IN LANCIA SI LAVORA AL RILANCIO DEL MARCHIO. TRA POCHE SETTIMANE AVREMO ULTERIORI ANTICIPAZIONI



Un piano strategico a dieci anni, con tre nuovi modelli, uno ogni 2 anni a partire dal 2024, una gamma efficiente per coprire il 50% del mercato

Dal 2026 debutteranno solo veicoli 100% elettrici e dal 2028 saranno vendute unicamente auto 100% elettriche

Un modello distributivo innovativo e 50% di vendite on line

100 nuovi concessionari in 60 principali città europee, fuori dall’Italia

Lancia è pronta per l’Europa e nomina cinque Brand Manager per Francia, Germania, Spagna, Belgio e Olanda

 


Lancia è pronta per l’Europa, con l’obiettivo di diventare un marchio credibile e rispettato nel mercato premium. Il piano strategico a 10 anni, approvato lo scorso anno, si sta realizzando molto velocemente, un passo dopo l’altro. Lancia è il Brand italiano dell’eleganza e questo è il suo Rinascimento. Innovazione e Design senza tempo sono da sempre i valori e a questi si aggiungerà sostenibilità, centralità del cliente e responsabilità perché si guarda al futuro con grande ambizione.


 


Il piano decennale di Lancia inizia nel 2024 con la nuova Lancia Ypsilon, lunga circa 4 metri, e appartenente al segmento B, che sarà presentata con motorizzazione 100% elettrificata. Nel 2026, si prosegue con la nuova ammiraglia, lunga 4.6 metri e che permetterà al marchio di entrare nel segmento più grande in Europa. Il 2028 sarà l’anno della nuova “Delta”, lunga 4.4 metri, dalle linee geometriche, scolpita e muscolosa e che farà battere il cuore agli appassionati in tutta Europa.

Tre nuovi modelli che copriranno il 50% del mercato e avranno il compito di contribuire a migliorare la performance del cluster premium e luxury di Stellantis, come previsto da “Dare Forward 2030”, il piano strategico del Gruppo.

Un piano decennale con una chiara strategia di elettrificazione. Dal 2026, il marchio lancerà solo modelli 100% elettrici e dal 2028 venderà vetture unicamente 100% elettriche. Grande attenzione al processo di elettrificazione, ma non solo. Ampio l’utilizzo di materiali innovativi, che faranno di Lancia il marchio di Stellantis con la più alta percentuale di materiali riciclati, con il 50% delle superfici che si toccano, realizzate con materiali eco-sostenibili per contribuire a costruire un mondo migliore per le generazioni future.

E proprio all’interno delle nuove vetture, il cliente Lancia si sentirà accolto da un’eleganza tipicamente italiana. Prendendo ispirazione dagli esclusivi interni delle sue vetture iconiche del passato, come la Gamma, la Thema e la Flavia, le vetture della nuova generazione Lancia offriranno un ambiente accogliente, con una tecnologia di bordo semplice e intuitiva, coerente con il proprio DNA S.A.L.A.. Sound Air Light Augmented (sala in italiano significa salotto) sarà un’interfaccia virtuale, essenziale e intelligente, con cui il cliente, con l’utilizzo di un solo pulsante, avrà il controllo totale dell’abitacolo, dall’impianto audio al climatizzatore, fino all’illuminazione.


 


Lancia è pronta per l’Europa, con il lavoro di cinque Brand Manager:


Paola Pichierri per la Francia;

Niccolò Biagioli per la Germania;

Francesco Colonnese per la Spagna;

Patrice Duclos per il Belgio e il Lussemburgo;

Patrick Zegwaard per l’Olanda.

E con Raffaele Russo riconfermato per l’Italia.

Roberta Zerbi ricoprire il ruolo di coordinamento commerciale dei Paesi nel suo ruolo di Head of Lancia Brand per la regione Enlarged Europe.


 


Tre i criteri che hanno portato alla selezione dei Paesi.

Il primo è l’amore e la passione per il “Made in Italy”, con Spagna, Belgio e Francia nelle prime posizioni.

Il secondo è la rilevanza delle vendite online, con l’Olanda e la Germania in pole position.

Il terzo è la dimensione del segmento B premium, in cui tutti i Paesi scelti coprono le prime cinque posizioni.

Cinque Paesi che rappresentano il primo step nel processo di internazionalizzazione del marchio, che sarà presente in Europa in 60 grandi città, con una rete di 100 concessionari, con il 50% delle vendite on line.


Sostenibilità, centralità del cliente e responsabilità: i tre pilastri del piano a dieci anni di Lancia.

Tre nuovi modelli, uno ogni due anni, per coprire il 50% del mercato.

Dal 2026 debutteranno solo veicoli 100% elettrici e dal 2028 saranno vendute unicamente auto full BEV.

100 nuovi concessionari in 60 principali città europee, con il 50% delle vendite on line.

 


«lI futuro di Lancia è già presente ed entro la fine del 2022 avremo un primo assaggio del nuovo corso che ci porterà a diventare un marchio credibile nel mercato premium, all’insegna di una mobilità innovativa, pulita e sicura - dichiara Luca Napolitano, CEO del marchio Lancia -. Il nostro domani poggia su basi solide, ben radicate in un passato glorioso e un presente costellato dai successi della Ypsilon: la fashion city car è infatti leader del segmento B in Italia, oltre che la seconda vettura più venduta in Italia».


Per Lancia, il 2021 è stato un anno decisamente cruciale per la costruzione del suo piano a dieci anni, basato su sostenibilità, centralità del cliente e responsabilità: questi sono i tre pilastri che daranno vita a una gamma capace di coprire il 50% del mercato, con una cadenza di un nuovo prodotto ogni due anni.


Parlare di sostenibilità elegante per Lancia significa focalizzarsi sul suo design senza tempo, reinterpretato in chiave moderna e contemporanea, lavorando su alcuni dei suoi elementi più iconici. Ad esempio, lo stilema del “calice”, che dà forma al frontale di tutte Lancia, sarà rivisitato grazie ad innovativi elementi illuminanti. Così come i volumi diventeranno sostenibili, ma sempre eleganti, attraverso nuove linee più leggere, affusolate e sinuose. Sostenibilità elegante significa chiaramente anche elettrificazione per una mobilità innovativa e pulita: dal 2026, il marchio lancerà infatti solo modelli 100% elettrici e dal 2028 venderà vetture unicamente full BEV. Sostenibilità elegante significa anche l’utilizzo di materiali innovativi che consentiranno a Lancia di diventare il marchio di Stellantis con la più alta percentuale di materiali riciclati: nei modelli futuri di Lancia, il 50% delle superfici che si toccano saranno realizzate con materiali riciclati o eco-sostenibili.


Per Lancia la centralità del cliente parte da quando si entra nell’abitacolo. Prendendo ispirazione dagli esclusivi interni delle sue vetture del passato, infatti, la prossima generazione del marchio offrirà un ambiente accogliente e familiare, influenzato da elementi di arredamento di grandi designer italiani.


Se si considera la tecnologia di bordo sarà semplice e intuitiva, coerente con il DNA del marchio. Lo conferma S.A.L.A. (Sound Air Light Augmented), un’interfaccia virtuale, essenziale e intelligente, con cui il cliente, avrà il controllo dell’abitacolo: dal suono dell’impianto audio al climatizzatore, fino all’illuminazione. La stessa coinvolgente esperienza a bordo verrà replicata all’interno delle concessionarie, sia italiane sia nelle 100 straniere, ubicate in 60 grandi città europee, laddove almeno la metà delle vendite saranno effettuate on line.


Responsabilità significa costruire un piano a dieci anni che possa contribuire a creare un mondo migliore per le generazioni future. Da sempre Lancia si è schierata a fianco di cause culturali e civili di vario genere. 


Il Chief Design Officer di Stellantis, Jean-Pierre Ploué, si occuperà personalmente del design di LANCIA dal Centro Stile di Torino e dichiara: “La rinascita di LANCIA è una sfida molto entusiasmante. È un marchio iconico, cui vogliamo restituire il ruolo centrale che ha rivestito in passato in Europa, sfruttando il suo enorme potenziale”.


 


Jean-Pierre Ploué potrà contare su un team snello e dedicato al marchio, che ruoterà intorno a giovani designer ricchi di talento.


 


Luca Napolitano, Chief Executive Officer di LANCIA, ha commentato: “Sono davvero onorato che un gruppo di professionisti così eterogeneo lavori insieme per il successo di LANCIA”.


Nell’ambito della nuova struttura globale di Stellantis, Luca Napolitano, Lancia Chief Executive Officer, ha una nuova organizzazione del marchio.

“Abbiamo voluto una squadra di professionisti per costruire insieme il futuro del marchio Lancia, facendo leva su un potenziale enorme fatto di passione, di impegno e di visione.”


 


Paolo Loiotile è responsabile di Lancia Products.

Yann Chabert è responsabile di Marketing e Communication.

Erica Valeria Ferraioli è responsabile del Pricing dei marchi Lancia e Alfa Romeo, riportando gerarchicamente a Luca Napolitano, CEO del marchio Lancia, e a Jean-Philippe Imparato, CEO del marchio Alfa Romeo.

Roberta Zerbi è responsabile per i marchi Lancia e Alfa Romeo per l’Europa, riportando gerarchicamente a Maxime Picat, Chief Operating Officer Enlarged Europe, e funzionalmente a Luca Napolitano, CEO del marchio Lancia e a Jean-Philippe Imparato, CEO del marchio Alfa Romeo.


Passione Auto Italiane vi invita al Lancia Design Day, in programma il 28 novembre 2022. Un viaggio tra passato e futuro del marchio Lancia. Lancia non vede l'ora di condividere con noi le novità!



Video del Canale YouTube Quelli che Lancia 

Commenti

Post popolari in questo blog

Nel 2023 arriverà la nuova Fiat 600. Nel 2024 la nuova Abarth 600

Nuove anticipazioni sulla Nuova Lancia Ypsilon 2024!

Imparato “L'elettricità è efficienza. Così aereo. La berlina è più aerodinamica. Per me, l'industria tornerà a questo tipo di auto. Quindi sì, ci sarà una futura Giulia”.

Fiat conferma il nuovo pick-up medio per il 2023

Fiat si consolida già a novembre leader assoluto in Brasile nelle vendite del 2022 e raggiunge nel mese il 23,3% di quota di mercato

Paesi in cui è tornato l'ufficio stampa Lancia

Tutte le novità Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Abarth in programma

Nuova Lancia Ypsilon MY'23, la city car più connessa di sempre

TORNA IL FIAT TALENTO. SI POSIZIONERA' TRA SCUDO E DUCATO. ARRIVA ANCHE IL NUOVO FIORINO?