Addio al segmento A di Fiat



Lo scorso ottobre, durante la presentazione dei conti del terzo trimestre, il ceo del gruppo FCA Mike Manley ha confermato l'uscita dal segmento A: "In un futuro molto prossimo ci vedrete concentrarci nuovamente su un segmento a più alto volume e con margine più alto e ciò comporterà un allontanamento dal segmento delle piccole". Indiscrezioni a riguardo indicano il 2024 come l'anno in cui questo piano si concretizzerà: le economie di scala garantite dalla nuova piattaforma Cmp di PSA dovrebbero consentire al Lingotto di proporre vetture di dimensioni maggiori a prezzi contenuti e con margini superiori rispetto a quelli dei modelli attuali.

L'ambizioso obiettivo della Fiat Chrysler Automobiles è quello di portare chi attualmente guida una citycar a scegliere una compatta di segmento superiore e di riconquistare parte dei clienti della Fiat Punto che, prima della sua uscita di scena nel 2018, ha guidato per anni le classifiche di vendita del marchio torinese.

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI