Confermato il piano industriale Alfa Romeo e l'addio alla Mito



(Render di A. Masera)

L'ad di Alfa Romeo Herald Wester, intervistato da Autocar, conferma l'arrivo di 8 nuovi modelli con il marchio del Biscione entro il 2018. Wester ricorda che la gamma Alfa Romeo sarà incentrata sui segmenti C, D ed E, con berline, SUV e sportive coupé e cabrio. 
Confermata quindi l'uscita di scena dell'Alfa MiTo una volta giunta a fine carriera. Ma prima sarà soggetta a un piccolo facelift e sarà svelata al Salone di Ginevra, a marzo 2016. Wester spiega così l'addio alla MiTo: "Si tratta di una segmento B premium a tre porte prodotta in Europa - nessuno compra auto così".

Il manager ricorda come a livello mondiale sia necessario conquistare nuovi clienti oltre agli "alfisti" storici; si tratta di quei nove milioni di clienti di auto premium che per due terzi hanno scelto berline e SUV medie e grandi, segmenti dove Alfa Romeo intende essere protagonista con i suoi nuovi modelli. La prima delle otto novità Alfa Romeo è la Giulia che sarà presenta con l'intera gamma al Salone di Ginevra (3-13 marzo 2016), seguita entro il 2016 dal SUV medio Alfa Romeo basato sulla piattaforma "Giorgio" che servirà per il ritorno al segmento E con la berlina grande e il SUV grande. Arriverà anche l'erede dell'Alfa Romeo Giulietta, coniugata in due diverse varianti di carrozzeria e con trazione posteriore. E' previsto anche l'arrivo di due sportive come l'Alfa GTV coupé e l'Alfa Spider che avranno molti elementi in comune con la nuova Maserati Alfieri.

Commenti

Walter Grasso ha detto…
Cosi arriviamo a 8 modelli precisi come era previsto, la Giulia, l erede della Giulietta, il SUV medio, La berlina grande e il SUV grande e in fine la GTV e la spider... Direi che siamo pronti per competere con audi merdeces e BMW. L unica cosa che è un po un peccato è la totale uscita di scena del segmento B. la audi ha la A1 ed è moolto venduta... sarebbe potuta essere una sua rivale se ben fatta...
Giustino Abate ha detto…
In quali stabilimenti verranno prodotti?
Cassino Mirafiori...
Bobby ha detto…
Spero che per il segmento B ci ripensino, soprattutto se dovessero andare bene le vendite cme mi auguro.
In fondo, c'è sempre tempo a farne una nuova, utilizzando la base della sostituta della Punto.
Anonimo ha detto…
Ma se hanno fatto la Mito solo a 3 porte per forza poi è poco venduta che non ci sarà eredi.... Se avessero fatto anche a 5 porte...... ah già... il timore della fiat della cannibalizzazione con l' inguardabile Punto... ma vaff
Anonimo ha detto…
Ma ne vendono pochi di A1. Poi Fiat avrà la 500 5p
Anonimo ha detto…
Io le darei nuova vita come remake a112.. Bastano un bel restyling muso coda interni e la lancia avrebbe con poco un nuovo modello in gamma
Anonimo ha detto…
Nessuna segmento B, ma alcuni in FCA vedono bene un cross-over di segmento C in stile GLA, il segmento B è stato definitivamente abbandonato
Niente 500 5p, la piccola premium sarà la Ypsilon, mentre per Fiat arriva tutt'altra cosa nella gamma razionale ;-)
Anonimo ha detto…
Quindi rinunciano alla 500 5p che si vende in tutto il mondo per la y che si vende solo in Italia, mi sembra strano, secondo vari insider molto vicini al gruppo la Y arriverà fino al 2018 e non sarà rinnovata chiudendo il marchio Lancia.
manager FCA hanno detto che Lancia nei peggiori dei casi investirà nel segmento B, nei migliori dei casi avrà altri modelli. Sono interviste rilasciate pubblicate anche qui sul nostro blog. Per la nuova B, se il progetto va avanti cosi come lo conosciamo sarà molto meglio di una B premium a marchio Fiat
Walter Grasso ha detto…
Cosa arriverà nella gamma razionale di Fiat?
Anonimo ha detto…
scusa, io ho sempre sentito / letto che la A1 è in perdita perchè non vende (almeno non come previsto...)
Anonimo ha detto…
Come Niente 500 5 porte?!?!?!?
Non avevano detto che usciranno 2 novità del segmento B in casa Fiat dove ci sarà un nuovo modello chic (500 5 porte) e un nuovo modello rational (molto probabilmente chiamata Uno o Punto)?????????????????????????? che confusione.... hai link in merito alla tua affermazione sulla cancellazione della 500 5 porte??
Anonimo ha detto…
Davvero punteranno su Ypsilon per il B PREMIUM? Spero che la vostra notizia si fondata perche' da buon Lancista sarebbe un sospiro di sollievo! Nn skerziamo su queste cose, eh! :))
Per Fiat non possiamo divulgare nulla poiché siamo in una fase del progetto in cui Fiat vuole la massima riservatezza. Comunque sarà una degna erede di Uno e Punto da posizionare nella gamma razionale. Per Lancia ora andiamo a riprendere l'articolo, comunque sono dichiarazioni ufficiali fatte da top manager FCA durante delle interviste
Ecco l'intervista ad Altavilla in cui dichiara che continueranno a investire nel segmento B di Lancia:
http://passioneautoitaliane.blogspot.it/2015/09/alfa-romeo-nelle-competizioni-e-il.html
Comunque per quanto riguarda la 500 5p c è da tenere conto che a parte la Mini che è un caso particolare e Audi A1, BMW non ha una B premium, Mercedes ha fatto passare la Classe A da B a C, su questo filone, la Mito non avrà eredi, quindi è inutile proporre una B premium in Fiat che è comunque tradizionalmente generalista e come vedrete, si, hanno una gamma più raffinata, ma dall'altra parte avranno modelli economici, razionali...e per il segmento B è più adeguato questo target. La Punto comunque nei casi, è venduta in Europa, Sud America, in alcuni mercati dell'Asia e in Australi, quindi è comunque un modello globale. Se al posto della Punto propongono una 500 da almeno 15/16.000 euro non sarebbe più un auto del popolo come sono state la 127, la Uno, Punto...
Bobby ha detto…
Non capisco cosa sta succedendo.
Si è partiti che la sicura sarebbe stata la 500 5p, poi si è discusso che forse sarebbero arrivati sul mercato due modelli, la 500 5p, quindi il modello "chic" ed una segmento B "economica", ora la 500 5p è stata accantonata, pare definitivamente.
Sono anche d'accordo, che avere due modelli nel segmento B, marchiati entrambi Fiat, forse è troppo, considerato anche l'andamento del mercato, però tra le due versioni, quella che avrebbe venduto di più e portato maggiori guadagni, sarebbe stata la 500 5p.
Spero almeno che abbia contenuti ed un prezzo onesto. Immagino sarà solo 5 porte. Fiat è indietro di una generazione, rispetto alla concorrenza. Non può fallire il modello, che comunque, è nel DNA della casa italiana e genera dei numeri importanti in Europa.
In realtà a quanto sembra non è mai esistita la 500 5p
Il problema è che su internet ci sono tante notizie che poi risultano false. Anche i big del settore erano andati dietro a questa notizie, mentre adesso, alcuni, sono i primi a smentirla. E adesso circola la voce che sia tutt'altro.
I rumors non sono mai notizie sicure, e a oggi Fiat non ha ancora detto quello che vuole fare. Quindi evidentemente la notizia della 500 5p era falsa. Se Alfa rinuncia alla Mito, perché Fiat dovrebbe fare una B Premium?
Se volete scriveteci a redazionewm@outlook.com
Anonimo ha detto…
Posso capire l'uscita di produzione dell'ALFA Mito per i numeri che attualmente fà ma il suo futuro avrebbe potuto essere come crossover come lo è attualmente la Mercedes GLA e la BMW X1, Audi Q3, per non parlare della prossima Audi Q1 dal momento che le prossime SUV ALFA un programma saranno antagoniste di modelli della fascia BMW X3 - Mercedes GLC - Audi Q5. Ho l'impressione che Herald Wester pensi troppo al mercato nord americano a discapito di quello Europeo.
Fabio13 ha detto…
Ma se sono già state inviate le lettere di ritiro della concessione agli autosaloni Lancia di mezza europa??? (http://www.autoactu.com/lancia-resilie-son-reseau-de-distribution-francais.shtml)
Come pensano che possa sopravvivere un marchio vendendo solo in Italia? E poi investirebbero milioni per una nuova segmento B Lancia per venderla solo da noi, quando Marchionne stesso sostiene la necessità di alleanze per incrementare i volumi a livello mondiale?

Io per questi e altri motivi, alle parole di Altavilla ci credo poco, ma tanto si tratta di aspettare...
GLA, Q3, X1 sono di segmento C non B :-) Fiat nel B Premium ha già la 500X, e se viene confermato il progetto dell'erede della Punto (al 90% è quello comunque) capirete perché non può essere una altra premium. Purtroppo adesso non capite perché non posso essere più esplicito, ma tra qualche mese vi sarà tutto più chiaro
Per Alfa, visto che torna ad essere un marchio globale, è normale che la scelta cade su modelli che vanno bene per tutti
Noi blogger e giornalisti che abbiamo modo di parlare con persone che hanno un certo peso all'interno di un gruppo automobilistico, abbiamo una visione diversa delle cose e per Lancia non bisogna darla per spacciata ma bisogna aspettare ;-)
*visione delle cose diversa
Anonimo ha detto…
Da tempo su questo sito ed altri si parla di un SUV Alfa a partire dalla fascia BMW X3 - Audi Q5 - Mercedes GLC che misurano in dimensioni cm 466 di lunghezza mentre BMW X1 - Audi Q3 - Mercedes GLA misurano cm 444/441 di lunghezza perché sono di un altra categoria e FIAT 500 misura cm 425/427 perché è di un altra categoria. Salvo che non vi siano variazioni di programma della FCA in prospettiva 2016 ognuno faccia le proprie valutazioni.

Post popolari in questo blog

Prodotta la 2 milionesima Fiat 500

Come sarà la Fiat 500X 2019

La piena occupazione in Italia si raggiungerà con i nuovi modelli Alfa e Maserati. Fiat sarà un marchio specializzato in modelli piccoli