Secondo posto dell’Abarth 695 Assetto Corse Endurance a Imola


L'esordio dell'Abarth 695 Assetto Corse Endurance si è chiuso con un risultato ben al di sopra delle previsioni, consentendo ad Andrea Bertolini di ottenere sul circuito di Imola il secondo posto nella 2^ Divisione del Campionato Italiano Turismo Endurance, confermato da una altrettanto eccezionale sesto posto assoluto.
Bertolini ha saputo sfruttare al meglio le doti di grande affidabilità dell'Abarth 695 Assetto Corse Endurance, approntata dalla Squadra Corse Abarth per consentire ai numerosi clienti sportivi che gareggiano con le Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione, di cimentarsi con successo anche nella corse di durata.


Un collaudo pienamente riuscito, come dimostra il risultato ottenuto confrontandosi con una concorrenza di vetture di cilindrata decisamente superiore, sulle quali la piccola Abarth 695 Assetto Corse Endurance ha fatto valere le doti di grande tenuta di strada e, soprattutto di affidabilità. Il ritmo costante tenuto dal pilota ha fatto sì che per alcuni giri la vettura dello Scorpione fosse addirittura al comando della propria divisione. 
Nemmeno il caldo torrido (32° alla partenza) ha messo in crisi la meccanica, anzi ha permesso all'Abarth 695 Assetto Corse Endurance di emergere alla distanza con una progressione costante dei tempi sul giro, sempre molto vicini a quelli ottenuti nelle prove di qualificazione.


Un risultato ancora più importante per gli appassionati Abarth, poiché ottenuto con una vettura molto vicina alle versioni di serie di Abarth 595 e 695. Il motore è infatti lo stesso T-Jet che equipaggia i modelli di serie, con una potenza portata a 215 CV, contro i 190 dell'Abarth 695 biposto e i 180 della 595 Competizione stradali.

Commenti

Post popolari in questo blog

Problemi di salute per Sergio Marchionne, che potrebbero anticipare le dimissioni da AD di FCA

1.0 e 1.3 pronti per GAS ed elettrificazione

Fiat 500X 2019: i nuovi motori