Una nuova compatta sarà prodotta nello stabilimento di Kragujevac, come successore della Fiat 500L


L'ufficio stampa Fiat della Serbia, annuncia ufficialmente l'arrivo della nuova piattaforma per lo stabilimento Kragujevac per la produzione di un nuovo modello. 

La più moderna piattaforma per veicoli elettrici sarà installata nello stabilimento di Kragujevac in Serbia. La fabbrica produrrà veicoli compatti a partire dalla metà del 2024. Stellantis invita la Repubblica di Serbia e le altre parti interessate ad adottare lo "spirito vincente" e le opportunità fornite dal piano strategico Dare Forward 2030.

Stellantis ha annunciato oggi che installerà una nuova piattaforma per veicoli elettrici per la produzione di veicoli compatti nello stabilimento di Kragujevac in Serbia, che inizierà a metà del 2024. Ciò aiuterà l'azienda nella sua intenzione di raggiungere il 100% delle vendite del mix di veicoli elettrici per passeggeri (BEV) in Europa entro la fine di questo decennio, nonché emissioni zero entro il 2038. Questo annuncio conferma anche che la Serbia e la sua fabbrica a Kragujevac (in cui la Repubblica di Serbia ha una quota di proprietà del 33%) svolgeranno un ruolo chiave nel piano strategico Dare Forward 2030 di Stellantis.

Lo ha annunciato il Direttore Esecutivo di Stellantis, Carlos Tavares, durante l'incontro con il Presidente Aleksandar Vučić nell'edificio della Segreteria Generale del Presidente della Repubblica a Belgrado.

La nuova vettura compatta, che deve ancora essere presentata, sarà prodotta nello stabilimento di Kragujevac, come successore della Fiat 500L (a livello di produzione) attualmente in produzione. La fabbrica può anche essere configurata per supportare potenziali quantità aggiuntive di un altro veicolo, sulla base di continui miglioramenti delle prestazioni.

"Questa nuova piattaforma per veicoli elettrici si adatterà perfettamente ai prodotti delle categorie A, B e C e migliorerà le soluzioni efficienti e pulite per la mobilità urbana dei nostri marchi", ha affermato Carlos Tavares.

Stellantis ha svelato una strategia completa di elettrificazione durante l'EV Day che include veicoli entusiasmanti e leader di classe per i 14 marchi cult dell'azienda. Sulla scia di investimenti previsti di oltre 30 miliardi di euro entro il 2025, questa strategia prevede lo sviluppo di quattro piattaforme per veicoli elettrici: STLA Small, Medium, Large e Frame, abbinate a una famiglia scalabile di tre moduli di trazione elettrica e batterie standardizzate con la ricarica rapida del capoclasse. L'azienda è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi di performance sia sul fronte che sulle scadenze.

Il costante miglioramento delle prestazioni di Stellantis, che si differenzia dalla concorrenza e garantisce la sostenibilità, richiede l'impegno congiunto di tutte le parti interessate, del governo serbo, della città di Kragujevac, delle parti sociali serbe, dei nostri fornitori e dei nostri dipendenti ad adottare uno "spirito vincente" e cogliere le opportunità Il piano strategico di Stellantis per Dare Forward 2030", ha affermato Carlos Tavares.

"Insieme alle parti interessate dalla Serbia, offriremo ai cittadini libertà di movimento e la lotta contro il riscaldamento globale attraverso soluzioni pulite, sicure e convenienti". Ciò richiede un approccio a 360°, dai prezzi dell'energia agli incentivi che supportano la svolta del mercato verso i veicoli elettrici. La combinazione di queste attività metterà la Serbia e l'Europa in una posizione ferma in termini di transizione energetica verso una mobilità sostenibile e a prezzi accessibili”.

Il presidente Vučić ha dichiarato: "Con la firma dell'accordo odierno, la Serbia svolgerà un ruolo chiave nella realizzazione del piano strategico di Dare Forward 2030 di Stelantis, una delle principali case automobilistiche mondiali. La decisione di questo colosso dell'industria automobilistica di modernizzare e migliorare lo stabilimento di produzione esistente a Kragujevac, l'opportunità di diventare un produttore leader di auto elettriche e cambiare così notevolmente l'immagine della Serbia".

Commenti

  1. @anonimo
    Purtroppo per te l'elettrico in Europa prenderà con calma piede.
    Sicuramente ci saranno mercati dove l'endotermico continuerà a vivere quindi è normale che lo sviluppo continui.
    Per quanto riguarda la produzione turca....
    Sono molti i costruttori lì presenti quindi Tofas continuerà a costruire auto.
    Non sarà Fiorino, Doblò o Tipo ma magari un altro crossover magari due o chissà...

    RispondiElimina
  2. Comunque dovrebbe essere la Centoventi/Panda. Anche se Fiat fa pena come comunicazione. Non si sa nulla né dei modelli attuali ne di quelli futuri. Francois deve dimettersi!!

    RispondiElimina

Posta un commento


I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA