Il punto sui derivati della Fiat Argo e nuovo video


PAI ©

La Fiat Argo 5 porte ha fatto il suo debutto in Brasile (da noi si vedrà cosa accadrà), mentre la versione tre volumi che andrà a prendere il posto di Grand Siena e Linea, è attesa per novembre, o comunque nella seconda metà del 2017. Il Fiat Strada riceverà un profondo restyling per riprendere il design della Argo, e arriverà nel 2018 (Sud America). E' ancora in fase di valutazione, il SUV compatto ed economico di derivazione Argo.



Commenti

Gigi ha detto…
Si sa se è prevista una versione Dodge (la Tipo 3 volumi in Messico è la Dodge Neon) almeno della 3 volumi?
Gigi ha detto…
Ancora non si sa se in Europa questa Argo 2 volumi potrà arrivare (magari non con lo stesso nome) per ripetere nel segmento B la stessa operazione delle Tipo nel segmento C; da quello che si vede nelle immagini ufficiali sembra adatta anche al mercato europeo; se poi dovesse aggiungersi una versione suv/crossover, bisognerebbe valutare per l'Europa, se andrebbe ad interferire con le vendite della 500L che nella versione Cross è una ottima crossover compatta... Forse l'erede di quest'ultima potrà diventare Lancia/Chrylsler (se le si vogliono salvare) da poter vendere meglio negli USA? Da valutare anche se la Fiat volesse realizzare la 500-B a 5 porte, una premium del segmento B... Sarebbe utile?, o forse sarebbe meglio una evoluzione della Alfa Mito?
Anonimo ha detto…
Scusate, i soldi per fare il prondo restyling della fiat strada per riprendere il frontale dell' argo ci sono senza remore.... ma i soldi per fare il profondo restyling nel posteriore della 500L LIVING non se ne parla nemmeno per renderla più bella... Nemmeno a mettere i lenticolari nei fari anteriori....
Intanto stanno già pensando al suv-crossover di derivazione argo... Che sarà importata in Europa??? Credo nemmeno quello... Sono novità riservate solo per il mercato sudamericano e noi ci meritiamo la sputacchiata dello sputo con zero novità...
Intanto sono già pronte le new polo e t-roc (polo crossover) stilisticamente diverse tra loro... E la fiat cosa offre??? La sputacchiata della punto street ridotta a 2-3 motori....
Fd
Joker1372 ha detto…
Beh la 500l living ci vorrebbe un miracolo x renderla più bella.. ma la 500l normale è ancora una bella macchina dai, ha avuto e successo e continuerà ad averne... però mi sarei aspettato anch'io un cambiamento della grafica interna dei fari x dare un senso di maggiore novità. ..
Alessio ha detto…
Il posteriore della 500 Living ha praticamente gli stessi fari della Panda.. mentre la 500L normale è stata ristilizzata con nuovi fari (retromarcia e retronebbia). Io non mi spiego questa "dimenticanza".
Gigi ha detto…
La 500L Wagon rimane un po'sproporzionata nel posteriore. Forse ingrandire i fanali avrebbe potuto giovare, così come il paraurti ed il parafango/passaruota poco più voluminosi. Probabilmente i costi per modifiche più sostanziali non erano giustificati dai volumi di vendita previsti. Se ci sarà un erede con tipologia di carrozzeria simile, dovrà essere pensata sin dall'inizio in modo tale da rendere più filante la linea (una linea di cintura più inclinata sarebbe auspicabile). Le 500L urban e cross saranno ben apprezzate dal pubblico.
alfredo pcr ha detto…
ancora a pensare: suv o no? errare 20 anni è umano, perseverare no!
Paolo B ha detto…
Ma dai... la 500L living non vende che pochi pezzi. Non merita investimenti per cambiare la coda. Ci tieni tanto? È talmente brutta che nessuno se la fila
Paolo B ha detto…
Purtroppo suv è una parolaccia per il marchio Fiat. Ci deve pensare Jeep. Se noti anche Chrysler non ne ha più e sta morendo come gamma. Ha solo più il Pacifica. Modello nuovo in un segmento al declino. Ma le strategie di Marchionne vanno accettate come una fede!!
Anonimo ha detto…
Infatti paolo! Interrompessero la produzione.... Che producono a fare in perdita???? Almeno cambiassero fanaleria posteriore se vogliono continuare a produrre per vendere qualcosina....
Fd
Anonimo ha detto…
Troppi se... troppi forse..... FCA naviga a vista e nel dubbio cancella marchi interi. Dopo Lancia toccherà a Chrysler. E dopo...? Che delusione essere un appassionato di auto ex-italiane
Anonimo ha detto…
Più la guardo e più penso sia molto meglio che la Argo rimanga in Sud America. Per carità, niente male come auto in generale, ma non porta nulla di nuovo o interessante in Europa. Design già vecchio, il giro porte è quello della precedente Siena/Palio, alta e stretta, no... direi che sta bene dove sta...
Beppe
Anonimo ha detto…
Sono d'accordo!
Anonimo ha detto…
Concordo e ho cambiato idea sull'argo dopo aver visto attentamente foto e video....
Fd
Paolo B ha detto…
E' solo perchè avrebbe bisogno di un paraurti specifico solo per lei. Vende talmente poco che non merita l'investimento. Su questo concordo con fiat. Sulla bruttezza invece concordo con tutti voi. Ci vuole l'esorcista per guardarla... ma chi è che ha il fegato di comprare un mostro del genere? e non la regalano mica....
Anonimo ha detto…
immagino di si, in fondo FCA in messico vende col marchio Dodge una Mitsubishi Mirage (la nostra Space Star in versione 3 volumi) rimarchiata... potrebbe tranquillamente essere sostituita dalla Argo Sedan, con marchio Dodge, magari mantenendo il nome Attrage (notate che fino al 2014 era una hiunday elantra rimarchiata). Dipende solo dagli accordi commerciali con Mitsubishi quanto durano, ipotizzo almeno 3 anni, per cui prima del 2019 non se ne parla.

Post popolari in questo blog

Prodotta la 2 milionesima Fiat 500

Marchionne: con il nuovo piano è tempo di investire nei prodotti. Già da quest'anno

La piena occupazione in Italia si raggiungerà con i nuovi modelli Alfa e Maserati. Fiat sarà un marchio specializzato in modelli piccoli