Passa ai contenuti principali

ALFA ROMEO PRESENTA LE NUOVE GIULIA E STELVIO MY 2023. Alfa Romeo Giulia e Stelvio: “design senza tempo”

 








PASSIONE AUTO ITALIANE E' ANCHE SU YOUTUBE AL CANALE PASSIONE AUTO ITALIANE


Alfa Romeo Giulia e Stelvio si evolvono in termini di stile e tecnologia ma rimangono fedeli al DNA del marchio, espressione della nobile sportività italiana dal 1910.

Oggi i due modelli presentano un nuovo “look” grazie ai sofisticati fari Full-LED Adaptive Matrix e alla nuovissima griglia “Trilobo”, che con Tonale regala un forte family feeling.

Tecnologia e connettività raggiungono nuove vette: c'è un nuovo cruscotto completamente digitale con lo storico design “telescopico”; i “Servizi Alfa Connect” offrono il massimo del comfort e della sicurezza a bordo e sono progettati per offrire aggiornamenti “Over the Air”.

Debutta anche su Nuova Giulia e Stelvio la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token), che si basa sul concetto di “blockchain card”: un registro digitale crittografato e non modificabile dove le principali informazioni su ciascuna il veicolo viene registrato.

La dinamica di guida del marchio rimane un punto di riferimento nelle categorie SUV e berline grazie alla perfetta distribuzione dei pesi, all'agilità e alla leggerezza migliori della categoria e al volante estremamente preciso.

Nuova strategia di formazione, convergente con quella introdotta su Tonale: Super, Sprint, Ti e Veloce. Quattro allestimenti distintivi, quattro nomi che affondano le radici nella tradizione Alfa Romeo.

Su Nuova Giulia e Stelvio debutta la speciale serie “Competizione”, versione top di gamma che introduce il nuovo esclusivo Moon Light grigio opaco.

 


Debuttano le Nuove Giulia e Stelvio. Questi due modelli pluripremiati hanno conquistato la comunità internazionale grazie sia all'eccellenza del marchio - perfetta distribuzione dei pesi, dinamica di guida ai vertici della categoria, soluzioni tecnologiche e motoristiche al top della gamma - sia al design senza tempo che rende ogni vettura Alfa Romeo una “opera d'arte in movimento” di lunga durata. Oggi, l'interpretazione distintiva di Alfa Romeo della bellezza del design italiano è stata resa ancora più seducente e contemporanea su entrambi i modelli con interventi stilistici sui frontali per creare un feeling familiare chiaro e forte con il Tonale. Le Nuove Giulia e Stelvio saranno disponibili a partire da febbraio 2023.  


 


Un nuovo “look”


Spiccano sui frontali di Nuova Giulia e Stelvio la calandra anteriore, dove è posizionato il logo, e le griglie inferiori dei due condotti d'aria principali sono state rifinite con una finitura unica che offre una reinterpretazione contemporanea del famoso e distinto “Trilobo”. griglia. I fari, infatti, sono la principale novità del frontale. Da oggi debuttano le luci “3+3” su entrambi i modelli con i nuovi fari Full-LED Adaptive Matrix. Questo crea sia un forte sentimento familiare con il Tonale e, allo stesso tempo, richiama una delle celebri caratteristiche del marchio, introdotta dall'iconica Alfa Romeo SZ Zagato e dalla concept car Alfa Romeo Proteo. I tre moduli compongono il fronte unico di Nuova Giulia e Stelvio e forniscono luce diurna, un indicatore di direzione dinamico che garantisce le migliori condizioni di illuminazione grazie all'introduzione di due sofisticate tecnologie: l'“Adaptive Front Lighting System”, che regola costantemente le luci anabbaglianti in base sulla velocità e le condizioni di guida, e la “Glare-Free High Beam Segmented Technology”, che in condizioni di scarsa illuminazione rileva automaticamente entrambi i sensi di marcia per evitare di accecare le altre vetture; e infine il dispositivo “Welcome and Goodbye”, una funzione che si attiva ogni volta che il guidatore chiude o apre l'auto. Tutto ciò significa maggiore efficienza, in termini di durata e risparmio energetico, e maggiore sicurezza grazie al minor stress per gli occhi e al maggiore comfort di guida. Per accentuare l'anima sportiva di entrambi i modelli, inoltre, è stata rinnovata la disposizione del gruppo dei gruppi ottici posteriori a LED, che coniugano perfettamente stile e sofisticate tecnologie. Nello specifico, su Nuova Giulia sono disponibili nuovi gruppi ottici posteriori in vetro con finitura trasparente, mentre su Nuova Stelvio sono disponibili in vetro fumè con finitura nero lucido.


 


Il nuovo quadro strumenti completamente digitale


Le Nuove Giulia e Stelvio sono dotate della tecnologia più avanzata per garantire un'esperienza confortevole e connessa, offrendo allo stesso tempo il piacere di guidare un'Alfa Romeo. L'aggiornamento più significativo è nel cruscotto con il suo storico design “telescopico”. Include il nuovo schermo TFT da 12,3”, completamente digitale, da cui è possibile accedere a tutte le informazioni sul veicolo e ai parametri relativi alle tecnologie di guida autonoma. Inoltre, il cluster può essere riconfigurato in tre layout: Evolved, Relax e Heritage. Evolved rappresenta il futuro del design Alfa Romeo e utilizza la zona centrale dello schermo, pur mantenendo in posizione i due quadranti laterali. Rilassaresi concentra sul comfort, è privo di informazioni dettagliate sul veicolo e non utilizza i due quadranti. Heritage si ispira agli iconici modelli anni Sessanta e Settanta del marchio, con dettagli distintivi come i numeri invertiti alla fine del tachimetro.


 


Tecnologia NFT e “Servizi Alfa Connect”


Le Nuove Giulia e Stelvio sono dotate di un'interfaccia uomo-macchina (HMI) fluida e intuitiva per avere tutte le funzionalità a portata di mano. Inoltre, il sistema di infotainment garantisce contenuti, funzionalità e i “Servizi Alfa Connect” che offrono un'ampia gamma di utili servizi di sicurezza e comfort progettato per offrire aggiornamenti "over the air". Ad esempio, la funzione “My Remote” comprende diversi servizi come la possibilità di controllare a distanza alcune funzionalità del veicolo (apertura/chiusura porte, lampeggianti) tramite il proprio smartphone/smartwatch. Da oggi è disponibile su Nuova Giulia e Stelvio la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token), esclusiva mondiale nel campo automobilistico che il marchio italiano ha iniziato con la Tonale e che oggi è disponibile su tutta la sua gamma. La tecnologia si basa sul concetto di “blockchain card”, un registro digitale criptato e non modificabile in cui vengono registrate le informazioni principali di ogni vettura. Questa caratteristica caratteristica dell'off-board, facile da usare e sostenibile, sottolinea ulteriormente il carattere innovativo di Alfa Romeo. In base alla scelta del cliente, la NFT genera un certificato in cui vengono registrati i dati sulla vita del veicolo. Questo certificato può essere utilizzato per garantire la corretta conservazione del veicolo e, quindi, supportarne il valore residuo. Il certificato NFT fornisce un'ulteriore fonte di credibilità che aiuta il proprietario/rivenditore, ma rassicura anche l'acquirente nella scelta dell'usato.


 


La dinamica di guida è la migliore del segmento


Le dinamiche di guida di Nuova Giulia e Stelvio di Alfa Romeo si confermano ancora una volta le migliori della categoria nei rispettivi segmenti. Offrono un'esperienza di guida viscerale nell'autentico spirito Alfa Romeo, il che significa il giusto equilibrio tra design italiano, motori all'avanguardia, perfetta distribuzione dei pesi, speciali soluzioni tecnologiche e un ottimo rapporto peso/potenza. L'essenza dei modelli attuali e passati di Alfa Romeo deriva da questa formula “magica” che, da quando il Tonale (simbolo della metamorfosi del marchio), si è evoluto per ridefinire il 21 °sportività del secolo per includere la sostenibilità. Per raggiungere un nuovo livello di sportività efficiente e performante, il marchio italiano globale può fare affidamento sulla sua rinomata eccellenza. Basta sedersi su una Nuova Giulia e Stelvio per capire che si sta per entrare nel futuro della guida.

Leggerezza e agilità: il comportamento dinamico impeccabile e sportivo di Giulia e Stelvio è supportato dall'ampio uso di materiali ultraleggeri come l'alluminio (ad esempio utilizzato alla base dei motori) e il carbonio (ad esempio utilizzato per l'albero di trasmissione), che ha preso direttamente dal mondo delle corse.

Trazione integrale con tecnologia Q4:progettati per gestire la trazione del veicolo in modo reattivo e predittivo al fine di garantire i massimi livelli in termini di prestazioni, efficienza e sicurezza. La tecnologia Q4 garantisce tutti i vantaggi della trazione integrale e, contemporaneamente, garantisce consumi ridotti, reattività e piacere di guidare un veicolo a trazione posteriore. Il cuore del sistema Q4 è l'Active Transfer Case (ATC) che monitora le condizioni di aderenza e gli input del conducente in tempo reale per garantire le migliori prestazioni.

Il sistema Q4 di Alfa Romeo consente al veicolo di viaggiare come una pura trazione posteriore e, se l'aderenza del pneumatico si avvicina al limite di trazione, o secondo una specifica richiesta del guidatore, può erogare istantaneamente fino al 50% della coppia del motore all'anteriore in meno di 150 ms prevenendo così lo slittamento delle ruote e garantendo le massime prestazioni del veicolo e l'efficacia di guida.

Differenziale autobloccante meccanico Q2 : Sull'allestimento Veloce è possibile integrare la trazione integrale Q4 con l'autobloccante meccanico Q2, disponibile anche sulle versioni con la sola trazione posteriore. Il differenziale a slittamento limitato migliora l'agilità e la sportività, garantendo una trazione perfetta per una maggiore stabilità del veicolo in curva ad alta velocità e una maggiore accelerazione laterale e la massima sicurezza in condizioni di strada bagnata o scivolosa, tenendo costantemente sotto controllo le ruote e riducendo lo slittamento.

Sospensioni Alfa Link: Guidare un'auto Alfa Romeo è una sensazione indimenticabile. Ciò è dovuto anche all'esclusivo Alfa Link ™architettura a sospensione. All'anteriore, per l'anteriore, è stata scelta una sospensione a doppio braccio oscillante con asse sterzante semi virtuale (esclusiva Alfa Romeo), che ottimizza l'effetto filtrante e consente di sterzare con rapidità e precisione per una guida senza compromessi. Al posteriore si è optato per una soluzione multilink, con quattro bracci e mezzo - un brevetto Alfa Romeo - che garantiscono una maggiore maneggevolezza unita ad un ottimo comfort. Come esclusiva della serie speciale Competizione, c'è l' Alfa™ Active Suspension , con un sistema di smorzamento a controllo elettronico, che si adatta istante per istante alle condizioni di guida, consentendo al guidatore di optare per una guida più orientata alle prestazioni o al comfort.

Sistema frenante integrato (IBS): il sistema elettromeccanico che unisce il controllo della stabilità all'impianto frenante, garantendo una risposta istantanea dei freni, limitando lo spazio di arresto e consentendo una significativa ottimizzazione del peso. L'utilizzo del sistema brake-by-wire consente una notevole riduzione dei componenti all'interno del vano motore, sostituendo un unico hardware con un'unità composta da pompa, servofreno ed ESP, garantendo meno massa a sbalzo e maggiore agilità del veicolo.

Inoltre, a contribuire alla dinamica di guida stellare di Giulia e Stelvio, c'è il volante estremamente diretto che è stato abbinato a un cambio automatico ZF a 8 rapporti con paddle in alluminio, garantendo una maneggevolezza in curva senza pari. E, ultimo ma non meno importante, per il perfetto equilibrio tra piacere di guida e sistemi di assistenza, Nuova Giulia e Stelvio offrono un set completo di funzionalità dei Sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) per un'autonomia di guida di secondo livello. Ciò significa che il conducente può lasciare che il veicolo controlli l'acceleratore, il freno e il volante in determinate condizioni tramite sistemi elettronici che richiedono il monitoraggio costante da parte del conducente. Questi sistemi supportano il conducente e offrono un maggiore comfort durante i lunghi viaggi. Il conducente deve comunque mantenere il controllo costante del veicolo,


 


Una strategia di formazione semplice e intuitiva


Nuova Giulia e Stelvio convergono sulla nuova logica di linea introdotta con Tonale, che rende ancora più semplice la configurazione del veicolo da parte del cliente. Sono infatti disponibili due allestimenti, Super e Ti, ognuno con caratteristiche distintive per soddisfare i clienti più esigenti. L'allestimento Super, modello d'ingresso per un'esperienza Alfa Romeo unica, può essere personalizzato con l'adozione del pacchetto Sprint, che comprende diversi optional sportivi. Nel frattempo, l'allestimento Ti, che sottolinea l'eleganza e il carattere distintivo delle due vetture, può essere arricchito con il pacchetto Veloce per arrivare al massimo in termini di prestazioni e sportività. Non dimentichiamo che i nomi Super, Sprint, Ti e Veloce hanno una lunga storia nella storia dell'Alfa Romeo. Così, quattro sono gli allestimenti distintivi, tutti in grado di rispondere all'esigenza dei clienti di sentirsi tutt'uno con i propri veicoli. Infine, Nuova Giulia e Stelvio offrono un importante aggiornamento in termini di motorizzazioni: su tutti i modelli dell'allineamento è ora disponibile la versione diesel da 160 CV a trazione posteriore. E, infine, ci sono i potenti motori a benzina da 280 CV a trazione integrale e diesel da 210 CV.


 


La serie speciale Competizione, massima espressione di prestazioni e stile, certificata NFT


Per celebrare il debutto della Nuova Giulia e della Stelvio, l'Alfa Romeo introduce la serie speciale Competizione, un'autentica "concentrazione" di stile e stile che sicuramente soddisferà la tribù irriducibile dell'Alfa Romeo. Basata sull'allestimento Veloce e disponibile con ogni motore, l'edizione di lancio è la versione top della gamma e si distingue per l'esclusivo colore grigio Moon Light opaco e le pinze dei freni rosse. L'intenso look sportivo di Nuovo Stelvio è stato accentuato dai cerchi in lega da 21”. Gli interni si distinguono per l'impianto audio Harman/Kardon, la plancia e i sedili rivestiti in pelle con cuciture rosse. Infine, comprende i vetri privacy e lo stemma Competizione sui fianchi e sui poggiatesta anteriori. Sulla Competizione, l'esclusiva tecnologia Alfa Active Suspension e NFT (Non-Fungible Token) è di serie, che certifica l'unicità di ogni vettura Competizione, e ne assicura la configurazione originale. È la massima espressione dell'essenza dell'Alfa Romeo in termini di stile, prestazioni e tecnologia.

Commenti

Post popolari in questo blog

NUOVA ALFA ROMEO MILANO: LA SPORTIVITA’ DIVENTA COMPATTA

Benvenuta MILANO, la nuova compatta che riporta la sportività Alfa Romeo nel segmento di mercato più grande d’Europa. Un simbolico “ben tornato” a chi ha amato Giulietta e Mito, e un caldo benvenuto a una nuova generazione di Alfisti. MILANO ridefinisce i canoni di bellezza nel segmento. Design italiano opera del Centro Stile Alfa Romeo (Torino): connessione emotiva al primo sguardo, grazie alla reinterpretazione degli stilemi tipici del marchio. Dinamica di guida best in class. MILANO porta il tipico piacere di guida Alfa Romeo nel segmento delle compatte, grazie a soluzioni tecniche specifiche frutto di un processo di sviluppo coordinato dalla stessa squadra che ha progettato Giulia GTA. Comfort e praticità ai vertici del segmento, come dimostra il bagagliaio più capiente tra i competitor premium (400l) e la soluzione Alfa Romeo Cable Organizer. MILANO è “ELETTRICA”, con batteria da 54 kWh, proposta in 2 varianti di potenza: 156 CV, e la top di gamma VELOCE con 240 CV. MILANO ELETTRI

Fiat Mega Panda, il nuovo modello sarà svelato l'11 luglio 2024

Il concept qui sopra è la City Car. Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. Il nuovo modello sarà svelato l'11 luglio 2024. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa negli interni: dalla plancia allo schermo e ai sedili. Inoltre, FIAT è attenta all'uso di materiali sostenibili come plastiche riciclate e tessuti di bambù e mira a rimuovere alcune barriere ad una mobilità più sostenibile, tra cui ad esempio rendere semplice l’utilizzo del cavo di ricarica grazie a un "sistema autoavvolgente". La posizione di guida rialzata e il design che ispira solidità rendono questa city car perfetta per

ALFA ROMEO MILANO: Il live streaming all’evento di presentazione #EyesOnMI

L’attesa è finita! Alfa Romeo MILANO è pronta al suo debutto. Vivi “live” insieme a noi la coinvolgente World Premiere della nuova sportiva compatta Alfa Romeo che ridefinisce le regole del segmento. Mercoledì 10 aprile, H 17:00 sul sito AlfaRomeo.it

DINAMICA DI GUIDA ALFA ROMEO MILANO offre la dinamica di guida migliore della categoria

Forte del peso più basso nel segmento e di una ottimale distribuzione delle masse, MILANO entra nel mondo delle elettriche da vera Alfa Romeo. Il team che ha coordinato lo sviluppo della dinamica di guida è lo stesso che ha sviluppato la Giulia GTA presso il centro sperimentale di Balocco (VC), con il chiaro obiettivo di ottenere sulla nuova MILANO il road handling migliore della categoria, grazie a soluzioni tecniche specifiche: lo sterzo è il più diretto del segmento (14,6) ed estremamente preciso con calibrazione ad hoc per esaltare le eccezionali doti di tenuta di strada; sulla versione VELOCE, l’assetto è sportivo e ribassato di 25 mm; le barre antirollio anteriori e posteriori hanno una taratura sportiva per garantire un inserimento in curva rapido e preciso; l’impianto frenante prevede all’anteriore dei dischi da oltre 380mm con pinze monoblocco a 4 pistoncini; il differenziale Torsen offre la migliore trazione possibile in ogni condizione. Inoltre, gli pneumatici performanti d

ALFA ROMEO MILANO SPECIALE La versione top di gamma disponibile al lancio commerciale

È ordinabile la MILANO SPECIALE, versione di lancio top di gamma disponibile nelle motorizzazioni IBRIDA (136CV) ed ELETTRICA (156CV). MILANO SPECIALE, limitata esclusivamente all’edizione di lancio, sintetizza sportività, tecnologia e comfort in una configurazione unica che prevede una selezione mirata dei migliori contenuti offerti in gamma. Negli esterni, spicca la nuova reinterpretazione dello scudetto “Progresso”, le finiture sportive opache con inserti nel nuovo e già iconico rosso Brera e cerchi in lega “Petali” da 18”. L’abitacolo è impreziosito da tratti sportivi e contenuti esclusivi come gli interni “Spiga” in vinile e tessuto, il volante in pelle ed il sedile guidatore a movimentazione elettrica con funzione massaggio. La cura nei dettagli è assicurata dall’elegante e distintiva illuminazione interna a 8 colori che caratterizza le bocchette aria, il tunnel centrale e l’iconico Cannocchiale. Completano un allestimento estremamente ricco le dotazioni di sicurezza: MILANO SPE

Lancia Ypsilon da record nel primo trimestre del 2024

  Lancia Ypsilon si conferma fashion city car dei record e chiude il primo trimestre 2024 con un +16.4% di unità vendute rispetto allo stesso periodo del 2023. Nel solo mese di marzo, con 4.845 unità, Lancia Ypsilon è la seconda vettura più venduta del proprio segmento e la terza vettura più venduta del mercato in generale. Lancia Ypsilon è inoltre la vettura ibrida più venduta nel proprio segmento, sia nel mese di marzo, che nel trimestre.   “È un grande orgoglio constatare ancora una volta la passione e l’amore che circondano Lancia Ypsilon: una vettura che ha sempre giocato un ruolo da protagonista sul mercato, grazie al suo stile unico, dalle linee morbide e sinuose e dal design tipicamente italiano, uniti a connettività, efficienza e stile. I dati relativi al primo trimestre del 2024 certificano un percorso glorioso e ci permettono di celebrare nel migliore dei modi un modello che ha fatto la storia delle auto cittadine in Italia.” ha dichiarato Luca Napolitano, CEO del marchio La

L’avvio della produzione della trasmissione eDCT rappresenta una nuova pietra miliare della trasformazione da 240 milioni di euro dell’iconico sito italiano nel Mirafiori Automotive Park 2030

È partita la produzione di cambi elettrificati a doppia frizione (eDCT) nell’ambito della joint venture eTransmissions Assembly, con una produzione a regime di 600.000 unità all’anno. Obiettivo: contribuire ad alimentare la futura generazione di vetture ibride Stellantis La produzione di eDCT è una delle otto nuove attività che hanno trovato sede a Mirafiori dalla nascita di Stellantis, tra cui il Battery Technology Center, il Circular Economy Hub, il grEEn-campus e la sede globale di Pro One Il progetto Mirafiori Automotive Park 2030 prevede un investimento di oltre 240 milioni di euro per trasformare il sito in un polo unico nel suo genere a livello mondiale, completamente rinnovato e pensato per ospitare attività di progettazione, ingegneria e tecnologia, produzione, supply chain ed economia circolare Oggi è stato annunciato un ulteriore investimento di 100 milioni di euro per aumentare il potenziale dell’iconica Fiat 500e, con una piattaforma ridisegnata che integrerà la tecnologia

Fiat 500x

La Fiat 500 è stata una delle automobili più iconiche mai prodotte, una vettura che ha incarnato lo spirito italiano di stile, praticità e divertimento su quattro ruote. Nel corso degli anni, questa icona si è evoluta e ha dato vita a varianti moderne, tra cui la Fiat 500X, un crossover compatto che mescola il fascino retro della 500 con le esigenze moderne di spazio e versatilità. Lanciata per la prima volta nel 2014, la Fiat 500X ha immediatamente catturato l'attenzione del pubblico grazie al suo design accattivante e alle sue caratteristiche innovative. Basata sulla piattaforma dello stesso gruppo della Jeep Renegade, la 500X offre una guida più elevata rispetto alla sua antenata, consentendo ai conducenti di affrontare con sicurezza una vasta gamma di terreni e condizioni stradali. Il design della Fiat 500X è una fusione perfetta tra il carattere retrò della 500 originale e un'estetica più moderna e avventurosa. Gli elementi distintivi, come i fari circolari e il tetto in c

Le nuove Lancia sono pronte

Dopo la Ypsilon, la Lancia ha altri modelli davanti in programma, con altre cinque auto, tra modelli nuovi e versioni ad alte prestazioni. L'anno prossimo arriverà la Ypsilon HF, a trazione anteriore con motore da 240 CV, ma nel 2026 e nel 2028 verranno presentate due vetture: l'ammiraglia Gamma e la segmento C Delta. Entrambe avranno una declinazione sportiva HF Integrale, che verrà svelata l'anno successivo al debutto, si baseranno sulla piattaforma Stla Medium del gruppo Stellantis e verranno prodotte in Italia. Per entrambi i modelli il Centro Stile Lancia ha già finalizzato il design. Carlos Tavares, ad del gruppo Stellantis, durante il weekend della tappa italiana della Formula E a Misano, ha parlato di queste due auto. "Come ben sapete, ora stiamo rilanciando il marchio Lancia, partendo dalla nuova Ypsilon che avete già visto", ci ha detto Tavares. "Ma c'è dell'altro in cantiere. Sono stato a Torino questa settimana per convalidare i prossimi m

ALFA ROMEO MILANO IBRIDA L’esperienza della mobilità elettrica senza ricaricare

MILANO offre due soluzioni di motricità per la versione Ibrida: trazione anteriore oppure trazione integrale Q4, una novità nel segmento premium, che sarà disponibile in una fase successiva. MILANO IBRIDA adotta un’architettura 48v Hybrid VGT (Variable Geometry Turbo) da 136 CV. L’unità termica adotta il motopropulsore 3 cilindri da 1,2 litri a ciclo Miller con turbo a geometria variabile e catena di distribuzione per la massima affidabilità. La componente elettrica è composta da una batteria agli ioni di litio da 48 volt e un motore elettrico da 21 kW integrato nell’ innovativo cambio a doppia frizione e 6 rapporti che opera insieme all’ inverter e la centralina della trasmissione per garantire la massima efficienza. MILANO IBRIDA offre un’esperienza di guida estremamente fluida e consente di procedere in modalità elettrica per oltre il 50% in città; MILANO garantisce guida in elettrico non solo nelle manovre di parcheggio o a basse velocità cittadine ma anche su percorsi extraurbani,