Dichiarazioni di Altavilla su Fiat Punto e Lancia Ypsilon

Web Magazine PassioneAutoItaliane.BlogSpot.it Facebook (Seguici in modalità WEB) 
Marelli&Pozzi AutoSesto G+,Twitter,Instagram,YouTube:@PassioneAUTOItaliane redazionewm@outlook.com

Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer di FCA EMEA), in un intervista ad AlVolante in edicola, ha dichiarato: "non c'è dubbio che la Punto, un modello tattico utilizzato per alimentare la domanda tradizionale di utilitarie, sia invecchiato. Il problema è che tutte le novità proposte dalla concorrenza non sono riuscite a guadagnare posizionamento di prezzo e risultano poco remurative per l'investimento richiesto. Per cui non è detto che, con tanti marchi a disposizione, la nostra presenza nel segmento B debba per forza esprimersi attraverso la Punto, se ci fosse l'opportunità di produrre un'auto meno convenzionale con cui guadagnare di più. La Ypsilon, invece, è strategica. Da sola, in Italia, vende più di quanto facciano con l'intera gamma tante marche nostre rivali."
Da quello che si può capire, almeno con Ypsilon, c'è la volonta di proseguire con Lancia e per la Punto ci si può aspettare un erede diversa da quello che ci si possa aspettare.

Commenti

Lancia Delta S4 ha detto…
Diversa, che vuol dire: p.e. un SUV?
Anonimo ha detto…
Io spero di no, anche perche' di suv ne abbiamo abbastanza...e se stessero studiando ad un piccolo monovolume stile Musa? Bha....vedremo....
Thedriver ha detto…
B crossover rialzetto??
Paolo B ha detto…
...la solita sparata dei vertici FCA per prendere tempo e confondere il pubblico che nell'attesa comprerà altro
abb the power ha detto…
chi è un fiattario ha pazienza ormai...deve quasi sempre aspettare,però un modello lo può tenere per 10 anni,ahahahah
Bobby ha detto…
Mi sta bene che i margini sono risicati per tutti.
Ma Fiat non può uscire dal segmento B, dove è sempre stata leader.
Spero facciano uscire qualcosa, perché l'attuale Punto è alla frutta. Soprattutto per quanto riguarda i contenuti, rispetto alla concorrenza.
La linea, nonostante siano passati 11 anni, è ancora gradevole.
Paolo B ha detto…
Noi fiattari siamo come i tifosi del toro. Passione dedizione e sempre delusi da qualcosa che non arriva mai. Quella della Punto è una storia unica nel mondo dell'auto. Possibile che tutti gli altri costruttori siano dei fessi a produrre modelli del segmento B? E poi se anche i margini fossero risicati si darebbe lavoro a molte persone e questo sarebbe ancora più importante
Anonimo ha detto…
Se i margini sono risicati e non convenienti, la concorrenza non avrebbe fatto nuovi modelli come c3, fiesta, micra, rio e tra poco le nuove polo, ibiza...
Solita ca@@ata fiattara per perdere ulteriore tempo per decidere su cosa fare se proporre la punto brasiliana x contenere costi di produzione o proporre una b crossover come la nuova c3 visto che i crossover e suv stravendono.....
Fd
Quas 77 ha detto…
Hai proprio ragione Paolo B e te lo dice un fiattaro convinto, già possessore di 5 fiat punto.... uccidere la punto è vergognoso e pensare che avevo piena fiducia nel management fiat.... e invece delusione totale. Non voglio comperare straniero ma questi ti costringono!!!
Anonimo ha detto…
Se come dice Altavilla che attualmente le segmento B sono poco remunerative, com'è che altre case automobilistiche hanno sfornato nuovi modelli come C3; FIESTA; MICRA; RIO; SWIFT e tra poco arriveranno le nuove POLLO-IBIZA??????
Quindi la teoria della poco remunerativitá delle segmento B é una bella scusa per non fare nuovi modelli x risparmiare soldini x Lapo.....
Credo che stanno ancora studiando sullo stile perché molto probabilmente sarà una piccola crossover come la nuova c3 visto che ultimamente vendono di più i suv-crossover che ormai vanno tanto di moda.......

Post popolari in questo blog

Problemi di salute per Sergio Marchionne, che potrebbero anticipare le dimissioni da AD di FCA

In autunno arriverà la Nuova Alfa Romeo Giulietta MCA

1.0 e 1.3 pronti per GAS ed elettrificazione

Fiat 500X 2019: i nuovi motori