cosa intendi, comunque occuparti del sito è un lavoro, non è che non lo è, per passione appunto, che sarebbe il massimo lavorare per ciò che ci piace.
      E' un mondo in continua evoluzione, da ogni punto di vista.

      Saluti!

      Elimina
    4. Passione e lavoro se c'è guadagno. Vedremo

      Elimina
  3. Fiat è stata abbandonata al suo destino in Europa, in Brasile invece mostra molta vitalità, difficili da interpretare anche le politiche del Lingotto, con le ultime auto presentate nel 2015, ha presentato però due motori interessanti il Firefly 1000 ibrido e il 1500 a ciclo Miller elettrizzato in maniera leggera ma è una dimostrazione che i motori a Torino li sanno fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è da dire che il Brasile aveva auto vecchissime

      Elimina
  4. Domani 8 settembre hanno annunciato novità per B SUV Jeep vediamo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hanno annunciato novità per il B-UV. Jeep pubblicherà una serie di annunci sui propri piani di elettrificazione. Comunque non c'entra nulla con FIAT

      Elimina
    2. Jeep è sempre andata avanti. Da quando è entrata in FCA. È FIAT in se il problema

      Elimina

Posta un commento