Alfa Romeo Alfasud (1971)


Iscriviti al Canale YouTube Passione Auto Italiane 

Agli inizi degli anni ’70 l’Alfa s’avvicina al mercato delle berline medio-piccole con un’innovativa due volumi a trazione anteriore. Prodotta nello stabilimento di Pomigliano d’Arco, l’Alfasud spicca per le qualità tecniche: dal compatto motore boxer ai potenti quattro freni a disco. Al motore 1,2 si affianca la versione “ti” e la cilindrata cresce a 1,3 fino a 1,5, mentre alla carrozzeria 4 porte si affianca la più sportiva 2 porte.

Nel 1976 arriva la versione coupé: l’Alfasud Sprint. Condivide pianale e meccanica delle berline ma ha linee più sportive e affusolate che l’avvicinano all’Alfetta GT, tutte uscite dall’estro di Giugiaro. Le berline vengono prodotte in tre serie fino al 1984, mentre le Sprint fino al 1989. Nel 1976 nasce il trofeo monomarca Alfasud ti mentre nell’87 le monoposto Formula Alfa Boxer sono spinte dai motori di derivazione Alfasud.

Commenti

  1. Anonimo26.12.22

    Ne ho avuto 5....gran macchina,se non fosse stato per la ruggine erano poche bagnarci il becco....

    RispondiElimina

Posta un commento