Lancia Aurelia B20 GT (1951)



Prodotta dal 1951 al 1958, l'indimenticabile Lancia Aurelia B20 ottiene fin da subito un grosso successo di vendite e si distingue in competizioni nazionali e internazionali.


 


Viene presentata al Salone dell’Automobile di Torino il 2 aprile 1951 e inaugura immediatamente una formula fino ad allora sconosciuta, quella della vettura Gran Turismo a 2 posti più 2 (di fortuna). Il suo brillante motore V6 (il primo nella storia dell’automobile) da 2000 cc, nato dal genio dell’ingegnere Francesco De Virgilio, eroga 75 cv a 4500 giri al minuto e consente alla vettura di raggiungere una velocità massima di 162 km/h: anche grazie a queste performance, l’auto ha un notevole successo commerciale nonostante il prezzo non irrisorio per l’epoca, 2 milioni e 600 mila lire.  


 


La competizione scelta per il debutto della nuova vettura è la Mille Miglia del 1951, cui la Lancia prende parte con quattro B20 GT 2000 praticamente di serie. La vettura guidata dall'equipaggio Bracco/Maglioli ottiene un lusinghiero 2° posto assoluto dietro la Ferrari 4500 di Villoresi; l'eccellente prestazione viene confermata anche dai buoni piazzamenti delle altre tre vetture: 5°, 7° e 17° posto. Nel giugno del 1951, alla 24 ore di Le Mans, la B20 di Bracco conquista la vittoria di classe e il dodicesimo posto nella classifica assoluta. Sempre nel 1951, le B20 si impongono anche nella "6 ore" di Pescara e nella Coppa delle Dolomiti. I successi sportivi della B20 due litri si ripetono anche alla Mille Miglia dell'anno successivo, con un terzo posto assoluto e quattro vetture tra i primi dieci classificati: un bottino di prim'ordine, specie se comparato alla modesta spesa di preparazione delle vetture, che garantisce all'Aurelia grande visibilità e un'immagine di vettura di serie tanto efficiente e sicura da poter essere utilizzata con successo anche nelle competizioni.


 


Ancora oggi la Lancia Aurelia B20, la Granturismo per eccellenza, dimostra un fascino classico e senza tempo. L'esemplare esposto, elegantissimo nella sua carrozzeria nera abbinata agli interni in panno Lancia grigio, è uno dei 500 prodotti della prima serie nel 1951.

Commenti

Post popolari in questo blog

Nel 2023 arriverà la nuova Fiat 600. Nel 2024 la nuova Abarth 600

Nuove anticipazioni sulla Nuova Lancia Ypsilon 2024!

Imparato “L'elettricità è efficienza. Così aereo. La berlina è più aerodinamica. Per me, l'industria tornerà a questo tipo di auto. Quindi sì, ci sarà una futura Giulia”.

Fiat conferma il nuovo pick-up medio per il 2023

Fiat si consolida già a novembre leader assoluto in Brasile nelle vendite del 2022 e raggiunge nel mese il 23,3% di quota di mercato

Paesi in cui è tornato l'ufficio stampa Lancia

Tutte le novità Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Abarth in programma

Nuova Lancia Ypsilon MY'23, la city car più connessa di sempre

TORNA IL FIAT TALENTO. SI POSIZIONERA' TRA SCUDO E DUCATO. ARRIVA ANCHE IL NUOVO FIORINO?