Lancia: Parli greco?



Lancia è senza dubbio il marchio che più di ogni altro ha associato il suo nome alla Grecia. Con una serie di modelli che mutuano lettere e parole dalla lingua greca, Lancia mantiene un'eredità che sottolinea anche a questo livello il senso di dinamismo ed eleganza che la caratterizza senza tempo.


Il 27 novembre 1906 Vincenzo Lancia creava a Torino un marchio che nel tempo avrebbe creato alcuni dei modelli più belli e tecnologicamente avanzati del loro tempo, con una grande influenza nel campo dell'automobilismo. Allo stesso tempo, difficilmente si può immaginare un marchio che abbia associato così strettamente il suo nome alla Grecia e alla cultura greca. Questo rapporto unico inizia poco dopo la nascita del marchio ed è in gran parte dovuto al fratello del fondatore di Lancia.   


Con il marchio che già creava una gamma di modelli che per gli standard dell'epoca prendevano il nome dalla potenza del motore, Vincenzo Lancia volle dare alle sue creazioni un'identità più forte. Seguì così il suggerimento del fratello Giovanni, professore di educazione classica, scegliendo le lettere dell'alfabeto greco. Il primo modello a seguire questa idea fu la Lancia Kappa del 1919. L'esperimento fu sorprendentemente ben accolto e così Lancia decise non solo di portare avanti l'idea con i suoi nuovi modelli, ma anche di rinominare quelli già presentati. Così il primo modello, il 12HP del 1907 fu chiamato Alpha, il 15/20HP del 1909 fu chiamato Beta, il 20HP del 1910 fu cambiato in Gamma e il 20/30HP del 1911 portò alla ribalta il nome Delta per la prima volta nel panorama automobilistico.


Dagli anni '30 fino alla fine degli anni '60 Lancia si concentrò sulla ricerca dei nomi per i suoi modelli nell'antica Roma, con nomi come Artena, Aprilia e poi Aurelia, Flavia e Fulvia.   


Tuttavia, dalla fine degli anni Sessanta ad oggi, Lancia è tornata e resta fedele alla scelta delle lettere greche o addirittura delle parole per la denominazione dei suoi modelli. Il ritorno alle radici greche fu segnato da Beta nel 1972, seguito da Gamma nel 1976 e poi nel 1979 da Delta. Nel 1998 Lancia realizza il prototipo Dialogos, precursore dell'ammiraglia del marchio, la Thesis del 2001. Delta rimane sicuramente il nome più famoso grazie all'enorme successo del modello nei rally, ma in termini di vendite la Ypsilon è l'assoluta best seller del marchio con oltre 3 milioni di vendite con 4 generazioni e quasi 40 anni di storia. In totale Lancia nei suoi 115 anni di storia ha presentato 25 modelli dai nomi greci,recente annuncio del piano decennale di crescita del marchio.

I modelli Lancia di "origine" greca:

Lancia Alfa (1907)


Lancia Beta (1909, 1972)


Lancia Gamma (1910, 1976)


Lancia Delta (1911, 1979, 1993, 2008)


Lancia Epsilon & Lancia Eta (1911)


Lancia Zetta (1912, 1994)


Lancia Theta (1913)


Lancia Kappa (1919, 1994)


Lancia Lambda (1922)


Lancia Prisma (1982)


Lancia Thema (1984)


Lancia Ypsilon (1985, 1995, 2003, 2011)


Lancia Thesis (2001)


Lancia Phedra (2002)


Lancia Musa (2004)

Commenti