Via la Fiat Tipo dall'Europa. Ecco perchè


Link:
Fiat 500 Club
> Raduno Alfa Romeo
> Raduno 500

La Fiat Tipo è destinata a lascire il mercato Europeo. Perchè? “Costa troppo”. Parole dell'amministratore delegato di FCA Sergio Marchionne ad Automotive News.
“La tecnologia necessaria per rendere le auto conformi agli standard europei – ha detto Marchionne riferendosi alle normative anti-emissioni sempre più stringenti e a quelle sulla sicurezza– sono troppo costose”. E la Fiat Tipo, per sua natura 'low-cost', non se lo può permettere. Considerando che i margini di guadagno della Fiat su questo genere di auto è già basso, che la concorrenza è tanta e che la Tipo, in Europa, la soffre più che in casa. La Fiat Tipo continuerà ad essere presente in Turchia come Egea, in Africa, Medio Oriente e Sud America.
Per sapere come sarà composta la gamma Fiat in Europa, clicca il primo link che trovi qui di seguito.

Laggi anche:
-Nuova Fiat 500 elettrica, anche in versione Giardiniera. Le 500X e 500L saranno ibride. Nuova Abarth 595 elettrica...
-6 giugno 2018: debutto dei nuovo motori Firefly
-Fiat Panda 2020 potrebbe rimanere a Pomigliano d'Arco
-Alfa Romeo 8C

Commenti

  1. C'è da chiedersi cosa rimarrà in Italia della gloriosa Fiat, casa che ha contribuito alla motorizzazione di una nazione.
    Non ci si guadagna con le utilitarie? E allora gli altri marchi? Tutti quelli che li producono vanno in deficit? La Renault, PSA, Opel...
    Ah, però "Marchionne ha risanato il debito"...

    ... ha risanato il debito ma ha fatto scomparire i marchi. Come dice bene l'ing. Carlo Negri.

    Il 19 giugno saremo a Pescara, per manifestare per la salvaguardia del mercato motoristico italiano, per i bolli, per tutelare il nostro patrimonio automobilistico. Chi vuole partecipi. Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Cosa scommettiamo che rimarrà al suo posto per molti anni ancora?

    RispondiElimina
  3. Sinceramente se perdiamo la Tipo non perdiamo un modello che ha fatto la storia dell'auto. E' banale, bruttino e non fa guadagnare. Purtroppo lo dico da sempre che la Tipo è un’auto low cost, adesso lo conferma pure l’AD. Ricordiamoci che Fiat, per sua nobile natura di “motorizzatrice” d’Italia ha sempre fatto auto low cost anche se non si chiamavano ancora così. Il problema è che al giorno d’oggi è molto più difficile, proprio per le motivazioni scritte nell’interessante articolo di Matteo. Normative su inquinamento e di sicurezza alzano i costi. Se vuoi continuare a vendere e guadagnare (poco) puoi fare due cose: o utilizzare pianali vecchi infischiandotene dei crash test (vedi Dacia) o investire un sacco di soldi sperando che poi le auto abbiano volumi di vendita enormi. I modelli di un tempo come 127 o Uno rispettavano in pieno la seconda strada. Oggi la concorrenza è molto più forte e soprattutto la dirigenza vuole margini molto più alti. Io sono convinto che sapremmo ancora fare ottimi modelli, innovativi ed apripista, Panda per prima ma alla fine posso anche accettare il ragionamento del guadagno a tutti i costi. Mi può anche stare bene ridurre la Fiat ad una famiglia di versioni della 500 scopiazzando il concetto che ha fatto ricca la Mini. Ok, il gruppo FCA nella testa di Marchionne deve essere fatto di marchi premium… ma allora cosa aspetta a fare una gamma seria e completa per ALFA???? Lo sa che rimandando i modelli “perché abbiamo fatto degli errori di valutazione” il pubblico ricco non compra? Lo vuole capire che una volta fissato un obiettivo bisogna perseguirlo a testa bassa??? Il piano 2014-18 prevedeva 7 modelli…. Ne abbiamo visti due. Questo piano si ferma a 5 modelli. Cazzo fateli PERO’!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Sverniciatore Mascherato5 giugno 2018 09:52

    Spero che il nuovo AD sia Altavilla, uomo orientato al prodotto, perchè Fiat solo con Panda e 500 non si può vedere.
    A mio avviso per fare auto nuove con i marchi Fiat e Crysler (modelli a TA) stanno aspettando di fare un'alleanza in cui si dividono i costi di sviluppo e progettazione, forse è per questo che non hanno annunciato niente.
    La 300C non avrà eredi questo Marchionne lo ha detto e le Charger/Challanger uniche Dodge confermate avranno la piattaforma attuale aggiornata, il Jorney non avrà un successore idem per il Caravan, allo stato attuale delle cose avremmo Chrysler con la sola Pacifica e Dodge con Charger/Challanger e forse Durango.
    Non hanno ridimensionato solo Fiat anche la divisione americana è stata devastata.

    RispondiElimina
  5. i piani industriali non svelano tutto. Anzi c'è chi svela molto meno ed è molto più vago di FCA

    RispondiElimina
  6. Sverniciatore Mascherato5 giugno 2018 10:25

    Alfred se prendi il piano precedente scoprirai che ne hanno realizzato meno della metà e di modelli fuori dal piano non ne hanno fatto nessuno.
    Poi si può dire quel che si vuole, ma a conti fatti i la situazione reale è questa, infatti hanno azzerato il debito grazie ad investimenti non fatti ed addirittura annullati, per azzerare il debito sono rimasti indietro su tutto.
    Per poter fare modelli fuori dal piano serve un'alleanza industriale che permette a FCA di dividere i costi per fare modelli di marchi generalisti come Fiat, senza quell'alleanza e dal piano presentato ti hanno fatto capire che Fiat non avrà ne auto ne suv superiori o di segmento C.

    RispondiElimina
  7. i piani industriali non svelano tutto!!! vedi date di arrivo dei singoli modelli? dove verranno prodotti??? Comunque nel 2014 il Talento non era nel piano. Cercate di essere obbiettivi

    RispondiElimina
  8. Marchionne stesso ha detto che hanno dato i dettagli solo per i principali marchi

    RispondiElimina
  9. Sverniciatore Mascherato5 giugno 2018 11:17

    Alfred vogliamo essere obiettivi, poi il Talento non me lo puoi spacciare per un modello nuovo visto che è un rebranding di un commerciale Renault, vogliamo essere seri allora guarda per la sola Alfa o anche per Fiat (il C-Suv per il 2017/2018 lo sto aspettando ancora adesso) cosa prevedeva quel piano, suvvia cerchiamo di essere abbastanza obiettivi

    RispondiElimina
  10. ascolta non dichiarare tutto e non rispettare quello che è stato dichiarato sono due cose diverse!!! Mi pare che nel piano dell'altro giorno non ci sono dettagli su Alfa, su Fiat hanno fatto qualche dichiarazione, non hanno parlato di produzione... vuoi negarlo? neghiamolo!

    RispondiElimina
  11. Per la Tipo, sarebbe bastato poco in più.
    L'auto è valida, ma la clientela la percepisce come low cost.
    Qualche dispositivo di sicurezza da integrare, una rinfrescata aggiungendo i LED, che vanno tanto di moda, qualche motorizzazione in più (vedasi 1.4 turbo Multiair e/o i futuri Firefly) e migliorerebbe le vendite, che alla fine, non sono così male.
    Il problema per Marchionne, è la bassa redditività per ogni modello venduto.
    Un'alleanza per i pianali dei segmenti B e C, avrebbe fatto abbassare i costi.
    Non capisco perché non riescono (o non vogliono) trovare nessun partner.

    RispondiElimina
  12. la percepisce come low cost perchè è una low cost. Aggiungere quella roba vuol dire far lievitare i prezzi e non sarebbe più una low cost. Ha senso mantenerla tale fino a quando si può farlo e il punto forte è il prezzo. se la allinei alla concorrenza vuol dire aggiungerla ad una concorrenza agguerrita con tanti modelli in un mercato in cui nel segmento C vanno di più crossover e suv. Già cosi ha successo solo in Turchia Italia e Spagna, figurati se gli aumenti i prezzi

    RispondiElimina
  13. Purtroppo Fiat può solo vendere auto low cost, 500 a parte. La Tipo è l'esempio lampante. Vende abbastanza solo per il prezzo basso e dunque rende poco. Purtroppo il marchio Fiat ha perso credibilità per le sciagurate politiche del passato che Marchionne ha condiviso in toto!

    RispondiElimina
  14. Valdostanodoc5 giugno 2018 14:12

    veramente tolgono la Tipo e Panda a parte in Europa ci saranno solo auto semi premium (gamma 500)

    RispondiElimina
  15. o hai problemi a capire o lo fai per dar fastidio. Marchionne ha detto che toglie la Tipo, quindi Panda a parte la Fiat, in Europa diventa semi premium attraverso la famiglia 500

    RispondiElimina
  16. La Tipo verrà venduta, certo, ma non in Italia e non nell'Europa occidentale.

    Io non mi accanisco sulla scelta, ma sulla menzogna.

    Dire che non ci si guadagna è una balla, allora gli altri marchi? La terza vettura più venduta in Italia è la Renault Clio, una segmento B e M. cosa fa? Toglie la Punto! La segmento B era stata inventata da Fiat con la 127. Dopo si sono adeguate tutte le altre case automobilistiche!
    Tutto questo significa uccidere il nostro patrimonio automobilistico nazionale, dopo la Lancia adesso tocca alla Fiat, non si può più stare con le mani in mano a guardare morire la nostra tradizione industriale dell'autoveicolo. Giammai.

    RispondiElimina
  17. mi riporti i costi di produzione casa per casa? mi piacerebbe capire quanto costa produrre un auto

    RispondiElimina
  18. Ragazzi ma volete capire che il mercato dell’auto ancora è in evoluzione? Marchionne giustamente fa i programmi in base al Mercato e questo è....Anche io mi aspettavo qualcosa di entusiasmante,invece ancora siamo in attesa. L’AD ha capito una cosa,e questa la condivido pienamente, il mondo dell’Auto è una guerra continua,vince chi è più forte economicamente e che è in grado di competere.

    Marchionne,ha in testa una sola cosa ora adeguarsi in termini di tecnologia e ricerca di un nuovo partner industriale.Ecco perché si spiega,il momento di stasi della FCA. Nel piano presentato a Torino, il piatto forte è stato ciò che riguarda la tecnologia e l’azzeramento del debito,i i prodotti seppure importanti vengono alla fine e possono anche subire degli stop in base alla moda del momento.
    Quindi,anche in questo piano mica è detto che in Alfa si facciano 4 modelli nuovi, per il marchio Maserati è Jeep penso che il piano vada in porto mentre per FIAT e CRYSLER dovremmo aspettare un nuovo partner industriale che permette di abbassare i costi di produzione.

    Non voglio essere il divino Otelma,penso che Marchionne una volta che abbia trovato il Partner che quasi sicuramente sarà la GM,Lancia verrà rilanciata e la 500 diventerà un marchio a se stante come la MINI e allora si che ne vedremo delle belle. Dobbiamo ancora aver pazienza, il tempo atteso ne varrà la pena fidatevi....

    RispondiElimina
  19. Marchionne vede lungo. Bisognerà vedere come sarà conciata la concorrenza in futuro

    RispondiElimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Italiane

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE)

Post popolari in questo blog

Nuove indiscrezioni per il marchio Fiat