Marchionne: con Alfa Romeo abbiamo commesso errori che hanno fatto accumolare ritardi e costi


Link:
>>> Passione 500
>>> Raduno Alfa Romeo
>>> Raduno 500

C'è anche una ragione per cui il gruppo si concentrerà su Jeep, RAM, Alfa Romeo e Maserati. Marchionne: "In un contesto di mercato del tipo white box, vale a dire in cui lo scenario si dovesse capovolgere completamente in favore di forme di possesso e di utilizzo radicalmente nuove, sono i più facili da proteggere. I marchi generalisti faranno fatica a competere in un contesto del genere. E io credo che i nostri competitor americani avranno molto da fare per evitare questo rischio".


Ampio lo spazio dedicato alle considerazioni sul piano Alfa del periodo precedente, il 2014-2018. "In passato abbiamo commesso due errori su Alfa: abbiamo accumulato ritardi e costi aggiuntivi che hanno rallentato lo sviluppo. Il secondo problema che abbiamo sottostimato è stata la reazione del mercato premium, più difficile da penetrare del previsto. Oggi siamo molto più consapevoli delle difficoltà e forse se tornassi indietro non rifarei quello che ho fatto allo stesso modo. Forse saremmo più cauti nella valutazione di tutta una serie di elementi nell'industrializzazione delle soluzioni tecniche. C'è voluto più tempo, ma credo che con il piano di Kuniskis ce la faremo a raggiungere gli obiettivi. Alfa Romeo non raggiungerà nemmeno nel 2022 i profitti di Jeep, ma negli ultimi anni abbiamo imparato molto con i lanci di Giulia e Stelvio".

Per quanto riguarda un eventuale spin off di Alfa e Maserati, "una decisione non arriverà prima della fine del piano. Il business è quello che è e siamo concentrati sulla realizzazione del piano. Sono due parti fondamentali del portfolio FCA. Quella di Magneti Marelli è una questione diversa", ha affermato Marchionne, che punta a chiudere lo spin-off entro fine anno. "Non so cosa succederebbe se arrivasse qualcuno con il portafoglio aperto in questo momento", ha comunque puntualizzato Marchionne. L'Alfa Romeo, in ogni caso, non produrrà in Cina, come del resto la Maserati: "I modelli dedicati a quel mercato proverranno tutti dall'Europa".

Commenti

Post popolari in questo blog