Per Fiat la Punto ha lo stesso ruolo della Golf per Volkswagen



L'Europa è un mercato importante per il gruppo FCA, e qui sarà sviluppato il marchio Fiat, con nuovi modelli, con l'obbiettivo di crescere nei volumi di vendite. Fiat sarà sempre più green, con motori ibridi ed elettrici.

Olivier Francois: "Fiat può contare su due elementi forti del suo DNA. La vocazione urbana e quella familiare. Dobbiamo riconquistare il segmento B dopo l'uscita di produzione della Punto. Il segmento A va fortissimo, ci manca però una parte della mobilità cittadina. Per noi la Punto ha lo stesso ruolo della Golf per la Volkswagen."

"La nostra formula del futuro prevede di ripensare il trio 500, Panda e segmento B. L'erede della Punto sarà tutt'altro che tradizionale. Mentre la Panda continuerà ad esistere e sarà rinnovata continuamente. La Panda quindi continuerà ad essere rilevante ed esistere fino a quando non sarà sostituita dalla Centoventi."

I manager FCA stanno rivalutando il marchio Fiat, andando in senso contrario rispetto a ciò che stava facendo Marchionne. Si torna nel segmento B e ci saranno nuovi modelli per rafforzare la presenza Fiat in Europa.

Commenti

Piersandro ha detto…
Dalla morte di marchionne sono passati ormai 2 anni. E in 2 anni non hanno saputo mettere nemmeno in fase di progettazione la nuova punto ? La verità credo che ormai il segmento B stia cambiando e lo possiamo vedere anche con gli altri marchi, dove i rispettivi B-suv hanno assorbito il 40-50% delle vendite in questo segmento. La captur vende quanto una clio, la Puma ed Ecosport vendono quanto la fiesta, quindi possiamo dire che l’erede della punto, in Fiat, in buon parte è stata sostituita dalla 500X e dalla 500L. Inoltre l’assenza della punto ha dato più spazio alla ypsilon e la tipo ha saputo anche prendersi qualche cliente del segmento B, grazie ai prezzi bassi. Certo si sente ancora la mancanza di una erede diretta, ma credo che ormai dovrebbero pensare a una sostituta della 500L, qualcosa di modaiolo, da inserire tra la panda Cross e la 500x come appunto la 120. Inoltre la panda credo che debba rimanere lì. La panda piace perché è compatta, razionale, economica e non c’è nulla di simile sul mercato ( a parte la ignis ). Ormai tutto è in mando di Tavares, ma devono sbrigarsi a lanciare nuovi modelli, la loro gamma non è completa al momento.
Gamma ha detto…
Forse sarò polemico ma dalle decisioni prese dalla dismissione dell'ultima Punto ho avuto un'impressione contraria. VW non si permetterebbe mai di fermare la produzione di un modello e far aspettare anni prima dell'arrivo della nuova generazione. Riconquistare? Prima lasciano una fetta di mercato enorme alla concorrenza e poi, come per magia, la riconquistano. Come se gli automobilisti europei stessero aspettando il lancio della nuova Punto senza comprare più auto. Rispetto ai bei tempi in cui la Punto era l'unica segmento B degna di nota ora c'è una concorrenza agguerrita, fatta di Clio, 208, C3, Polo, Kia, Hyundai, Toyota. I problemi maggiori però sono altri due. Non si sa quando arriva e pare che non abbiano ancora le idee chiare su cosa fare. E il suv di segmento B? Forse, chissà, vedremo, però, c'è crisi. Intanto una cosa pare certa: con la confusione che hanno la Panda sembra avviarsi allo stesso destino di Punto. L'attuale generazione, spremuta come un limone fino all'ultima goccia, durerà fino a quando le concorrenti non si saranno prese la loro fetta di mercato (vendere troppo fa male ). Resta ancora il pericolo che con il nuovo modello compiano la pazzia di cambiare nome (cosa che VW con un modello storico e di successo non farebbe mai) La prima volta Renault (con il caso Gingo - Twingo) li ha portati su più saggi pensieri. Questa volta chi sarà a farli ragionare?
Anonimo ha detto…
Anche se non c'entra nulla con il post bello specifico, è incredibile quanto ancora bella, a distanza di quasi 17 anni, sia la Grande Punto, nello specifico in questa versione T-jet 3 porte. Un prodotto eccezionale, che avrebbe meritato di più.
IlCorsista ha detto…
Diciamo che la Punto è il benchmark del marchio Fiat nel segmento B così come la Golf nella VW nel segmento C.
Per avere lo stesso ruolo della vw golf bisogna avere la continuità della nomea "Punto" in diverse generazione nel corso degli anni.
Anche la Panda è un benchmark nel segmento A della Fiat.
IlCorsista
AMC ha detto…
Il passaggio da sottolineare-a mio vedere-è il seguente:
‘Non sarà un modello tradizionale’.
È assurdo pensare ad un nuovo modello b che sia...troppo modello b.
Ognuno di noi ha il dovere(per me in verità è un piacere)pensare alle macchine di domani in maniera profondamente diversa rispetto alle macchine di ieri(ma anche a tante di oggi).
Il messaggio contenuto nelle parole di François mi sembra evidente e nel mio piccolo sottoscrivo appieno.
Senza un minimo di lungimiranza il futuro dell’automotive europeo sarà terribilmente cupo.