Passa ai contenuti principali

Alfa Romeo F1 Team ORLEN: la passione che si cela “al di là del visibile”



Alfa Romeo presenta “Beyond the Visible”, la coinvolgente docu-serie che svela al grande pubblico il “dietro le quinte e oltre” dell’Alfa Romeo F1 team ORLEN.

Passione, professionisti e retroscena noti solo agli addetti ai lavori, oggi vengono raccontati grazie a un progetto innovativo che già nel titolo svela la sua mission.

Con un totale di cinque episodi pubblicati sui i canali social del marchio, la docu-serie è concepita per entusiasmare anche chi non è un esperto di Formula 1.

Il trailer è ora visibile sul canale YouTube ufficiale Alfa Romeo. LINK

 


La Formula 1 rappresenta la più elevata espressione degli sport motoristici. Le performance raggiungono il livello più alto ed i millesimi di secondo diventano arbitri di un successo o di una sconfitta. Il minimo dettaglio, volto a migliorare le performance, è il risultato di un incessante lavoro di ricerca e sviluppo. E poi c’è la passione ed il duro lavoro dei professionisti, dei meccanici, degli ingegneri, dei manager e, infine, con le mani strette sul volante ed il pedale dell’acceleratore spinto al limite, quella dei piloti.


 


Tuttavia, solo una minima parte di questo emozionante circus giunge nelle case. Per questo motivo, Alfa Romeo ha deciso di insinuarsi “oltre il visibile” mostrandone gli aspetti meno noti, dando al grande pubblico l'opportunità di conoscere e sentirsi parte di ciò che realmente accade quando i riflettori sono spenti e i circuiti non brulicano di piloti, caschi coloratissimi, tute ignifughe e il rumore assordante dei motori.


 


Nasce così la nuova serie-documentario “Beyond the Visible”, il progetto interamente digitale che racconta il dietro le quinte, e oltre, dell’esperienza Alfa Romeo in Formula 1. Per la prima volta, appassionati del mondiale e semplici curiosi, che non seguono la F1, avranno la possibilità di conoscere i retroscena dei weekend di gara e la complessa quotidianità di piloti e tecnici. Ma non solo: dalle decisioni strategiche alla progettazione di monoposto e motore passando attraverso la complicatissima logistica, le innovative soluzioni tecnologiche e le infinite risorse investite in ricerca e sviluppo.


 


Realizzata dalla casa di produzione Lunartic Productions, la docu-serie si compone di cinque episodi cadenzati durante tutta la stagione 2022 che verranno pubblicati sui canali social ufficiali Alfa Romeo. Il trailer annuncia un progetto editoriale fortemente voluto dal marchio, che coinvolge i piloti Valtteri Bottas e Zhou Guanyu e tutti i professionisti dell’Alfa Romeo F1 Team ORLEN. Infatti, oltre al “visibile” di qualifiche e gare, cui partecipano circa 80 persone, c’è una squadra di oltre 500 specialisti che lavora incessantemente ad Hinwil con un unico obiettivo: primeggiare nella competizione motoristica più seguita al mondo garantendo divertimento, sicurezza e la massima velocità.


 


Si parte quindi dal dietro le quinte dei piloti: cosa mangiano, come si allenano, quali strategie studiano e come si rilassano prima di una gara. E i meccanici: quale dieta seguono e qual è la loro preparazione? Fino ad accendere i riflettori su ambiti meno in vista, ma che ricoprono un ruolo fondamentale nella Formula 1: la logistica e la pianificazione, ad esempio, che rendono possibili trasferimenti di uomini e attrezzature, in tempi brevissimi, da una parte all’altra del mondo. Oppure l’importanza del “jet lag”, che ai più potrebbe apparire insignificante, mentre nel circus della F1 diventa condizione da gestire con cura per performare al meglio.


 


Ma “Beyond the visible” non si ferma qui. Tutto ciò che si cela dietro “il visibile” comprende anche il lavoro maniacale effettuato sull’aerodinamica e le strategie di gara, due aspetti spesso appositamente mantenuti segreti, ma fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi: infatti, mettersi al volante di una monoposto, che regala prestazioni eccezionali in ogni condizione atmosferica e su circuiti completamente diversi tra loro, è il frutto di un lavoro incessante e meticoloso. Il pubblico potrà quindi scoprire come si progetta e disegna una monoposto e quali sono i legami tra F1 e le “creazioni meccaniche” Alfa Romeo di oggi e di domani. Allo stesso modo, sarà mostrato come si studia il regolamento di F1 e qual è l’elemento chiave per essere migliori degli avversari. Inoltre, la tecnologia d’avanguardia ricopre un ruolo essenziale in Formula 1, tanto da venire spesso associata alla NASA; la docu-serie illustrerà le similitudini tra questi due “laboratori” all’avanguardia nell’innovazione tecnologica. Infine, il circuito di Monza, il famoso “Tempio della Velocità” che proprio quest’anno compie 100 anni dalla sua inaugurazione, sarà protagonista del progetto “Beyond the Visible” che svelerà segreti e retroscena di uno degli appuntamenti più attesi della Formula 1.


 


Le emozioni saranno estremamente forti. È una questione di Passione. E Alfa Romeo, che fa della passione un pilastro fondante del suo DNA di nobile sportività italiana dal 1910, ha deciso di condividerla con tutti coloro che, appassionati di motori o semplici curiosi, vogliono scoprire l’essenza autentica della Formula 1, la più alta espressione del motorsport, la cui prima edizione fu vinta proprio dall’Alfa Romeo nel 1950. È un legame indissolubile che la nuova docu-serie “Beyond the Visible” rafforza ulteriormente, all’insegna di quei valori di eccellenza e sportività insiti nella storia leggendaria di Alfa Romeo.


 


Cristiano Fiorio, Alfa Romeo F1 Manager


“Beyond the visible” è un progetto ambizioso nato dalla necessità forte di portare nelle case delle persone tutto ciò che non è visibile della F1. Nei retroscena degli adrenalinici week end di gara, professionisti appassionati lavorano incessantemente con l’unico obiettivo di performare ai massimi livelli. Una sfida costante che vogliamo raccontare a tutta la nostra Tribe. Dallo sviluppo della vettura alla preparazione atletica e mentale dei nostri piloti, dalla complessa logistica internazionale alle scelte strategiche che si celano dietro ai risultati in pista. La Formula 1 è la più alta espressione delle competizioni motoristiche, habitat naturale per Alfa Romeo, un marchio inclusivo che dal 1910 rappresenta la nobile sportività italiana.

Commenti

Post popolari in questo blog

La produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata. La 500 elettrica e ibrida saranno prodotte a Torino

Il progetto di portare la produzione della Fiat 500 ibrida in Italia, nello stabilimento di Mirafiori, non è stato abbandonato: «Posso confermare che ci stiamo lavorando ed è un tema a cui io personalmente tengo molto — dichiara al Corriere della Sera Olivier François, Ceo di Fiat —. La questione non è chiusa: la produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata e ci stiamo impegnando per poter costruire una nuova 500 ibrida a Torino insieme alla variante 100% elettrica». «C’è un investimento significativo da fare perché la piattaforma della 500 elettrica per poter accogliere un motore a benzina necessita di modifiche importanti. Si può fare, ma ci vuole tempo: l’inizio della produzione a Torino potrebbe non avvenire prima del 2026», continua Francois. «La base su cui è costruita la 500 elettrica ci è costata 600 milioni di euro, ma sfruttarla anche per la variante a benzina mild hybrid ci permetterebbe di continuare ad avere alti volumi per questo modello e vedere crescere la pr

Lancia svela in anteprima la Ypsilon HF e la Ypsilon Rally 4 HF e torna nei Rally

Lancia svela in anteprima la Ypsilon HF e la Ypsilon Rally 4 HF e torna nei Rally Lancia svela in anteprima la Lancia Ypsilon HF, la versione ad alte prestazioni della prima vettura della nuova era del marchio, 100% elettrica e che verrà introdotta sul mercato a maggio 2025. Lancia introdurrà una versione HF per ogni nuovo modello del marchio. Lancia svela in anteprima la Ypsilon Rally 4 HF, annunciando il proprio ritorno nei Rally. Lancia svela in anteprima il logo “LANCIA CORSE HF” che apparirà sulla Ypsilon Rally 4 HF, reinterpretando lo storico logo in chiave contemporanea con una grafica dai caratteri obliqui per esprimere la velocità e mantenendo i colori originali.   “1 vettura, 4 storie. Oggi Lancia racconta 4 storie. La prima è la partnership con Cassina, eccellenza italiana nell’arredamento di alta gamma che contribuisce al posizionamento del marchio nel mercato premium. La seconda è rappresentata da una gamma completa ed elegante, con un’offerta finanziaria che le permette

Nuova Fiat Panda: il debutto è vicino. Da 15.000€

L'11 luglio verrà presentata una nuova City Car FIAT. M odello globale su piattaforma Smart Car,  che appartiene al segmento B e sarà imparenta con la nuova Citroën C3.  Esteticamente sarà un incrocio tra la nuova C3 e il concept Fiat qui sopra,  e che è stato svelato lo scorso febbraio.  Le dimensioni e la tecnica saranno quelle della C3, con la proposta economica sia in versione elettrica che termica. Quest'ultima avrà un 1.2 100cv con cambio manuale, che nel suo allestimento base avrà un prezzo di circa 15.000€.  Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa n

LA FIAT 500 HYBRID SI FA E SARÀ PRODOTTA A TORINO

L'Amministratore Delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha condiviso con i Sindacati il principio della flessibilità produttiva nei confronti delle incerte tendenze dell'elettrificazione. Ha annunciato ufficialmente la decisione di sviluppare una versione ibrida della Fiat 500, che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori. Questo annuncio si aggiunge a quello recente relativo a una nuova generazione di batterie per rendere l'iconica Fiat 500e ancora più attraente per i clienti. 

Fiat Pandina

Dotata di nuovi Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida (ADAS), di un nuovo quadro digitale e di un nuovo volante, questa serie speciale è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Con il lancio della nuova Pandina, FIAT compie un enorme salto nel futuro, migliorando l'esperienza del cliente attraverso importanti sviluppi in termini di sicurezza e tecnologia, pur mantenendo la versatilità e l'accessibilità tipiche del suo modello iconico. La serie speciale Pandina presenta importanti aggiornamenti in termini di ADAS, come di consueto per FIAT offrendo soluzioni semplici alle esigenze del cliente, non per la ricerca della tecnologia come è sempre stato per la Panda. La dotazione di serie comprende nuovissime funzioni pensate per assistere il guidatore sia in città che fuori: il sistema di Frenata automatica d'emergenza, per ridurre i tamponamenti, come ad esempio nel traffico cittadino; il Sistema di mantenimento della carreggiata; il Rilevatore di stanchezza per avvisa

Incontro proficuo tra l'Amministratore Delegato di Stellantis e i Sindacati sull'allocazione dei prodotti negli stabilimenti italiani fino al 2030

Oggi si è svolto a Torino un secondo incontro per presentare ai partner sindacali prospettive concrete con l'assegnazione di modelli negli stabilimenti italiani di Stellantis fino al 2030 e oltre, che daranno vita a una produzione aggiuntiva in Italia. In questo contesto, l'Amministratore Delegato di Stellantis ha condiviso con i Sindacati il principio della flessibilità produttiva nei confronti delle incerte tendenze dell'elettrificazione. Ha annunciato ufficialmente la decisione di sviluppare una versione ibrida della Fiat 500, che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori, e l'allocazione di una nuova versione ibrida della Jeep Compass nello stabilimento di Melfi. Questi annunci si aggiungono a quelli recenti relativi a una nuova generazione di batterie per rendere l'iconica Fiat 500e ancora più attraente per i clienti e all'estensione industriale della Fiat Panda ibrida a Pomigliano. La fornitura di questi nuovi modelli ibridi contribuirà positivamente a

“Diamo valore al Made in Italy” Stellantis rafforza il proprio impegno commerciale sui veicoli prodotti in Italia

Scattano i tanto attesi nuovi incentivi governativi e Stellantis propone vantaggi per i propri clienti con l’iniziativa “Diamo valore al Made in Italy” rivolta ai veicoli dei Brand Alfa Romeo, FIAT, Jeep, prodotti negli impianti italiani e che possono usufruire delle agevolazioni, a conferma del ruolo cruciale del Paese all’interno dell’Azienda. Una doppia azione, quella Governativa e quella di Stellantis, che porterà effettivi positivi non solo per i Clienti Italiani ma anche per le stesse attività produttive negli stabilimenti nazionali. E lo fa partendo dal suo Brand iconico, FIAT, con cui oggi lancia l’offerta “Social leasing by FIAT”. Per i primi mille clienti privati che passeranno alla mobilità elettrica con la FIAT 500e, prodotta nello stabilimento di Mirafiori, a Torino, sarà possibile guidare la vettura per 3 anni senza nessun costo1. L’obiettivo è rafforzare il profondo legame che da sempre unisce il Brand e l’Italia, rendendo accessibile a tutti l’innovazione tecnologica pe

Lancia Ypsilon HF

La Lancia Ypsilon HF è l’espressione dell’animo più competitivo e prestazionale del marchio. Lancia si ispira ancora una volta al proprio passato, reinterpretandolo per guardare al futuro con grande ambizione. Alimentata con una motorizzazione 100% elettrica da 240 CV, con accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 5,8 secondi, la Lancia Ypsilon HF sarà caratterizzata da un assetto ribassato, una carreggiata allargata e da forme aggressive e muscolose, ispirate alle iconiche vetture più radicali che hanno fatto la storia del marchio, con forme e design al servizio della resa prestazionale. La vettura farà il suo debutto sul mercato a maggio 2025. Dopo Lancia Ypsilon HF, anche la Gamma e la Delta disporranno di una versione HF.   Il logo HF e l’inarrestabile corsa dell’elefantino Sulla Lancia Ypsilon HF tornerà a svettare il logo HF, storica firma dei modelli Lancia ad alte prestazioni introdotta per la prima volta nel 1960 in occasione del Salone dell’Automobile di Ginevra, quando un grupp

Nuova Lancia Ypsilon Hybrid

La versione ibrida è pensata per tutti coloro che ricercano versatilità e rispetto per l’ambiente. La vettura è infatti alimentata da un motore ibrido di ultima generazione, con cilindrata di 1.2 L da 100 CV (74 Kw), tecnologia 48V a 3 cilindri, che abbina il massimo dell’efficienza alla massima affidabilità. Il motore garantisce una velocità massima di 190 km/h, un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9.3” e al contempo emissioni estremamente contenute, comprese tra i 103 e i 104 g/km in ciclo WLTP. L’intelligente sistema di propulsione commuta autonomamente in puro elettrico, ad esempio durante le manovre a bassa velocità, riducendo i consumi della vettura e migliorando l’esperienza di guida. La versione ibrida è dotata di cambio automatico e-DCT a 6 rapporti e, grazie al supporto delle funzionalità elettroniche quali e-Start, e-Parking, e-Queueing ed e-Creeping, permette di adattare lo stile di guida alle esigenze del conducente.

Alfa Romeo Junior, anteprima francese

Dopo essere stata svelata nel cuore storico del marchio a Milano, la nuova Alfa Romeo Junior viene svelata per la prima volta in Francia durante l'edizione 2024 del Rallye des Princesses.   La partenza di questa gara da Place Vendôme offre uno scenario degno di una simile novità: l'Alfa Romeo Junior ha scosso il segmento delle auto compatte (segmento B), il più grande del mercato europeo, nonché uno dei più dinamici e contesi . Alfa Romeo Junior è la nuova compatta che reintroduce la sportività specifica dell'Alfa Romeo nel segmento B. Un ritorno simbolico per gli appassionati di Giulietta e Mito, ma anche un caloroso benvenuto per una nuova generazione di appassionati Alfa Romeo e, come di consueto in questo segmento, un pubblico più femminile e urbano. Con un design tanto sportivo quanto potente , carico dell'eredità secolare e leggendaria dell'Alfa Romeo, Junior presenta un nuovo linguaggio stilistico per i prossimi anni. Fedele al DNA sportivo del marchio, Alfa