Aspettative sul BUV Fiat 600 2023



Come sappiamo le future B-suv Jeep, Fiat e Alfa Romeo saranno costruite a Tychy (Polonia). Qui stanno ristrutturando lo stabilimento, dando spazio alla produzione della nuova Jeep Avenger, della Fiat 500 e Lancia Ypsilon. Per questi due modelli piano piano scenderà il numero di 500 e Ypsilon prodotte. La fine produzione per tutti e due i modelli avverrà alla fine del prossimo anno. 


Questo avverrà per accogliere la produzione di un secondo nuovo modello: la nuova Fiat 600. Questo modello avrà il logo 600 sul frontale (come la nuova 500 e la 500x restyling - nella foto si può vedere il logo 600 sulla 600 d'epoca). Il modello ricorda moltissimo la 500x e avrà pianale e motori ex psa. Le dimensioni saranno simili a quelle della nuova Jeep Avenger.


I primi muletti sono previsti ad ottobre e la commercializzazione partirà a fine 2023. La 600 esordirà in versione elettrica e in un secondo tempo con il nuovo 3 cilindri mild Hybrid 1.2. 


Non si sa quando verrà annunciata ufficialmente. Ma dopo anni di silenzio stanno preparando qualcosa in grande stile. Ma per il momento non è dato sapere nulla.


Essendo un crossover di segmento B si può dire che si tratta di un modello molto importante, poiché questa categoria di auto ha molta richiesta. Per via della pandemia da Covid 19 non ci siamo goduti l'arrivo della nuova 500, ma comunque si tratta di un nuovo modello che arriva in una gamma povera e datata. 

L'aspettativa è sicuramente alta, mi aspetto prima di tutto una campagna di marketing che non si riduca ad un annuncio dell'ultimo minuto, ma che si segua l'esempio delle anticipazioni fatta da Jeep, mostrando in anticipo tre modelli su quattro in arrivo nei prossimi mesi/anni. Mi aspetto qualcosa di diverso da quanto visto fino ad ora, che quindi non sia legato stilisticamente a nulla di ciò che si è visto fino adesso in Fiat. Sicuramente non sarà una Mokka con logo 600 come qualcuno mostra! 


Secondo Stellantis i BUV Jeep, Fiat e Alfa Romeo sono modelli tecnologicamente avanzati basati su un nuovo concetto di mobilità. Saranno prodotti utilizzando i sistemi di trasmissione più avanzati, compresa la trazione completamente elettrica. Di conseguenza, definiranno gli standard nei loro segmenti, consentendo un ulteriore sviluppo dei marchi del Gruppo e una concorrenza effettiva nei mercati più esigenti del mondo.


Quindi l'aspettativa è alta. Mi aspetto una 600 tecnologicamente avanzata, diversa dalle altre Fiat. E per il resto...non vedo l'ora di vederla!


Commenti

  1. E' vero che questo tipo di modelli hanno molta richiesta ma non in variate elettrica. In Italia sono pochi gli esemplari venduti con questo tipo di alimentazione

    RispondiElimina
  2. Se mai cominci ad allungare i listini e a vendere sempre più in elettrico, mai si avrà la generalizzazione e il tanto atteso abbassamento dei prezzi dei veicoli elettrificati, man mano che aumentano i volumi

    RispondiElimina
  3. se vendono bene la 500e,penso che con gli stessi volumi fanno lo stesso successo....

    RispondiElimina

Posta un commento