Passa ai contenuti principali

Modelli Fiat storici prodotti in Polonia



Fiat 125p – la star nel ruolo principale

Fiat 126p "Piccola, economica, per le vacanze. Ha viaggiato con noi mezza Europa.

La storia è ancora viva: la Grande Spedizione dei Bambini

Quest'anno la Fiat festeggia il suo 125° anniversario. È un marchio con una storia ricca di eventi, modelli e successi importanti, che ha scritto anche la storia dell'industria automobilistica mondiale. Polski Fiat è leggermente più giovane, ma la sua storia è altrettanto interessante e può essere raccontata in diversi modi. Vi ricordiamo due modelli - 125p e 126p - non più prodotti, ma ancora presenti sulle nostre strade, diventati ormai un cult.


Le prime Fiat apparvero in Polonia sette anni dopo la fondazione dell'azienda italiana. Nel 1906 furono importate due auto di questo marchio, un anno dopo venti e nel 1913 114. Vale la pena aggiungere che nel 1913 a Varsavia c'erano in totale 217 auto, di cui oltre la metà erano Fiat. A quel tempo, diverse case automobilistiche globali stavano lottando per il mercato polacco, ma la Fiat divenne l’attore più grande e importante. La prima fabbrica automobilistica di questo marchio, la cui produzione giornaliera iniziale ammontava a 10 automobili, fu fondata prima della Seconda Guerra Mondiale. Nel 1965 si decise di costruire nuovi stabilimenti nel distretto di Żerań a Varsavia e di avviare la produzione di un'auto di piccola cilindrata su licenza della Fiat. Fu scelto un modello completamente nuovo, la 125, che, per distinguerla dalla Fiat italiana, aveva aggiunta la lettera "p" al nome. Fu prodotto per 24 anni, dal 1967 al 1991: furono prodotte oltre 1,45 milioni di unità 125p, di cui 875.000 per l'esportazione. Fu messo in produzione anche un altro modello, più piccolo e molto più adatto alle tasche dei polacchi: la Fiat 126p. Nella fabbrica di piccole auto di Bielsko-Biała, negli anni 1973-2000, furono prodotte un totale di 3.318.674 unità di questa vettura.


Un tempo le Fiat 125p e 126p erano l'oggetto del desiderio della maggior parte dei polacchi. La grande Fiat era considerata sinonimo di lusso e comodità. Il modello costava l’equivalente di quattro anni di reddito medio, quindi non tutti potevano permetterselo. La Polonia era motorizzata con una piccola Fiat, più piccola e più economica (dovevi pagare venti stipendi medi), ma anch'essa non era immediatamente disponibile. C'erano più acquirenti che automobili, e la gente doveva aspettare anni per un'auto, le vendite venivano effettuate, tra l'altro, per buoni o potrebbero essere acquistati in borsa a un prezzo molto più alto. Oggi può essere molto difficile credere che i fortunati possessori di una Fiat 126p, che poteva ospitare "facilmente" una famiglia di quattro persone con i loro bagagli, con essa si recassero in vacanza fino ai confini dell'Europa.


Entrambi i modelli hanno preso parte a rally in Polonia e in Europa e sono stati utilizzati per battere i record, ad esempio la grande Fiat sulla distanza di 25.000. km sull'autostrada da Legnica a Wrocław con Andrzej Jaroszewicz al volante, sono diventati anche un elemento della cultura pop. Sono apparsi nei film, sono apparsi nelle canzoni. Difficile elencare tutti i titoli in cui hanno giocato le Fiat. A volte avevano un ruolo episodico, come in "Samy Nasze", a volte erano un elemento molto importante della trama, come in "Czterdziestolatek" o "Nothing Funny", e talvolta diventavano addirittura le star più grandi. Quando la serie "Zmiennicy" debuttò nel 1987, nessuno si aspettava che l'elemento più riconoscibile di questa produzione sarebbe stato un taxi Fiat 125p in "giallo Bahama", con il numero di lato WPT 1313.


Lo stesso anno, quando lasciò la fabbrica, il piccoletto apparve sul percorso del Rally di Polonia e nel 1975 prese parte, fuori competizione, al Rally di Monte Carlo. Era guidato da Sobiesław Zasada e Longin Bielak. Anche la Grande Fiat partecipò ai rally, nel 1972 al Rally di Montecarlo l'equipaggio FSO ottenne il 1° posto di classe e vinse nella sua classe anche il Rally dell'Acropoli. E mentre la vita scrive gli scenari più interessanti, il leggendario equipaggio Zasada-Bielak si prepara a ripartire a bordo della Fiat 126p nella Piccola Grande Spedizione. Partiranno da Varsavia alla volta di Monte Casino, facendo tappa a Tychy, nello stabilimento dove attualmente viene prodotto l'ultimo modello del marchio italiano: la Fiat 600 con trazione completamente elettrica e versione ibrida. L'evento si terrà per la seconda volta e il suo scopo è quello di raccogliere fondi per aiutare i bambini feriti in incidenti stradali. Oltre all'equipaggio sopra menzionato, al rally prenderanno parte i migliori concorrenti legati allo sport automobilistico polacco: Maciej Wisławski, Kajetan Kajetanowicz, Rafał Sonik, nonché Bartosz Ostalowski, un vagabondo, un concorrente che ha perso le mani in un'auto incidente e guida con i piedi.


Anche se le Fiat polacche sono sempre meno diffuse sulle strade, per alcuni sono ancora oggetto del desiderio. E si scopre che non solo per i collezionisti nel nostro Paese. Qualche anno fa gli abitanti di Bielsko-Biała raccolsero una Fiat 126p per regalarla a Tom Hanks, che pubblicò sui social media una sua foto con questo modello. L'auto è andata all'attore e il suo acquisto è stato infine finanziato da Rafał Sonik. Le Fiat 125p e 126p sono dei veri e propri classici. Se qualcuno vuole acquistare una copia ben mantenuta, dovrà pagare da diverse a diverse decine di migliaia di zloty. Alcune persone considerano tale acquisto come un investimento che verrà ripagato, ad esempio dedicando l'auto a una limousine che può essere utilizzata per recarsi al matrimonio. Altri vogliono semplicemente possedere un modello del genere, registrandolo come modello classico. I proprietari di Fiat piccole e grandi si incontrano ancora ai raduni dove presentano le loro Fiat 125p e 126p splendidamente mantenute.

Commenti

Post popolari in questo blog

PRIME IMMAGINI UFFICIALI DI DUE NUOVE FIAT IN ARRIVO DAL 2025

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda, Olivier Francois ceo di Fiat, ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

Fleet & Tender di Stellantis Italia si aggiudica gara per fornitura di Fiat Panda, 600 e Doblò alla Pubblica Amministrazione italiana

In gara c’erano più lotti che riguardavano vari tipi di veicoli (city car, sport utility vehicle e veicoli commerciali) sia ibridi che elettrici I modelli che sono stati scelti sono la Fiat Panda, Fiat 600 e FIAT Professional Doblò.   Stellantis Italia, attraverso il dipartimento Fleet & Tender, si è aggiudicata un’importante gara nazionale indetta da Consip per la fornitura di veicoli alla Pubblica Amministrazione italiana. In gara c’erano più lotti che riguardavano vari tipi di veicoli (city car, sport utility vehicle e veicoli commerciali). In particolare, i modelli che sono stati scelti sono Fiat Panda (350 unità), Fiat 600 (1.260 ibrida) e 150 FIAT Professional Doblò termici. Il dipartimento di Fleet & Tender è la divisione altamente specializzata all’interno di Stellantis per la progettazione e la realizzazione di ogni specifica tecnica richiesta nelle gare promosse da Consip per la Pubblica Amministrazione ed in particolare per le forze dell’ordine. Tra cui una fornitura

Previsioni traffico estate 2024: 2 bollini neri all'inizio di agosto

Si avvicinano i giorni più trafficati dell'anno per gli spostamenti verso le località turistiche. Qui trovate le previsioni per luglio,  agosto e l'inizio di settembre,  oltre ai divieti di transito per i mezzi pesanti.  Bollino Verde: traffico regolare  Bollino Giallo: traffico intenso  Bollino Rosso: traffico molto intenso  Bollino Nero: massima concentrazione di traffico con criticità  Particolare attenzione al traffico intenso sulla rete autostradale ligure, sulla A1 tra Milano e Bologna e sulla A14 Adriatica. Per informazioni in tempo reale potete ascoltare Rtl 102.5 e Isoradio 103.3. Disponibili anche su radio DAB e per Isoradio con app RAI Play Sound.

Produzione FIAT Panda a Pomigliano d'Arco

Video del Canale YouTube Passione Auto Italiane 

OBBLIGO DELL'UTILIZZO DELLA CORSIA PIÙ LIBERA A DESTRA

Fino al 2002 il comma 6 dell’art.143 del Codice della Strada diceva che la corsia di destra era riservata ai veicoli lenti, ma questa frase è stata totalmente eliminata dal 15 gennaio 2002. Oggi, l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada prescrive che, salvo diversa segnalazione, sulle strade a due o più corsie per senso di marcia si deve circolare sulla corsia libera più a destra , e la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.  Le sanzioni per l’inosservanza di questa legge prevedono il pagamento di una multa compresa tra 42 e 173 euro, la decurtazione di 4 punti dalla patente di guida (8 per i neopatentati) e l’addebito della responsabilità in caso di sinistro o quantomeno il concorso di colpa anche in caso di tamponamento. Il sorpasso a destra non è consentito, ma il superamento sì. Nel sorpasso è previsto il passaggio da una corsia all’altra e il ritorno su quella di origine, mentre il superamento prevede l’avanzamento del veicolo sulla stessa corsia di marci

Nuova Fiat Grande Panda

La Grande Panda rappresenta il ritorno di FIAT nel mercato globale mainstream, fondata su tre pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Valori come sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono alla base del progetto, con un design ispirato all'iconica Panda degli anni '80, definita il "blue jeans" dell'automotive per la sua versatilità. La Grande Panda, pertanto, si posiziona come un'auto socialmente rilevante e accessibile a tutti. La nuova Panda è un'evoluzione della prima Panda, trasformandosi in un veicolo del segmento B adatto alle famiglie, con un prezzo di partenza inferiore a €25.000 per la versione elettrica. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, si basa su una piattaforma multi-energia adattabile a livello globale, con un design italiano distintivo e opzioni di motorizzazione per rispondere alle diverse esigenze dei clienti in tutto il mondo. Questo modello segna la transizione di FIAT da u

Fiat Grande Panda arriva a fine anno con prezzi da meno di 19.000€

La Grande Panda segna il ritorno della FIAT sul mercato consumer globale. È stato sviluppato sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design si ispira all'iconica Panda degli anni '80, il 'blue jean' dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni occasione. occasione. cliente. È quindi un’auto socialmente rilevante, l’auto per tutti. La Grande Panda è letteralmente il clone della prima Panda, rendendola un nuovo veicolo del segmento B, conveniente e adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda parte da meno di 25.000 euro per la versione completamente elettrica e da meno di 19.000 euro per quella ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda si basa su un'idea semplice: una piattaforma multienergia unica e installabile in qualsiasi parte

NUOVA FIAT GRANDE PANDA IN ALLESTIMENTO BASE

Da Instagram (Panero Auto Torino) arrivano le prime immagini della Fiat Grande Panda in allestimento base. La vedremo in dettaglio l'11 luglio 2024. FIAT Grande Panda, primogenita della nuova famiglia ispirata alla Panda degli anni '80, un’auto compatta che risponde alle esigenze dei clienti di tutto il mondo. Fiat Grande Panda è il primo modello di una nuova gamma globale basata su una piattaforma multi-energy. Con questo nuovo modello inizia il passaggio del marchio FIAT da una produzione locale a una offerta globale sviluppata da una piattaforma comune. La Grande Panda arriverà prima in Europa, Medio Oriente e Africa e sarà disponibile nelle versioni elettrica e ibrida. La Grande Panda si presenta come un veicolo del segmento B sotto i 4 metri di lunghezza, con linee semplici e uno spazio a bordo ben organizzato per cinque passeggeri grazie al volume compatto, perfetto per il confort delle famiglie e della mobilità urbana odierna. FIAT è una delle case automobilistiche in at

In Svizzera chi acquista un'auto elettrica di Fiat, Abarth o Alfa Romeo e riceve un veicolo a combustione gratis per 1 mese

Astara innova: L'importatore ufficiale dei marchi Fiat, Abarth e Alfa Romeo lancia una nuova iniziativa per i suoi clienti in Svizzera, per facilitare il passaggio ai veicoli elettrici. I clienti che acquisteranno un veicolo elettrico tra l'1.7.24 e il 30.9.24 potranno usufruire gratuitamente di un veicolo a combustione per un mese. L'offerta è valida da subito presso i concessionari ufficiali Fiat, Abarth e Alfa Romeo in Svizzera.  Astara innova offrendo ai suoi clienti l'uso gratuito di un veicolo a combustione della stessa marca per un periodo di un mese. In questo modo i clienti possono godere del comfort della guida elettrica per tutto l'anno, beneficiando al contempo di un veicolo a combustione della stessa marca, in modo da poter andare in vacanza senza alcun vincolo.  Il veicolo viene consegnato al concessionario del cliente.  Il veicolo è reso disponibile da Astara attraverso la sua nuova offerta di abbonamento: Astara Subscription - Abbonati alla tua pross

Nuova Fiat Grande Panda

Video del Canale YouTube Passione Auto Italiane