Ferrari sostiene FCA in borsa


Ferrari sostiene il titolo FCA a Piazza Affari. Nella seduta di Borsa successiva all'annucio della forchetta di prezzo (48-52 dollari) indicata per il collocamento del 10% della Casa di Maranello a Wall Street, le azioni FCA hanno chiuso con un progresso dello 0,87% a 13,93 euro (ma in mattinata l'apprezzamento era stato anche superiore al 2%), in controtendenza rispetto all'indice Ftse Mib (-0,75%) appesantito soprattutto dai bancari.

A sostenere le azioni FCA sono state le valutazioni del mercato sulla valorizzazione di Ferrari (che potrebbe esordire al Nyse, New York stock exchange, il 21 ottobre). Secondo gli analisti, i 9,8 miliardi di dollari che si ricavano dal prezzo massimo di offerta sono in linea con le attese e inseriscono il costruttore nella fascia dei luxury brand per quanto riguarda i multipli (il rapporto con l'ebitda sarebbe a premio rispetto alla media del settore lusso, a sconto nei confronti del
best in class, che è Hermes). C'è anche chi fa notare che alla semplice moltiplicazione (prezzo massimo per numero di azioni offerte) andrebbero aggiunti i circa 2 miliardi di euro di debito che Ferrari eredita da FCA, portando la valorizzazione complessiva a oltre 12 miliardi di dollari, che tradotto in euro fa circa 10,6 milioni. L'accoglienza positiva del mercato su Ferrari ha quindi prodotto riverberi sul titolo FCA, che oltre a buoni report delle case di investimento, beneficierebbe in Borsa anche delle attese per una conclusione positiva della trattativa con Uaw.

Fonte Quattroruote 

Commenti

Post popolari in questo blog

Problemi di salute per Sergio Marchionne, che potrebbero anticipare le dimissioni da AD di FCA

In autunno arriverà la Nuova Alfa Romeo Giulietta MCA

1.0 e 1.3 pronti per GAS ed elettrificazione

Fiat 500X 2019: i nuovi motori