Anche Alfa Romeo Mito semplifica la gamma in vista dell'uscita di scena


Come è avvenuto con la Fiat Punto, che ha visto una netta semplificazione della gamma, in vista dell'uscita dai listini tra pochi mesi, la stessa cosa sta iniziando con Alfa Romeo Mito.
La piccola di casa Alfa è proposta solo negli allestimenti Urban e Veloce. Motore 1.4 Benzina e Benzina/GPL e 1.3 MJet Diesel. Optional racchiusi nel Pack Sport, Comfort, Visibility, Carbon Look Veloce, Lusso, Lusso Veloce e Tech.

Alfa Romeo Mito Veloce
1.4 TB Multiair TCT 170CV: € 21.900

Alfa Romeo Mito Urban
1.4 78CV: € 13.900
1.4 TB Multiair TCT 140CV: € 17.900
1.4 TB GPL 120CV: € 17.900
1.3 JTDM 90CV: € 16.900
1.3 JTDM 95CV: € 16.900


Commenti

  1. in estate diremo addio a Punto e Mito. Senza calcolare la Ypsilon che è solo per l'Italia, FCA è fuori dal segmento B

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero.
      Ad oggi è così, visto che non ci sono info ufficiali.
      E pensare che eravamo i migliori o comunque sul podio delle migliori segmento B... :(

      Elimina
  2. E' ora che sta punto ricarrozzata vada in pensione, almeno la Giulietta non è una Fiat ricarrozzata, se si vuole rilanciare Alfa a livello internazionale e come Brand Premium auto come Mito e Giulietta non vanno bene, le Alfa devono avere avere parti in comune solo con Maserati e Ferrari, molti vedono la Giulia QV come una Ferrari a quattro porte questa è la giusta impressione che deve dare un Alfa Romeo, siamo sulla buona strada ma per favore sbrigatevi a togliere di mezzo queste Mito e Giulietta che non appartengono alla nuova immagine che stanno dando all'Alfa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto giusto.
      Sarebbe il caso di presentare nuovi modelli, che sostituiscano questi due, che hanno parecchi anni sulle spalle.

      Elimina
    2. La giulietta è una stilo ricarrozzata... eccome! Solo sul pianale Giorgio sarebbe una vera alfa... a teazione posteriore!

      Elimina
    3. qui si vuole dire le cose a tutti costi ma almeno informatevi! Al massimo la Giulietta deriva dalla Bravo, ma è comunque differente. Non si capisce perchè il vostro Dio da tenere come esempio (VW) fa 8000 modelli Premium e non con lo stesso pianale e va benissimo e non si può dire nulla e un Alfa che condivide qualcosa con Fiat è una merda. Questo atteggiamento è complice ed è stato complice a situazioni come la morte della Lancia. Venite qui solo per dire che Marchionne è un bastardo che le auto sono delle merde....Se vi fa cagare il blog potete andare altrove senza scassare il cazzo a chi vuole informarsi senza leggere i vostri commenti che danno del pirla al blogger, sfottere, scherzare per divertimento, dire che è tutto una merda. Ma andate a fanculo. Avete rotto adesso!!!

      Elimina
    4. @PaoloB
      la giulietta non è una Stilo ricarrozzata.... è nata con il pianale completamente nuovo e tutto suo che erroneamente è stato condiviso con la dodge dart, fiat viaggio.....
      da questo momento in poi i pianali alfa devono essere condivisi solo con maserati e mai con fiat... la dodge deve fare pianali suoi da condividere con fiat e magari con lancia....
      fd

      Elimina
    5. Purtroppo caro Paolo le Alfa e le Lancia sono da sempre delle Fiat ricarrozzate, esattamente come lo sono le Audi su base Vw. Il problema è che in passato la nostra qualità è stata mediocre, sicuramente non all'altezza dei due marchi nobili. Qualità che ora è migliorata ma non nella percezione della clientela. Il gruppo Vag ha fatto un gran lavoro negli anni ed è passata da azienda monomodello (Maggiolino) quasi fallimentare a leader indiscusso europeo. E lo ha fatto partendo dalla Golf, disegnata da noi e meccanicamente ispirata alla nostra 128/127! Ora siamo noi a dover inseguire. Non basta fare modelli validi per chi è fra gli ultimi della classe. Giulia e Stelvio sono ottime auto ma come ben sai non vendono che una minima parte di quanto sperato e di quanto fa la concorrenza. Questo perché ci vuole tanto tantissimo tempo a ricreare un’immagine di qualità. Vw ci ha messo 40 anni. Noi dobbiamo lavorare sodo ma siamo sulla buona strada e soprattutto dobbiamo insistere insistere insistere! E continuare a lanciare nuovi super modelli Alfa come una Giulietta TP o i suv grandi, le coupè… solo così si ottengono risultati a lungo termine. Se Marchionne incomincia a prendere tempo e rimandare non si va da nessuna parte. Allora tanto vale chiudere i marchi difficili ed accontentarsi di fare soldi con i pick-up a benzina nelle praterie americane

      Elimina
  3. sarebbe bastato fare la versione 5p tenerla aggiornata...va be vedremo

    RispondiElimina
  4. peccatto. con il restyling è diventata ancora più bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, avere solo la versione 3 porte, non ha certo aiutato le vendite.

      Elimina
  5. E' stata comunicata la data di pensionamento?

    RispondiElimina
  6. Per me, può non pensionarla.... può anche continuare la sua produzione èerchè è davvero una citycar-coupè di nicchia, unica nel suo genere... magari con i nuovi e adeguati motori firefly può risollevare le vendite... peccato che è solo a 3 porte perchè con la 5 porte (magari senza cornici anche nel posteriore) avrebbe fatto molto molto molto di meglio......
    non si può sentire il bicilindrico sotto il cofano... magari il tricilindrico, sì...
    fd

    RispondiElimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Italiane

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE)

Post popolari in questo blog