Rilancio di Fiat, Lancia e Alfa Romeo



Carlos Tavares ha dichiarato che tutti i marchi italiani verranno rilanciati, grazie alla condivisione di motori, pianali, componenti... con i marchi ex PSA. Ma con stile e carattere diversi, e con personalizzazioni per differenziare i modelli e rispettare la filosofia del marchio. Quello che è stato fatto con 208 e Corsa ad esempio. 

Ciò vuol dire che prossimamente vedremo molti modelli per i marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo. Per Abarth non è chiaro se rimarrà un marchio legato a 500, o se verrà esteso ad altri modelli Fiat. Ma è certo che rimarrà sul mercato.

Al momento le novità, in termini di nuovi modelli che vedremo con certezza assoluta, sono un B-UV Fiat che non fa parte della famiglia 500 e che vedremo nel 2022, l'Alfa Romeo Tonale in arrivo dopo l'estate di quest'anno e un B-UV Alfa Romeo, che vedremo nella seconda metà del 2022.

Questi sono ancora progetti ex FCA, quello che deciderà Stellantis lo scopriremo nei prossimi mesi, quando sarà presentato il piano industriale del nuovo gruppo.

Sicuramente vedremo un rinnovo totale della gamma Fiat e un ampliamento con modelli inediti, per Alfa Romeo vedremo una rinfrescata di Giulia e Stelvio e finalmente un ampliamento della gamma, prima con i progetti ex FCA e poi con i progetti STELLANTIS. Mentre per Lancia vedremo una vera e propria rivoluzione. Uscirà di scena l'attuale Ypsilon, ci sarà un ritorno del marchio fuori dall'Europa, per un ritorno del marchio nella fascia Premium. Lancia tornerà ad avere una vera gamma di modelli di alta qualità e tecnologici, con motori ibridi ed elettrici. 

Stellantis punta a proiettare i marchi italiani nel futuro, ma nel rispetto della storia e della tradizione. 

Commenti

abb the power ha detto…
marchionne era solo un uomo di finanziera solo bravo a far quadrare i conti....ora si ragiona meglio...con ds la lancia gli ruba tutta la clientela...alfa e lancia saranno belle chicche di mercato