Commento alle dichiarazioni di Marchionne a Ginevra. La nuova Punto non si farà. La nuova MiTo sarà molto diversa


Sergio Marchionne su Fiat ha dichiarato: “abbiamo bisogno di fare spazio ai marchi più potenti. Non sto uccidendo Fiat, credo che abbia un grande futuro in America Latina, e che in Europa possa contare sulla forza della 500. Ma non dobbiamo essere emotivi: la rilevanza di Fiat per il pubblico è diminuita. Prendete la Lancia: io guido una Delta Integrale e credo che fosse la migliore macchina che il gruppo costruiva all’epoca. Ma poi il marchio ha perso importanza”.

A cosa si riferisce esattamente lo sapremo solo il primo giugno, ma sono dell'opinione che se non si offrono modelli e novità è normale che il marchio perde interesse. Intanto arriva la conferma che la Punto non si farà.

Marchionne: la nuova Punto non si farà e la Fiat in Europa avrà un ruolo meno importante. Sarà sempre più forte la sinergia fra Alfa Romeo e Maserati e la nuova MiTo sarà molto diversa.

Sergio Marchionne: “aspettiamo il 1° giugno” è stata una delle risposte più frequenti alla domande dei giornalisti, ma non sono mancati una serie di commenti interessanti per capire le intenzioni del manager italo-canadese. A cominciare dalla rilevanza del marchio Fiat che, in Europa, sarà ridimensionata.

La 500 sarà il motore della Fiat in nel Vecchio Continente. “Abbiamo la fortuna di avere un paio di buoni modelli che secondo me sono il futuro del marchio, a cominciare dalla 500 insieme con sue estensioni. Ne saprete di più quando presenteremo il piano a giugno. La 500 sarà il motore della Fiat in Europa”. Rimane confermata anche la Panda mentre è stata esclusa implicitamente una nuova Punto per la quale evidentemente non c’è spazio. “ Sitratta di una questione di rilevanza del brand sul mercato - ha spiegato Marchionne - un po’ com’è stato per Lancia. La Fiat però avrà un ruolo importante in America Latina”. Un discorso analogo vale per l’Alfa Romeo MiTo: il mercato per le tre porte compatte si è fortemente contratto e la nuova MiTo sarà qualcosa di diverso.

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI