Nel 2022 vedremo 3 nuove B Fiat



Olivier François ha dichiarato che arriveranno nuove FIAT di segmento B, tornando fortemente nel segmento delle utilitarie, dopo che la Punto era stata accantonata.

François ha annunciato il grande ritorno della Fiat nel segmento B dal 2022, con due modelli molto diversi tra loro. “La prima è un’auto minimalista, ma cool, che possiamo battezzare ‘la Panda del futuro’, mentre la seconda sarà un modello FIAT più lungo, adatta anche alle famiglie”.

Con questa dichiarazione, François afferma che la Panda sarà spostata di segmento guadagnando qualche centimetro. L’altra nuova utilitaria FIAT sarà probabilmente un modello inedito, creativo e ancora più spazioso, come già siamo stati abituati a vedere grazie anche al concept Centoventi.

La nuova Fiat annunciata nei giorni scorsi, attraverso la comunicazione dell'investimento per lo stabilimento Polacco di Tychy, è un modello tecnologicamente avanzato basato su un nuovo concetto di mobilità. Sarà prodotta utilizzando i sistemi di trasmissione più avanzati, compresa la trazione completamente elettrica.

Il modello arriverà nel 2022. La produzione in serie del nuovo modello partirà nella seconda metà del 2022. I preparativi sono già iniziati. La piattaforma sarà Francese e le motorizzazioni saranno diverse tra cui anche il full electric. Si tratta di una 500 di segmento B con cinque porte e che si posizionerà tra la nuova 500 e la 500X. 

Tra le dichiarazioni di Francois e le notizie che arrivano dalla Polonia, dal 2022 Fiat avrà 3 modelli di segmento B. Due razionali e ispirate alla concept Centoventi, una più premium, rappresentata da una 500 con dimensioni intorno ai 4 metri.


Commenti

IlCorsista ha detto…
Scusatemi, i 2 modelli razionali sarebbero Punto e Panda oltre alla 500 B??
Dalle informazioni sono
500
Panda
Crossover B
Fede ha detto…
FIAT DEVE IMPARARE..LE PRODUZIONI VANNK FATTE IN ITALIA, COSÌ SI CREA LA RICCHEZZA DI UNA NAZIONE IL VERO MADE IN ITALY,NON ANANDARE A REGALARE GIOIELLI DI PRODUZIONI ALL'ESTERO ARRICCHENDO LE LORO TASCHE,LO STATO SE CI TENESSE, VISTO CHE HA SEMPRE RIEMPITO LE TASCHE DEGLI AGNELLI,DOVREBBE FARE LA SUA PARTE,MA VISTO E CONSIDERATO CHE ABBIAMO POLITICI MOCCOLONI QUESTI SONO I RISULTATI,CI VUOLE GENTE SERIA CHE AMI IL PROPRIO PRODOTTO..
Fede ha detto…
FIAT DEVE IMPARARE..LE PRODUZIONI VANNK FATTE IN ITALIA, COSÌ SI CREA LA RICCHEZZA DI UNA NAZIONE IL VERO MADE IN ITALY,NON ANANDARE A REGALARE GIOIELLI DI PRODUZIONI ALL'ESTERO ARRICCHENDO LE LORO TASCHE,LO STATO SE CI TENESSE, VISTO CHE HA SEMPRE RIEMPITO LE TASCHE DEGLI AGNELLI,DOVREBBE FARE LA SUA PARTE,MA VISTO E CONSIDERATO CHE ABBIAMO POLITICI MOCCOLONI QUESTI SONO I RISULTATI,CI VUOLE GENTE SERIA CHE AMI IL PROPRIO PRODOTTO..