Future Fiat con Hyundai e Kia?


Facebook - Instagram - passioneautoitaliane.it - Passione Auto Europee -redazionewm@outlook.com © 

Se Marchionne ha smentito la vendita di alcuni marchi FCA ai cinesi e la separazione di Maserati e Alfa Romeo dal gruppo italo americano, rimangono i rumors riportati da wallstreetitalia.com che vede la fusione tra FCA e Hyundai-KIA.


Sergio Marchionne, prima di lasciare le redini del gruppo italo americano, avrebbe intenzione di fondere Fca con il colosso sudcoreano Hyundai-KIA. Le voci su Great Wall sarebbero state messe in circolo per ammorbidire l’opinione pubblica e l’amministrazione di Donald Trump, che, contraria a una vendita al nemico cinese, avrebbe potuto così vedere con maggiore favore una fusione con il gruppo HMG. La Corea del Sud è uno degli alleati più fedeli degli Stati Uniti. Da parte di Kia e Hyundai ci sarebbero molti vantaggi nell’accordo: due marchi giovani sul mercato statunitense, potrebbero trarre molti benefici dalla rete distributiva di Chrysler.

Una fusione di questo tipo consentirebbe una minore sovrapposizione produttiva e distributiva rispetto a un merger con un rivale europeo o nordamericano. E significherebbe quindi meno licenziamenti e chiusure di fabbriche. Nel nuovo piano che sarà presentato in primavera, è possibile inoltre che Sergio Marchionne inserisca anche la proposta di un potenziale spin-off con quotazione di Magneti Marelli, altro punto su cui si sono succedute le indiscrezioni nei giorni scorsi.

La strategia cui punta Marchionne è quella di creare una compagnia con alta marginalità che investa nella progettazione e nello sviluppo dell’auto del futuro, elettrica e a guida autonoma per trasformarla in un big del settore.

Se confermati queste indiscrezioni non smentite da FCA, si spiega il perchè dei ritardi e cancellazioni dei nuovi modelli.

Commenti