Alfa Romeo Giulietta by X-Tomi Design


Passione Auto Italiane


Anche se non si sa se arriverà una nuova Alfa Romeo Giulietta o un crossover o entrembe, X-TOMI Design da la sua interpretazione della nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta, e lo fa in versione Quadrifoglio.

Commenti

Anonimo ha detto…
Bella bella bella, è il render della Giulietta migliore che ho visto.
Paolo B ha detto…
Assolutamente si
Bobby ha detto…
Bella è bella.
Ma non si rischia l'effetto matrioska, come in Audi, ecc.?
Che dite, potrebbero star bene le maniglie apertura porte posteriori sui montanti, stile 156 e 147?
Paolo B ha detto…
Effetto matrioska assicurato! Ma necessario al giorno d' oggi per rendere riconoscibile un marchio. Poi se fa vendere come le tedesche amcora meglio! A me le maniglie post nascoste piacciono ma mi sembrano cosa superata e poi le hanno copiate in molti tipo la orripilante Toyota chr, l'auto per adolescenti turbati dai manga!
abb the power ha detto…
l'importante...è non prendere in giro l'alfa!!!!è l'unica auto italiana rimasta!!!sta crollando pure fiat....
Gigi ha detto…
bel render certamente. Credo però sia utile una maggiore caratterizzazione del design. Qualcosa bisognerebbe cambiarla nei fari p.es. ... per quanto riguarda la maniglia delle porte posteriori, a me piacerebbero quelle "nascoste" tipo 147... è vero che ora sono in molte ad averle copiate, ma in questo caso sarebbe un richiamo proprio alla gloriosa 147 che è stata tra le prime se non la prima ad adottare questa soluzione stilistica... e darebbe una maggiore caratterizzazione alla linea laterale rispetto alla Giulia.
Anonimo ha detto…
Mi sembra che cosi si rischi di fare come Audi,BMW ecc..ecc.. Praticamente frontale uguale a Giulia,siamo italiani un po di fantasia più dei tedeschi penso che ne abbiamo.

Post popolari in questo blog

Problemi di salute per Sergio Marchionne, che potrebbero anticipare le dimissioni da AD di FCA

In autunno arriverà la Nuova Alfa Romeo Giulietta MCA

1.0 e 1.3 pronti per GAS ed elettrificazione

Fiat 500X 2019: i nuovi motori