Lancia Fulvia Coupé HF



Seguendo il solco dalle precedenti coppie Artena-Astura, Ardea-Aprilia e Appia-Aurelia, la Fulvia nasce nel 1963 come sorella minore della Flavia, da cui eredita finiture di rango superiore. Come la Flavia ha trazione anteriore e 4 freni a disco, mentre per il motore si abbandona l'architettura boxer per tornare al 4 cilindri a V stretto. Nel 1965 debutta a Ginevra la Coupé con linee ispirate ai veloci ed eleganti motoscafi Riva: sarà un successo commerciale e sportivo eccezionale.



Zagato nel ’65 propone la brillante Sport, ma il pubblico è ammaliato dai crescenti successi sportivi della Fulvia Coupé. La “Fulvietta” diventa beniamina delle corse con le potenziate versioni HF con cilindrate crescenti: 1,2, 1,3 e 1,6. Nel ’69 nasce la berlina 2a serie cui segue il rinnovamento della Coupé, prodotta fino al 1976.



La storia sportiva della Fulvia Coupé, iniziata con la vittoria di Leo Cella al Rally dei Fiori del ’66, raggiunge l’apice con lo storico trionfo di Munari/Mannucci al Monte Carlo del 1972.

Commenti