Passa ai contenuti principali

Nuova Alfa Romeo Giulia elettrica e le altre novità in programma



L'Alfa Romeo Giulia continuerà a vivere come una berlina completamente elettrica.

L'amministratore delegato Imparato dice che Alfa non sarà un marchio solo di SUV, ma ci sarà una Giulia berlina completamente elettrica confermata nella sua futura gamma di prodotti.

L'Alfa Romeo Giulia continuerà a vivere come una berlina completamente elettrica, secondo l'amministratore delegato del marchio, Jean-Philippe Imparato.

Mentre l'azienda si concentrerà anche sui SUV elettrici, con il primo full EV di Alfa Romeo in arrivo nel 2024, Imparato ha detto ad Auto Express che "Alfa Romeo darà un futuro per Giulia, perché quella forma della Giulia è fantastica, e non voglio perderla".

“L'auto è assolutamente stupenda, quindi c'è un futuro per questo tipo di auto, ma sarà un futuro che sarà elettrificato. Significa 100% BEV [veicolo elettrico a batteria] per Alfa Romeo”.

Secondo Imparato, il passaggio alla completa elettrificazione per la sua berlina principale è un must poiché il marchio cerca di trasformare il suo portafoglio di modelli in completamente elettrici entro il 2027.

“Devo fare delle scelte importanti. Se voglio avere prestazioni di livello superiore alla media, devo essere audace", ha detto.

Nonostante il passaggio a propulsori completamente elettrici, il capo dell'Alfa ha sottolineato che il marchio continuerà a dare la priorità all'approccio sportivo e incentrato sul guidatore con cui le sue auto sono diventate famose nel corso dei suoi 111 anni di storia.

"Mi piacerebbe avere questo slogan 'la luce è giusta' per Alfa Romeo", ha detto Imparato. “Anche se ho una tonnellata di batteria alle spalle, voglio trasmettere un'idea di leggerezza, anche se sono elettrizzato. È un elemento fondamentale dell'Alfa Romeo e su questo stiamo costruendo questa nuova gamma. Ma non basta, stiamo lavorando sulle vibrazioni che proverai quando guidi un'Alfa Romeo nel 2025”.

Anche questo non sarà un suono artificiale, secondo Imparato. Il francese ha precisato di non voler portare sulle vetture Alfa caratteristiche false, che non sarebbero in linea con i suoi valori.

Di conseguenza, il suo team di innovazione sta lavorando su sensazioni che vuole che i suoi clienti provino, vibrazioni, feedback "probabilmente alcuni nuovi suoni e movimenti, ma niente di falso - questa è l'intenzione".

Per quanto riguarda le basi tecniche della nuova Giulia, la berlina passerà dalla piattaforma Giorgio con motore a combustione esistente all'architettura STLA Large della società madre Stellantis, che offrirà un'autonomia minima di 800 km (497 miglia), con batterie di dimensioni comprese tra Da 101kWh a 118kWh, secondo le informazioni per gli investitori di Stellantis. Offrirà anche una capacità di ricarica rapida leader della categoria, con un'autonomia aggiunta fino a 20 miglia al minuto.

STLA Large è progettato per modelli con prestazioni a trazione integrale, con la casa madre di Alfa che delinea un possibile tempo di 0-100 km/h a partire da 2,0 secondi per le auto basate su questa tecnologia. In combinazione con gli elementi che le sue auto normali devono offrire, secondo Imparato, il marchio studierà una versione Quadrifoglio incentrata sulle prestazioni su tutti i suoi lanci di nuove auto, cercando di offrire questa opzione più potente e più aggressiva che sia "pienamente coerente con il Il messaggio Quadrifoglio che rappresentiamo sin dall'inizio del marchio.”

Imparato ha aggiunto che se l'Alfa Romeo non fosse in grado di fornire il giusto livello di prestazioni necessario per un modello Quadrifoglio in un dato settore, il marchio non scenderebbe a compromessi costruendo un'auto del genere.

Stellantis avrà a disposizione tre moduli di azionamento elettrico, con il terzo che offre tecnologia da 400 o 800 V e fino a 443 CV per motore. Significa raggiungere il livello di prestazioni richiesto per una Giulia Quadrifoglio che probabilmente utilizzerebbe un assetto a quattro ruote motrici con doppio motore.

Per proteggere le caratteristiche Alfa ha bisogno che le sue future auto abbiano un membro del suo team di prodotto integrato nello sviluppo dell'architettura STLA Large. “Il ragazzo che è incastonato da noi per definire le specifiche, le caratteristiche, le prestazioni, è Fabio Migliavacca, il ragazzo che ha sviluppato la versione GTA per Alfa Romeo. Respira Alfa Romeo, quindi darà le caratteristiche di cui abbiamo bisogno per definire questo design totalmente pulito”.

È improbabile che ci sarà una GTV in futuro, tuttavia, con Imparato che cita il volume delle vendite di coupé a tre porte in questo segmento come un potenziale punto critico rispetto alle vendite delle berline a cinque porte.

La Giulia farà parte dell'offensiva di prodotti completamente elettrici Alfa che prenderà il via nel 2024 – probabilmente un SUV – che offrirà un assetto e due propulsori. Sarà seguito da un lancio o da un grande evento di prodotto all'anno nei prossimi cinque anni, con questo piano già firmato e con fondi assegnati.

Il Tonale verrà lanciato nel 2022 dopo un ritardo di 12 settimane per migliorare le prestazioni dell'auto, seguito da un evento sul prodotto nel 2023, che sarà probabilmente un piccolo SUV. "Il primo veicolo elettrico completo arriverà nel 2024 e assisteremo a un grande lancio nel 2025, 2026 e vedremo Alfa Romeo come BEV completo nel 2027. Questo è convalidato e finanziato."

Ci sono anche una serie di "macchine da sogno" che Imparato vorrebbe creare. Mentre ha ammesso che una GTV è in quella lista, ha detto: “Se devo fare una scelta, vado per la Duetto Spider. Ovviamente, abbiamo progettato quella macchina, ma non oserò metterla sul tavolo prima che l'Alfa Romeo sia completamente sicura [nelle sue finanze]. Ma possiamo farlo con il ponte tecnologico che abbiamo nel piano del prodotto, nessun problema".

Commenti

Post popolari in questo blog

Fiat Grande Panda arriva a fine anno con prezzi da meno di 19.000€

La Grande Panda segna il ritorno della FIAT sul mercato consumer globale. È stato sviluppato sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design si ispira all'iconica Panda degli anni '80, il 'blue jean' dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni occasione. occasione. cliente. È quindi un’auto socialmente rilevante, l’auto per tutti. La Grande Panda è letteralmente il clone della prima Panda, rendendola un nuovo veicolo del segmento B, conveniente e adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda parte da meno di 25.000 euro per la versione completamente elettrica e da meno di 19.000 euro per quella ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda si basa su un'idea semplice: una piattaforma multienergia unica e installabile in qualsiasi parte

Prime immagini di due nuove Fiat in arrivo dall'anno prossimo

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda,  Olivier Francois ceo di Fiat,  ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

Nuovi dettagli della Nuova Fiat Grande Panda

Domani pomeriggio verrà presentata la nuova Fiat Grande Panda, il modello con cui Fiat tornerà nel segmento B,  dopo l'uscita di scena della Fiat Punto nel 2018. Dopo aver visto tutto della parte esterna e qualcosa della plancia e dei sedili,  scopriamo qualche dettaglio dell'interno porta e questa simpatica Panda disegnata. Per tutto il resto non ci resta che aspettare domani pomeriggio, quando finalmente avremo maggiori foto, video e informazioni sulla nuova nata in casa Fiat.

Grande Panda: il nuovo modello globale della FIAT

La Grande Panda segna il ritorno di FIAT sul mercato mainstream globale. È stata sviluppata sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design ha preso ispirazione dall'iconica Panda degli anni '80, i "blue jeans" dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni cliente. Pertanto, è un'auto socialmente rilevante, l'auto per tutti. La Grande Panda è il clone letterale della prima Panda, il che la rende un nuovo veicolo del segmento B che è sia conveniente che adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda dovrebbe partire da meno di € 25.000 per la versione completamente elettrica e meno di € 19.000 per la versione ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda sfrutta un'idea semplice: una piattaforma multi-energia unica nel suo genere

Video Nuova Fiat Grande Panda

Video del Canale YouTube FIAT 

OBBLIGO DELL'UTILIZZO DELLA CORSIA PIÙ LIBERA A DESTRA

Fino al 2002 il comma 6 dell’art.143 del Codice della Strada diceva che la corsia di destra era riservata ai veicoli lenti, ma questa frase è stata totalmente eliminata dal 15 gennaio 2002. Oggi, l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada prescrive che, salvo diversa segnalazione, sulle strade a due o più corsie per senso di marcia si deve circolare sulla corsia libera più a destra , e la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.  Le sanzioni per l’inosservanza di questa legge prevedono il pagamento di una multa compresa tra 42 e 173 euro, la decurtazione di 4 punti dalla patente di guida (8 per i neopatentati) e l’addebito della responsabilità in caso di sinistro o quantomeno il concorso di colpa anche in caso di tamponamento. Il sorpasso a destra non è consentito, ma il superamento sì. Nel sorpasso è previsto il passaggio da una corsia all’altra e il ritorno su quella di origine, mentre il superamento prevede l’avanzamento del veicolo sulla stessa corsia di marci

La Nuova Abarth 600e arriverà a novembre

  Nuova Abarth 600e Scorpionissima, l’Abarth più potente di sempre, dotata di 240 CV, un differenziale meccanico a slittamento limitato e componenti racing. Accattivante è l’aggettivo perfetto per descrivere l’abitacolo della Nuova Abarth 600e Scorpionissima. Grazie alla plancia arricchita con le grafiche Abarth, all’esclusivo pattern e al distintivo ambiente nero, l’abitacolo mantiene la sua caratteristica aura impreziosita da dettagli come il simbolo dello Scorpione sul volante o le cuciture colorate. Lo spirito racing dell’Abarth 600e Scorpionissima trova espressione nei sedili dedicati e inspirati al mondo delle competizioni e nel volante sportivo con inserti in pelle e Alcantara®, valorizzando così l’essenza cool e la sportività dell’auto. Il design interno è arricchito anche da un tunnel centrale provvisto di una copertura che garantisce maggiore spazio per i propri oggetti, dalla luce ambiente per valorizzare gli interni e dalla radio NAV da 10 pollici per gestire le funzioni di

La Fiat 500 Ibrida avrà l'allestimento Torino e arriverà tra 18 mesi. Sarà prodotta a Mirafiori e il motore a Termoli

Lo storico stabilimento di Mirafiori sarà il sito produttivo della nuova Fiat 500 Ibrida, un nuovo modello ibrido Made in Italy il cui arrivo è previsto tra 18 mesi. A comunicarlo è Olivier Francois, CEO di FIAT. La nuova Fiat 500 Ibrida sarà prodotta presso lo storico stabilimento di Mirafiori a Torino. Il modello ibrido affiancherà la Fiat 500e, anch'essa progettata, ingegnerizzata, e disegnata a Mirafiori. Questa decisione sottolinea la dedizione del marchio all'innovazione e alla sostenibilità, rafforzando al contempo il profondo legame con le sue radici italiane e il forte ruolo strategico di Mirafiori. Si tratta della versione ibrida della 500e prodotta a Torino. Il motore scelto è lo stesso, ma aggiornato, delle Fiat Panda Hybrid e della 500 Hybrid prodotta in Polonia e appena uscita di produzione. Si tratta del tre cilindri 1.0 FireFly con cambio manuale. Il motore tre cilindri N3 Firefly sarà prodotto a Termoli, mentre il cambio verrà realizzato a Mirafiori, dove nasce

La Fiat 126p torna nel reparto assemblaggio dello stabilimento di Tychy

La Grande Spedizione dei Bambini visita la fabbrica di Tychy. 80 vetture Fiat 126p sono partite per sostenere i bambini feriti in incidenti. Un incontro unico e una tappa speciale presso lo stabilimento di Tychy.   La Grande Spedizione dei Bambini è partita da Varsavia a Monte Cassino il 5 luglio per raccogliere fondi per i bambini feriti in incidenti stradali. Nell'ambito di questa grande campagna benefica, 80 vetture Fiat 126p percorreranno oltre 3.000 chilometri per attirare l'attenzione sul problema della sicurezza stradale, ma, cosa altrettanto importante, per insegnare alle giovani generazioni come partecipare consapevolmente alla circolazione stradale. La prima tappa del percorso della spedizione è stata lo stabilimento di autovetture Stellantis di Tychy, erede di FCA Polonia, produttore della Fiat 126p. 80 squadre partenti, tra cui vere e proprie leggende automobilistiche, in rappresentanza di diverse generazioni di campioni polacchi dello sterzo, come il pilota Longin

Numeri di immatricolazione a giugno: la Fiat resta numero 1 nel segmento A in Germania

Fiat 500 Elettrica è stato il bestseller tra i veicoli elettrici a batteria (BEV) nel segmento mini con una quota di mercato del 36%. Con una quota del 24,5%, la Fiat 500 ha conquistato nella prima metà dell'anno il primo posto nell'intero segmento Mini.  Anche la Fiat 500 Elettrica e la Fiat 500 sono state in testa alle rispettive statistiche di giugno. Le ultime statistiche dell'Autorità federale dei trasporti automobilistici (KBA) confermano: il marchio FIAT rimane leader di mercato per i veicoli piccoli ed economici in Germania. Nel primo semestre 2024 la Fiat 500 Elettrica ha dichiarato al primo posto nelle immatricolazioni tra le piccole auto con trazione elettrica a batteria. Circa un acquirente su tre (quota di mercato del 36%) nel segmento mini BEV ha scelto la city car tecnologicamente innovativa e stilisticamente unica del marchio italiano. Solo nel mese di giugno la quota di mercato è salita addirittura al 60,5%. Tra gennaio e giugno la Fiat 500 è stata ancora u