La divisione interna a Fiat per un erede della Punto e l'ostacolo per far arrivare la Argo in Europa


Facebook - Instagram - YouTubeFiat Punto -  Skype/Mail redazionewm@outlook.com ©   Iscriviti: Gruppo Scoop e Indiscrezioni Fiat Punto Club Italia - Vogliamo la Nuova Punto




Tra rumors di Omniauto, Auto Bild, ecc... oltre a quello che mi hanno scritto alcuni lettori e Club Argo, sembra che questo modello Fiat possa arrivare nel 2018 qui da noi.
Quattroruote (sul numero di novembre 2017) scrive: si dice - ma per ora la Casa smentisce - che la nuova Fiat Argo potrebbe sbarcare in Europa per sostituire la Punto. Ma si rimane ancora una volta nell'ambito dei rumors, senza avere smentite definitive o conferme.

Il mensile ne ha approfittato per fare un viaggio in Brasile per conoscere meglio questo modello, di cui si parla in un ampio articolo. La conclusione è che si tratta di una B Premium per gli standard Brasiliani, e da noi sarebbe un ottima B con tutte le carte in regola per arrivare anche in Europa (secondo Fiat). L'ostacolo che si pone la Casa Torinese è solo uno: a scoraggiare sono i dazi doganali. Ma anche Quattroruote si chiede se alla fine arriverà o no questo modello.

Da questa situazione incerta ne derivano i rumors che arrivano da più parti, con la speranza (come dice Quattroruote) che si arrivi a una conconclusione che comunque non escluda la Punto dalla gamma Fiat. Come vogliono alcuni manager del marchio Torinese, che ritengono che non si debba abbandonare un auto come la Punto.

Insomma, la tormentata vicenda della Punto e della sua erede continua, ma intanto il tempo passa e la concorrenza mangia quote di mercato al segmento B Fiat.

Commenti

  1. Paolo B leggi l'articolo di Quattruote e vedrai che qunado si è detto che si parla del suo arrivo in Europa e che è un ottima auto non erano cazzate

    RispondiElimina
  2. Queste news non fanno che peggiorare le cose. Non voglio mettere in dubbio la alta qualità del modello per il mercato brasiliano. Ma non vedo per l'Italia altra collocazione se non come modello "basic" (io dico low cost ma vi incazzate). Certo se però ci sono alti dazi doganali... meglio lasciar perdere. Quello che fa incazzare me è l'incertezza costante di Fiat. Decidetevi! Volete fare un modello? Fatelo! Non volete farlo? Chiuso! E pensate ad altro. Resto convinto che Fiat potrebbe restare nel segmento B con due modelli: Argo per combattere la Sandero nella fascia bassa e con un fantastico ed innovativo crossover con stile Toro per la fascia più alta. Questo sarebbe rispondere al mercato!. Altro che continui ed estenuanti rumors

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di leggere l'articolo di Quattroruote

      Elimina
    2. i rumors ci sono perché come spiegato non si decidono su nulla. ed è la conferma che i rumors sono veri, ma se questi non prendono una decisione definitiva si continuerà con i rumors

      Elimina
    3. Se vuoi una versione base comprati una dacia sendero, a quanto sembra se ci sarà un'erede della Punto sarà in linea con la concorrenza.

      Elimina
    4. l'articolo di Quattroruote non parla di low cost

      Elimina
    5. Non capisco perché un modello premium brasiliano debba essere considerato un law cost italiano, chi ci crediamo di essere poi, neanche andassimo tutti in giro in Aston Martin.

      Elimina
  3. Cre








    Credo sia un auto interessante

    RispondiElimina
  4. Proprio per il problema dazi si era fatta avanti l'ipotesi di costruzione serba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è la volontà di farlo da parte di qualcuno. Vi consiglio di leggere l'articolo intero perché è molto interessante

      Elimina
    2. Scusate, noi avremmo dazi se decidessimo di importarla dal Brasile?
      Non dovrebbe essere lo stesso per la Compass, per esempio, visto che è assemblata in Messico?

      Elimina
    3. Brasile ha dazi alti il Messico evidentemente no

      Elimina
  5. Quindi non è stato ancora deciso nulla? :(

    RispondiElimina
  6. L'importante è che si decidanno in tempi stretti.


    La concorrenza nel frattempo lancia nuovi modelli .
    Il rischio è quello di perdersi una buona fetta di mercato per sempre,ad es.parecchi miei conoscenti "puntisti" sono passati a Polo e Clio .
    Per quanto riguarda i dazi non circolava la voce che sarebbe stata prodotta in Serbia?
    Per il capitolo estetica a mio modesto parere con qualche ritocco potrebbe piacere anche in Europa.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. evidentemente vorrebbero importarla dal Brasile ma i dazi li frena. poi una parte di fca non vuole l erede della Punto...Evidentemente per la Serbia è il B-SUV ciatato da Quattroruote

      Elimina
    2. Quindi ipoteticamente le sostitute sarebbero due un b suv e una b classica?

      Elimina
    3. Quindi ipoteticamente le sostitute sarebbero due un b suv e una b classica?

      Elimina
    4. Il bagaglio suv quindi è dato per certo?

      Elimina
    5. no, sono rumors riportati da Quattroruote

      Elimina
    6. link notizia di 4ruote?? pleeease!

      Elimina
    7. sai leggere? è un articolo della rivista

      Elimina
    8. numero di novembre 2017 come scritto nel post

      Elimina
  7. mo faccio una raccolta firme per far arrivare sta auto e le altre

    RispondiElimina
  8. quanta indecisione.....
    e addirittura contrasti interni sull'erede Punto... non me l'aspettavo tutto questo...
    si dovrebbe abolire il dazio per la libera circolazione dei beni e servizi....
    a questo punto è meglio fare una b crossover, su pianale argo, costruito a Melfi, stilisticamente più bella dell' argo...
    intanto sto facendo un pensierino sulla c3 shine gpl cobalt blue o sulla stonic style gialla o rio cool smoke blue......
    fd

    RispondiElimina
  9. Vorrei tanto chiedere ai direttti interessati (una parte di fca) la motivazione che non vogliono l'erede della punto... Gradirei una loro risposta autografata....
    Una volta letto le motivazioni faremo un sondaggio se hanno ragione o meno...
    Personalmente gli anti-punto di fca stanno sbagliando di grosso perché la punto ha fatto storia... Ha salvato la fiat dal fallimento... Ci mancava i disfattisti in fca...

    RispondiElimina
  10. La motivazione, ormai si è capito, è che non vogliono investire su questo marchio. Stanno preparando la FCA per una vendita /fusione, altrimenti non si spiega. Cmq se tolgono la Punto, IMHO, dalla produzione è abbastanza sicuro che esce un nuovo modello. Devono saturare Melfi, uno stabilimento che ai tempi del lancio della prima punto, arrivava a 600.000 auto prodotte. Non darei troppo peso a tutti questi pettegolezzi...arriva si, arriva no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i pettegolezzi ci sono perché una parte di FCA insieme moltissime persone da questa parte vogliono la Punto o la sua erede. Non si parla della 124, ma dell'auto più importante per Fiat perché fa parte del segmento più importante d'Europa. E' quindi normale parlare di questo modello, anche se ci sono rumors meno noti che parlano del possibile arrivo di altro. La Punto esce di produzione a luglio e subito dopo verrà allestata la linea per 1/2 nuovi modelli

      Elimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Italiane

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE)

Post popolari in questo blog

Nuove indiscrezioni per il marchio Fiat