13.000 preordini per la Nuova Fiat 500



Luca Napolitano, Head of EMEA Fiat, Lancia & Abarth Brands: "il nostro sogno era quello di lanciare la Nuova 500 al Motorshow di Ginevra a marzo, ma l'appuntamento e' stato cancellato per la pandemia. Abbiamo dovuto costruire un nuovo piano di marketing che non facesse rimpiangere Ginevra. I preordini in questa fase, dalla presentazione di marzo a Milano fino a quella sul tetto del Lingotto, sono stati 13.000, un numero impressionante". Lo ha detto Luca Napolitano, responsabile dei brand Fiat, Lancia e Abarth in Emea, in occasione della presentazione della partnership con Carrefour e Be Charge. "Da quando hanno riaperto i concessionari stiamo chiamando i clienti in perfetta sicurezza, su appuntamento. Abbiamo un obiettivo ambizioso: la Nuova 500 dovrà essere leader nel mondo delle vetture cittadine elettrificate", ha sottolineato Napolitano.


"La 500 - ha sottolineato Napolitano - dopo piu' di 60 anni torna a casa. E' stata disegnata nel Centro Stile di Mirafiori e nello stabilimento di Mirafiori viene prodotta. Lo dico con grande orgoglio. Ci sono 1.200 persone dedicate alla produzione di questa vettura, siamo programmati per produrre a regime 80mila unità all'anno". Napolitano ha aggiunto che "il processo di elettrificazione di Fiat, prima con le 500 e Panda Hybrid, poi con la Nuova Fiat 500 elettrica e' partito con grande impeto e decisione. Siamo già leader - ha detto - nel segmento delle piccole Ibride e ora con il contributo della 500 elettrica vogliamo arrivare ad un mix di circa il 60% di vendite elettrificate entro la fine del 2021, meglio della media di mercato italiano".

Commenti