Nel 2019 arriverà la Fiat Panda Mild Hybrid. Ma come funziona?


Si sente sempre più spesso parlare di Mild Hybrid, un nuovo tipo di motorizzazione che va tanto di moda nell'ultimo periodo e promette risparmi sul consumo di carburante. Molti però non sanno di cosa si tratti, tanto da pensare che sia simile all'ibrido classico. In realtà i principi sono gli stessi ma il funzionamento e la resa sono estremamente diversi.

La dicitura "Mild" significa letteralmente mite, leggero. A differenza del normale ibrido che al motore termico affianca anche un motore elettrico di discrete dimensioni e buona potenza, il Mild usa invece un'unità elettrica molto più piccola, quasi sempre incorporata al posto dell'alternatore.


Il funzionamento si basa sempre sull'energia cinetica accumulata dal veicolo in marcia, recuperata e trasformata in energia elettrica in fase di decelerazione, e accumulata in una batteria al litio, anche questa sensibilmente più piccola, posta solitamente sotto il vano porta bagagli. Quando la vettura deve ripartire, l'energia viene fornita all'alternatore/starter, che trasmette coppia direttamente all'albero motore tramite una cinghia, sgravandolo dello sforzo iniziale della partenza.

Esistono per ora due categorie di Mild Hybrid, a 12 volt o 48 volt, ma in entrambi i casi il piccolo motore elettrico non è in grado di muovere da solo la vettura come può invece succedere nell'ibrido classico. Non è possibile per lo stesso motivo quindi compiere brevi tratti in solo modalità elettrica, ma il motore a combustione resta sempre in funzione, salvo spegnersi in alcune occasioni in fase di decelerazione.

Secondo i costruttori l'ibrido leggero può portare ad un risparmio fino a 0.7 litri di carburante ogni 100 km, o più in generale fino al 15% di consumi in meno.

FCA utilizzerà sia i 12V che i 48V abbinati ai Firefly 1.0 e 1.3 che saranno prodotti nello stabilimento di Termoli (Campobasso). Tra i modelli che adotteranno questo sistema, ci saranno la Panda e la 500.


Commenti

  1. Quando vedremo un vero ibrido su una Fiat? La Yaris lo monta ormai da qualche anno e stravende. E’ una questione di costi o non vogliono credere a questa tecnologia? Ed anche i modelli premium resteranno senza un ibrido serio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei ritardato o ci fai? Sei sempre qui ma credo che è vero che sei solo un troll come dicono tutti. I modelli FCA avranno mild Hybrid da 12 e 48V, l ibrido, ibrido plugin ed elettrico. E da giugno che lo dicono. Sveglia!!!

      Elimina
    2. Pure per la Panda???

      Elimina
    3. Scusa ma hai problemi o non leggi e ti diverti a provocare? La Panda avrà un mild Hybrid 12V. Cosa rara nel segmento A

      Elimina
    4. è qui per sfottere e basta. E' peggio delle piattole

      Elimina
  2. Quindi verrà montato sul modello attuale?

    RispondiElimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
www.passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
www.passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Ita

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE). Li puoi fare una donazione a Passione Auto Italiane

Post più popolari degli ultimi 30 giorni

Arriva il "Piano Italia" di FCA. Il marchio Fiat verrà rilanciato. Piena occupazione in Italia

Nuovi motori ibridi a Pratola Serra